11 Maggio 2021 Segnala una notizia
Athletic Club Villasanta, Caiani campione regionale allievi prove multiple. Ora gli Italiani

Athletic Club Villasanta, Caiani campione regionale allievi prove multiple. Ora gli Italiani

10 Agosto 2020

Gli esami non finiscono mai. E’ il titolo di una famosa commedia teatrale scritta e interpretata da Eduardo De Filippo. Ma vale sicuramente anche per l’Athletic Club Villasanta, società che fa parte del Team-A Lombardia insieme a GSA Brugherio, Cinque Cerchi Seregno, Atletica Cesano Maderno e Atletica Concorrezzo.

Il sodalizio villasantese, dopo aver organizzato l’1 e il 2 agosto sulla pista del Centro sportivo Massimo Castoldi di via dei Mille un partecipato Campionato regionale di prove multiple Allievi/e, accompagnato da una riunione regionale per Junior, Promesse e Senior e da una serie di gare di contorno, in questi giorni di pieno agosto ha altre prove da superare. E come uno studente alle prese con i libri, gli atleti si stanno dando da fare con allenamenti intensi.

Perché alle porte ci sono i Campionati Italiani Assoluti a Padova (28 / 30 agosto), i Campionati italiani Allievi/e a Rieti (11-13 settembre) e quelli Junior/Promesse a Grosseto (18-20 settembre) (vedi qui). E anche i Cadetti/e continuano a gareggiare in pista, come nel week-end dell’8 e 9 agosto a Chiari, in provincia di Brescia.

“Agosto per noi quest’anno è un mese di lavoro in vista dei prossimi impegni nazionali che si stanno ormai avvicinando – afferma il segretario dell’Athletic Club Villasanta, Alessandro Galbiati (nella foto in alto) – molti dei nostri atleti ai prossimi Italiani potranno farsi valere, anche per le medaglie, non solo nelle prove multiple”.

Tra coloro che già a fine agosto, per la più importante manifestazione tricolore, vestiranno la maglia del Team-A Lombardia, società guidata dal Presidente Agostino Rossi, ci sarà il 23enne Gabriele Aquaro (nella foto in alto), mezzofondista di livello nazionale, capace di scendere fino ad 1:47.50 negli 800 metri l’11 luglio ad Ancona e a 3:42.67 nei 1500 a Rovereto il 5 agosto, migliorandosi di quasi 8 secondi.

Tra gli altri, tutti provenienti dall’Athletic Club Villasanta ma tesserati per il Team-A Lombardia, sono, poi, pronti a dire la loro intorno alla metà di settembre anche Andrea Caiani, classe 2003, che, negli Allievi, è campione italiano indoor in carica delle Prove multiple, Arianna Galbiati, anche lei Allieva, terza nelle Prove multiple e nell’alto ai Campionati Italiani indoor 2020 e lo junior Niccolò Contotto, medaglia di bronzo nelle prove multiple e argento nel salto in lungo ai Campionati italiani indoor 2020.

I CAMPIONATI REGIONALI

Nell’attesa dei Campionati italiani è ancora fresca per l’Athletic Club Villasanta l’eco della manifestazione dell’1 e 2 agosto organizzata sulla pista di casa. Dove Andrea Caiani (Team A Lombardia), all’esordio nel decathlon all’aperto, ha ottenuto, con 6334 punti, il titolo di campione regionale allievo di prove multiple. Per lui il 14.31 sui 110HS e i 6.88 metri nel lungo sono le prestazioni più significative.

Sul gradino più alto del podio lombardo femminile nell’eptathlon Valentina Gilardoni (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), nuova campionessa regionale allieve di prove multiple con 4171 punti e due personali nel giavellotto e negli 800 metri (ecco tutti i risultati).

“Dal punto di vista organizzativo siamo molto soddisfatti – spiega il segretario dell’Athletic Club Villasanta – abbiamo ricevuto tanti complimenti da tutte le squadre partecipanti ed anche dal Presidente di Fidal Lombardia Gianni Mauri”. “I nostri volontari, genitori, dirigenti, allenatori, atleti non impegnati nelle gare, che desidero ringraziare calorosamente e pubblicamente, si sono dati molto da fare per preparare e gestire al meglio il campo gara – continua – si è visto un grande risultato di squadra, che ci riempie di orgoglio ed ha consentito a tutti gli atleti di esprimersi nel miglior modo possibile”.

IL MEETING

L’1 e il 2 agosto a Villasanta non sono stati protagonisti solo gli Allievi/e. Nelle prove multiple ad invito, ad esempio, la spunta un altro portacolori del Team-A Lombardia, Niccolò Contotto, che nel Decathlon Juniores si aggiudica la vittoria con 6689 punti e due ottime prestazioni nel lungo (7.25 metri) e nei 100m piani (11.21).

Nelle gare di contorno il week-end sulla pista del Centro sportivo Massimo Castoldi da rimarcare la sfida fratricida nei 1500 metri tra Alain Cavagna (3.49:38) e Nadir Cavagna (3:50.33) e l’affermazione dell’allievo Paolo Gosio nei 110HS con un notevole 13:84.

“Nelle gare di contorno, una quindicina di partecipanti di Villasanta al via, la maggior parte di loro ha migliorato i propri primati personali e qualcuno ha anche dato vita a delle gare combattute piazzandosi alla fine anche sul podio delle diverse specialità – afferma Galbiati – ricordo Francesca Fattori, terza nei 400HS, Lorenzo Cisana, terzo nei 110HS, Marta Redaelli, terza nel Disco da 1 kg e Andrea Fassina, anche lui terzo nel disco da 2 kg. Gli ultimi due parteciperanno nei prossimi giorni sia ai Campionati italiani assoluti che a quelli delle rispettive categorie, Junior per Marta e Promesse per Andrea”.

Primati personali e traguardi sono linee, anche immaginarie, da spostare sempre più avanti. E il modo migliore è farlo nelle occasioni che contano di più. Ecco perché, Covid-19 permettendo, la speranza è che gli ormai prossimi Campionati italiani scrivano i voti di nuovi esami superati sul libretto dell’Athletic Club Villasanta.

* la foto della premiazione di Caiani è stata concessa da Fidal Lombardia

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi