31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Una settimana di controlli della Polizia: c'è ancora chi non mette la cintura di sicurezza

Una settimana di controlli della Polizia: c’è ancora chi non mette la cintura di sicurezza

25 Settembre 2020

La settimana trascorsa, tra il 16 ed il 22 settembre, ha impegnato la Polizia di Stato e in particolare la specialità della Polizia Stradale in una complessa attività di sensibilizzazione e comunicazione finalizzata a far percepire a tutti i cittadini l’importanza del rispetto delle regole.

Il network europeo della Polizia stradale denominato Roadpol (precedentemente TISPOL) ha pianificato la campagna “Safety Days”, indirizzata ad aumentare la consapevolezza dei rischi che gli utenti della strada possono incontrare, promuovendo comportamenti sicuri e il rispetto codice della strada.

Il messaggio chiave del sito ufficiale è: “Se ogni utente della strada apporta piccole modifiche per ridurre il proprio rischio e il rischio per gli altri utenti della strada, allora insieme possiamo fare grandi miglioramenti. L’obiettivo finale è eliminare il numero di persone uccise ogni giorno sulle strade europee”.

A tale campagna hanno aderito tutti gli operatori della Polizia stradale, come anche quelli della Sezione Polizia Stradale di Monza e della Brianza e della Sottosezione autostradale di Arcore.

231 veicoli controllati, 144 sanzioni

I servizi mirati, organizzati nel corso della settimana, hanno permesso di controllare un totale di 231 veicoli e contestare, su un totale di 144 violazioni, poco meno di 20 tra guida pericolosa ed eccesso di velocità, 25 per il mancato uso delle cinture di sicurezza e circa 15 per l’uso del telefono cellulare durante la guida.

In merito all’attività infortunistica, sono stati rilevati 10 incidenti stradali, di cui uno mortale. Quest’ultimo, avvenuto sulla SS36, ha coinvolto un’autovettura e un motociclo, a bordo del quale la persona trasportata è deceduta, mentre il conducente ha riportato serie ferite. Il responsabile, datosi alla fuga, è stato poi fermato grazie all’attività sinergica delle Forze dell’Ordine, finalizzata non solo ad assicurare fisicamente il fuggitivo, ma a ricostruirne gli attimi antecedenti e successivi all’impatto e a individuarlo con assoluta certezza per il tramite delle dichiarazione di testimoni e l’acquisizione delle registrazioni di alcune telecamere installate in loco.

Recuperati 2 peluche smarriti in Valassina

Ad ammorbidire i toni della settimana è stato l’intervento su un ostacolo presente sulla Valassina. Le segnalazioni quotidiane sono numerose, così come la natura degli ostacoli, ma in questo caso gli operatori sono stati sorpresi da ciò che hanno rinvenuto. Due peluche, uno dell’altezza di circa un metro, riproducenti le sembianze di due orsacchiotti. Il personale, non potendo individuare il proprietario che li ha smarriti, dopo un’adeguata pulitura e sanificazione, provvederà a consegnarli a una struttura di cura per bambini, dopo avergli fatto indossare i colori della Polizia di Stato.

Foto di repertorio MBNews

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi