24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Monza, il progetto di Coop Lombardia "Autism friendly": ecco perchè è un esempio da seguire

Monza, il progetto di Coop Lombardia “Autism friendly”: ecco perchè è un esempio da seguire

10 Settembre 2020

E’ il primo supermercato d’Italia ad essere stato ideato e costruito per essere accessibile e fruibile anche da persone affette da disturbi dello spettro autistico e dai loro familiari: è la Coop di Monza in via Marsala, che apre oggi, 10 settembre 2020, sulle ceneri di un’area abbandonata ormai da 20 anni, quella della ex CGS. Ad affiancare Coop Lombardia in un progetto ambizioso, quanto complicato, partito nel 2015, alcune importanti associazioni del territorio che si occupano quotidianamente di rendere migliore la vita delle persone affette da tale sindrome.

Pizzaut

C’è Pizzaut di Nico Acampora, che ha ideato e realizzato una pizzeria per ragazzi autistici (come suo figlio), in cui possano lavorare, realizzarsi e diventare indipendenti. Alla conferenza stampa di inaugurazione del nuovo store tutta la truppa di camerieri e pizzaioli si è presentata a bordo del truckfood, nato durante il lockdown. Tutti insieme con passione e massima dedizione, hanno preparato gustose pizze gourmet per tutti i presenti.

“La collaborazione con Coop è iniziata, lo scorso dicembre, a seguito di un triste episodio: era quasi Natale e qualcuno ha pensato bene di rubare tutti i nostri panettoni solidali. Coop ci ha chiamato e ha detto che avrebbe ricomprato tutti i panettoni rubati“, racconta Acampora. 

Un gesto importante che ha dato il via a un percorso di inclusione, concretizzatosi oggi con questa apertura. Il personale dello store Coop di Monza è stato appositamente formato con un corso tenuto da psicologi e psicoterapeuti esperti di autismo, affinché siano in grado di favorire la comunicazione e la permanenza delle persone autistiche nello store.

“Anche la struttura stessa del supermercato è studiata nei minimi dettagli, dal punto di vista visivo e comunicativo, oltreché sonoro: sono state abbassate alcune luci, è stato eliminato il suono delle casse ed è stato ridotto il volume della musica in filodiffusione. Ma il vero fiore all’occhiello è rappresentato dalla segnaletica che identifica i prodotti presenti sugli scaffali”.

I pittogrammi sono stati realizzati con i criteri della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), in collaborazione con Alla3, una onlus fondata da Neshat Asgari, insieme ad altre due mamme. Un trio tutto al femminile intento a lottare ogni giorno per restituire ai propri figli autistici e non solo un futuro più semplice.

“Spero che questo supermercato arrivi ad avere il fatturato più alto, cosicché possa essere un esempio anche per Carrefour, Esselunga e tutte le altre catene” ha concluso il presidente di Pizzaut.

Il cantante Elio

Anche il cantante Elio, padre di un ragazzo autistico, è al fianco di Coop Lombardia. “Questa nuova apertura mi suscita emozioni contrastanti, da un lato positive perché finalmente qualcuno si è preoccupato di rispondere ai bisogni di queste persone, dall’altro negative perché non è possibile che tutt’intorno regni il nulla assoluto. In Italia manca tutto e si è costretti ad affidarsi alle iniziative private: non c’è nulla di peggio che vedere quello che può essere fatto e non viene fatto, come un albero che non viene innaffiato e lentamente muore”.

“Avremo raggiunto realmente il massimo grado di civiltà, quando aperture come quella di oggi a Monza non saranno più considerate innovative, quando sarà semplicemente l’ordinario”, ha concluso Elio.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Christmas Village Monza 2020: chalet e pista di ghiaccio per un Natale Covid free

Anche quest'anno Monza avrà per Natale il suo villaggio incantato. Organizzato da Elite Food, nell'elegante centro storico in Piazza Carducci e Piazza San Paolo, sarà allestito il Christmas Village Monza 2020.

Besana in Brianza, straordinaria raccolta delle nocciole. La Regione punta ad una filiera

L’azienda agricola di Giacomo Citterio ha fatto il suo primo raccolto dopo 5 anni di attesa. Un vero successo l'iniziativa.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.  

Invisimask: le innovative mascherine trasparenti per tornare a sorridere

Pensata e realizzata dall’azienda milanese di Davide Credaro è il prodotto del momento indispensabile per i non udenti.