08 Maggio 2021 Segnala una notizia
Monza, parcheggio della piscina trasformato in discarica: abbandonati i resti di un centro estetico

Monza, parcheggio della piscina trasformato in discarica: abbandonati i resti di un centro estetico

27 Agosto 2020

Era stato trasformato in una discarica a cielo aperto, il parcheggio della piscina comunale Pia Grande di via Stucchi, a Monza. Diverse le segnalazioni dei cittadini, che hanno quindi messo in allerta la Polizia Locale, la quale, con la collaborazione delle GEV ha individuato l’autore del reato: un cittadino egiziano residente a Milano.

Sul posto erano stati sversati rifiuti provenienti da un centro estetico di Milano: c’erano vari lettini per massaggi, apparecchiature dismesse, pc e altri materiali da smaltire. Nel parcheggio sono stati abbandonati anche altri oggetti che hanno consentito agli agenti di formulare le prime ipotesi investigative.

Le indagini, condotte dal personale dell’ufficio Polizia Ambientale, hanno ristretto il cerchio e portato all’identificazione del responsabile dell’abbandono illegale: si tratta di un cittadino egiziano residente a Milano, che aveva improvvisato un’attività di smaltimento rifiuti, senza nessun tipo di autorizzazione.

L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazioni di varie norme contenute nel Testo Unico Ambientale, dalla gestione di rifiuti senza autorizzazione, all’abbandono di rifiuti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi