12 Maggio 2021 Segnala una notizia
Arcore, confermato l'orario ridotto alle scuole dell'Infanzia dell'Istituto Monginevro. Proteste

Arcore, confermato l’orario ridotto alle scuole dell’Infanzia dell’Istituto Monginevro. Proteste

8 Settembre 2020

E’ una scelta educativa quella che è alla base della riduzione di orario della scuola dell’infanzia di Arcore dell’istituto Monginevro che comprende due plessi scolastici per circa 300 bambini. “La dirigenza scolastica, per salvaguardare l’offerta didattica e la sicurezza con il contenimento del contagio, ha deciso di organizzare il lavoro delle insegnanti in modo che la loro presenza in classe sia il più possibile svolta in contemporanea – ha spiegato la Vicepreside Paola Moretti -“. Va da sé che il monte ore di due maestre che lavorano nello stesso momento nella stessa sezione si esaurisca contemporaneamente portando quindi alla necessità di riduzione dell’orario dei bambini a scuola proprio perché manca l’avvicendamento. Una scelta che ha messo in ginocchio molti genitori, in particolare quelli che lavorano e che non possono contare neppure sull’aiuto di nonni o parenti. Da qui le proteste.

“La maggiore compresenza delle insegnanti in classe – ha precisato dall’altra parte la vicepreside – va nella direzione del controllo maggiore delle indicazioni di sicurezza come il distanziamento. In questo modo il rispetto e la verifica delle normative in vigore, grazie appunto al lavoro contemporaneo di due maestre, non andrà a ripercuotersi sull’aspetto didattico”. I bambini non verranno però suddivisi in due sottogruppi, ma verrà mantenuto il concetto di sezione.
La scuola ha fatto richiesta di personale aggiuntivo già da fine giugno, inizio luglio, ma ancora non sono state date comunicazioni a riguardo. Quello che è certo è che attualmente gli orari previsti sono quelli comunicati a 48 ore dall’apertura dei cancelli per il primo giorno di scuola e al momento non sono in programma cambiamenti o ampliamenti in tal senso.

La vicenda della scuola dell’Istituto Monginevro, ricordiamolo, ha fatto parlare di sé sia per la riduzione dell’orario della presenza in aula dei bambini, che ha comportato problematiche organizzative alle famiglie che si sono trovate in pochi giorni a trovare soluzioni alternative tra baby sitter e nonni, sia per le comunicazione all’ultimo minuto delle informazioni riguardanti addirittura l’orario di ingresso del primo giorno di scuola. Problemi che sarebbero da imputare alle tempistiche di avvicendamento tra le due dirigenti scolastiche (Antonella Colombo e Marta Chioffi), che è avvenuto i primi giorni di settembre. Un passaggio di consegne non immediato e non semplice dato che c’erano questioni di sicurezza sanitaria da verificare e gestire.

Abbiamo lavorato duramente anche nel corso del mese di agosto – ha spiegato la vicepreside Moretti – per poter gestire la ripartenza. E’ stato fatto uno sforzo grande da parte di tutti e vorrei che questo messaggio arrivasse soprattutto ai genitori”.

Per quanto riguarda, invece, i bambini nati nel 2017, le famiglie dovranno attendere ancora almeno un mese per vederli entrare ai cancelli di uno dei due plessi con lo zainetto sulle spalle. “La maggior parte degli inserimenti prenderà il via a partire dal 5 ottobre quando inizieranno i primi percorsi di accoglienza dei nuovi bambini all’interno della scuola del’Infanzia”.

La questione ha fatto molto parlare di sé e la polemica con il grande malcontento dei genitori i giorni scorsi si è spostato dalle chat su whatsapp anche su Facebook con commenti molto negativi rispetto all’organizzazione degli orari. Polemica che si riferisce anche alla gestione della mensa in partenza mercoledì 9 settembre senza comunicazione precise ai genitori circa le modalità di somministrazione del pasto.

In foto il nuovo ingresso alla scuola dell’infanzia Mantegna

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi