10 Maggio 2021 Segnala una notizia
Area ex CGS di Monza, pronta a rinascere anche con il centro polifunzionale

Area ex CGS di Monza, pronta a rinascere anche con il centro polifunzionale

9 Settembre 2020

Tra poche settimane ogni singolo spazio dell’area un tempo sede della Cgs, una delle industrie “storiche” di Monza, sarà di nuovo occupato da diverse attività.

L’operazione di ristrutturazione dell’area in stato di semi abbandono è terminata. Tra via Marsala e via Solferino è nata una piazza, che probabilmente verrà intitolata a un ex sindaco e personalità nota nel mondo della cultura di Monza (si è in attesa dell’ufficialità della notizia), un centro commerciale di proprietà Coop (che apre domani 10 settembre il primo store d’Italia “autism friendly“) e un centro polifunzionale, dove a giorni apriranno un ristorante dedicato alle famiglie Benvenuto Family Restaurant e una palestra, la Any Time Fitness, solo per fare qualche esempio. Queste le anticipazione che ci ha rilasciato la Fiorani s.r.l., la società, che in accordo con Coop ha presentato il progetto al Comune e che ha dato vita a questa rinascita urbana.

“Siamo molto contenti di quanto interesse ci sia stato fin da subito circa la nostra operazione immobiliare – spiega la proprietà: “Il lockdown ha causato un ritardo sulla tabella di marcia, ma che in parte abbiamo recuperato lavorando ininterrottamente anche ad agosto. Sono rimasti pochi spazi da affittare, ma la maggior parte della palazzina è già stata scelta da attività differenti. L’obiettivo è proprio questo: creare uno spazio vivo con servizi dedicati al quartiere. E così sarà. Un mini quartiere tra Triante e San Giuseppe con parcheggi di 360 posti e con una piazza che sia luogo di ritrovo e socialità.”

Una riqualificazione dell’area a cui la proprietà ha voluto anche dare un tocco artistico. I muri dell’edificio che si affacciano su via Solferino sono stati adornati con dei murales eseguiti dalla società StARTdecoration. Opere che fin da ora stanno riscuotendo un buon successo e commenti positivi sui social.

Il progetto artistico valorizza la facciata e ricorda l’azienda storica che prima c’era, la CGS, che realizzava misuratori elettrici. Da qui la realizzazione di un grande amperometro e il marchio della ditta e al suo fianco le figure di passanti, rappresentate però in varie epoche.

Soddisfazione anche da parte dell’amministrazione. “E’ arrivato alla meta questo primo progetto di ‘rigenerazione urbana’ – afferma Martina Sassoli, assessore all’Urbanistica di Monza, che si era ritrovata in eredità il Piano attuativo di via Solferino, via Marsala dalla passata amministrazione e che aveva avuto il compito di perfezionare. – Il recupero di quest’area significa molto per la città di Monza e per questi quartieri. Son soddisfatta del progetto finale e di come sia la proprietà sia la Coop si siano interfacciati con noi”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi