24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Arcore, il San Giuseppe chiude. Il Cda non riesce nell'impresa del salvataggio

Arcore, il San Giuseppe chiude. Il Cda non riesce nell’impresa del salvataggio

10 Agosto 2020

Fumata nera. Dopo mesi di verifiche sulla situazione finanziaria della Fondazione che amministra l’asilo San Giuseppe di Arcore, la trattativa con una Fondazione padovana è saltata e non solo l’asilo non aprirà a settembre, ma la Fondazione, l’immobile saranno messi in liquidazione.

Un triste epilogo per un ente storico della città, nato da un atto di generosità (frutto di una donazione), che aveva sede in via Tommaselli 1 dal 1952. La Fondazione non aveva scopo di lucro e sosteneva le attività didattiche, in particolare quella di un Asilo Nido, di una Sezione Primavera e di una Scuola dell’Infanzia. 

Il cda e in particolare il presidente, il noto commercialista arcorese, Ferruccio Magni, hanno messo anima e corpo per evitare questo finale, ma si legge nel comunicato diramato proprio oggi, 10 giugno, dal professionista, “dopo diverse formulazioni di ipotesi e la nostra assoluta buona fede di voler trovare una soluzione, fino a pochi giorni fa apparentemente condivisa con tale ente, l’ente esterno ha manifestato perplessità circa la destinazione dell’immobile.” E l’accordo è saltato, anche probabilmente perchè il nuovo ente avrebbe dovuto mantenere almeno in parte le finalità di solidarietà sociale previste, pagare i debiti e ristrutturare l’immobile.

“E’ stata nostra immediata cura procurare la scorsa settimana un approfondimento telefonico tra il responsabile di questo ente esterno e il Sindaco di Arcore, in presenza del Segretario Comunale, il responsabile finanziario, i due assessori competenti, con il quale sono state verificate e date le necessarie risposte a tale ente. – spiega Magni che aggiunge – Ormai sembrava cosa fatta, eravamo pronti ad offrire ogni garanzia richiesta, e invece negli ultimi giorni, ovvero verso fine luglio, il cambio di rotta. E senza tale collaborazione esterna, non è possibile proseguire nell’attività della Fondazione e assicurare il raggiungimento dello scopo istituzionale, rischiando di creare un ulteriore maggiore danno per l’utenza e i dipendenti.”
Il CdA, quindi, preso atto della mancata risposta della Fondazione veneta ha deliberato di interrompere le iscrizioni, considerata la pratica impossibilità, date le circostanze, di riprendere una regolare attività didattica e di asilo nido a settembre.

Si chiude così una vicenda che la città intera avrebbe voluto finisse diversamente, che aveva portato i genitori a protestare sotto le finestre del municipio in piena notte, non fosse solo per il fatto che per anni il comune ha finanziato la vita dell’ente per alleggerire le rette degli arcoresi, non fosse solo per il fatto che centinaia di arcoresi hanno fatto lì l’asilo o il nido.
“Con la vendita dell’immobile, con un valore stimabile tra i 2,5 e i 3 milioni di euro – conclude a malincuore Magni – saremo in grado di ripagare i debiti, circa 1 milione di euro, e l’avanzo andrà nelle casse del comune”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Besana in Brianza, straordinaria raccolta delle nocciole. La Regione punta ad una filiera

L’azienda agricola di Giacomo Citterio ha fatto il suo primo raccolto dopo 5 anni di attesa. Un vero successo l'iniziativa.

Christmas Village Monza 2020: chalet e pista di ghiaccio per un Natale Covid free

Anche quest'anno Monza avrà per Natale il suo villaggio incantato. Organizzato da Elite Food, nell'elegante centro storico in Piazza Carducci e Piazza San Paolo, sarà allestito il Christmas Village Monza 2020.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.  

Erbacce e sporcizia di fronte al Frisi di Monza: “Una schifezza davanti ad una scuola prestigiosa”

A raccontarlo un nostro lettore, stupito da erbacce e asfalto rovinato proprio davanti ad una delle scuole più importanti di Monza.