07 Maggio 2021 Segnala una notizia
Traffico di stupefacenti, sequestro di minori: 19 arresti dalla Calabria a Monza

Traffico di stupefacenti, sequestro di minori: 19 arresti dalla Calabria a Monza

8 Settembre 2020

Traffico illecito di sostanza stupefacente o psicotrope, produzione traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, tentata estorsione, sequestro di persona aggravato, lesioni personali aggravate, ricettazione, detenzione e porto illegale di arma comune da sparo, detenzione e porto illegale di armi clandestine, nonché collegamenti con la ‘ndrangheta. L’operazione “Sbarre”, partita da Reggio Calabria, ha coinvolto anche la Brianza.

A dare esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari nei confronti di 19 persone (di cui una arrestata proprio a Monza) sono stati, nella giornata di lunedì 7 settembre, i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Reggio Calabria, coadiuvati dallo Squadrone Eliportato Cacciatori, dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia e dai Comandi Compagnia di Monza e Villafranca di Verona, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia – di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Capo Giovanni Bombardieri, hanno dato esecuzione

Le indagini

L’attività d’indagine, condotta dalla Compagnia di Reggio Calabria da ottobre 2017 a marzo 2020, ha consentito di evidenziare l’esistenza di due distinti gruppi criminali dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti, operanti in maniera non concorrenziale in zone contigue del quartiere Sbarre.

Il primo, composto da numerosi affiliati e organizzatisi in maniera sistemica nelle piazza di spaccio del Rione Guarna/Caridi; il secondo, più limitato dal punto di vista numerico, seppur “connotato da minori mezzi operativi e impegnato in transazioni di droga di più modesto valore”, intratteneva rapporti con soggetti di elevata caratura criminale vicini alle famiglie della ‘ndrangheta locale, operando già a partire dal 2017, in modo sistematico e professionale, nonché ponendo la propria base operativa in una non modesta area compresa tra la zona cittadina del Rione Sbarre e Viale Calabria.

A far scattare le investigazioni dei militari è stato un sequestro di persona a scopo di estorsione, avvenuto nel settembre 2017,  nei confronti di due minori, uno dei quali reo di aver commesso ai danni dell’organizzazione il furto di una considerevole quantità di sostanza stupefacente. I due minorenni sono stati costretti sotto minaccia con l’uso di armi e imbavagliati, a rimanere per lungo tempo rinchiusi all’interno di una abitazione di via Bolzano e anche in una cantina di viale Europa, fino a che non avessero confessato il furto e restituito la merce o pagato il suo controvalore.

Gli arresti

Nel corso dell’attività complessivamente sono state tratte in arresto in flagranza di reato 16 persone, deferite in stato di libertà altre 5 persone e segnalate amministrativamente altre 12 persone per uso di sostanza stupefacente. Dalle captazioni tecniche e dai riscontri effettuati, le sostanze stupefacenti complessivamente emerse dall’indagine sono state marijuana (peso complessivo superiore a 8 kg circa al prezzo di mercato pari a 3 euro al gr.) e cocaina (peso complessivo superiore a circa 250 grammi al prezzo di 70 euro al gr.).

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi