Quantcast
La Coop di Mezzago fa 100: un secolo di lavoro e impegno sociale da festeggiare - MBNews
Sociale

La Coop di Mezzago fa 100: un secolo di lavoro e impegno sociale da festeggiare

Fondata il 20 settembre 1920, la storica cooperativa del territorio vimercatese è pronta a celebrare il suo compleanno

cento-anni-coop-mezzago-c-Stdio-fotografico-giudicianni-biffi

L’idea dei primi soci fondatori era quella di far nascere una cooperativa con l’obiettivo di “dare una risposta concreta a esigenze e necessità del tessuto sociale di questa parte del territorio vimercatese”. Oggi, 100 anni dopo, quell’idea è ancora viva, l’obiettivo resta attuale, ma nel frattempo la cooperativa è diventata “una presenza strutturata e differenziata, attiva sul fronte della produzione con un ramo agricolo, sul consumo alimentare e distribuzione con un punto vendita, come soggetto edificatore, e, in qualità di entità sociale sostenitrice di aggregazioni benefiche con scopi culturali, artistici e sportivi”.

Era il 20 settembre 1920 quando fu costituita la cooperativa Consumo e Produzione Edificatrice con ramo Agricolo e Circolo Sociale s.c., quella realtà che tutti hanno imparato a conoscere come “la Coop di Mezzago” e che questa settimana arriva a festeggiare il suo primo secolo di attività. Un compleanno speciale per i suoi 100 anni che sarà festeggiato nel fine settimana di sabato 26 e domenica 27 settembre con una serie di eventi e incontri organizzati a Mezzago. Sarà l’occasione per celebrare un importante traguardo ma anche per ripercorrere la storia di una realtà che oggi vede una “cospicua partecipazione di soci che lavorano con fiducia per il suo sviluppo e la sua prosperità – spiega una nota della Coop di Mezzago – Ma non è sempre stato così e non è nemmeno mai stato facile. La sua storia la vede inizialmente cooperativa agricola, nel periodo in cui i campi si lavoravano a mano, con fatica. Quasi contemporaneamente sviluppa anche attività a sostegno della vita quotidiana inerente beni di consumo di vario genere e il circolo sociale. Su questo zoccolo si è sviluppato poi il versante edilizio che negli anni ne è diventato la struttura portante”. Lungo il percorso ci sono poi state altre tappe che ancora oggi caratterizzano Mezzago, come la fusione della cooperativa di Cascina Orobona, attualmente Ristorante da Tondo, il cinema Ponte oggi Centro Multiculturale Bloom, la ristrutturazione di Palazzo Archinti dedicato ad attività artistiche e sociali. E quindi l’importante lavoro nel campo della agricoltura dove la Coop di Mezzago collabora con realtà agricole locali, a cominciare dalla cooperativa degli Asparagicoltori di Mezzago e da PiantaNatura, una star up legata al mondo dei micro ortaggi e fiori eduli.

“I valori alla base di questa evoluzione, letteralmente, affondano come radici in questa comunità – commenta Vittorio Pozzati, presidente della Cooperativa –  Sono principalmente due punti: da una parte la cultura tradizionale che definisce l’identità del luogo, dall’altra il territorio, nella sua accezione più ampia. È questo il binomio dal quale sono scaturite visioni originali socialmente sostenibili che hanno dato vita a una felice ed equilibrata gestione delle risorse culturali locali”.