14 Maggio 2021 Segnala una notizia
Allenamento pavimento pelvico femminile: perché è necessario e come farlo

Allenamento pavimento pelvico femminile: perché è necessario e come farlo

20 Agosto 2020

Un corpo allenato è un corpo che sta bene. Moltissime persone dedicano ore a fare sport per raggiungere una condizione di benessere fisico e anche psicologico, perché sentirsi in forma rende più belli, più socievoli e più positivi. Il corpo umano è formato da tanti elementi, alcuni dei quali ricevono costantemente attenzione, mentre altri, purtroppo, rimangono lì in disparte o, addirittura, talvolta nemmeno si conoscono, come spesso accade al pavimento pelvico. Ma che cos’è, quanto è importante e dove si trova?

Il pavimento pelvico costituisce un’area molto importante dell’organismo femminile. Anatomicamente, si tratta di un fascio di muscoli e tendini e, più precisamente, si compone di tre strati di muscolatura di tipo volontaria.

Il pavimento pelvico si trova nella cavità del basso bacino: in avanti ci sono le ossa del bacino, mentre nella parte posteriore alloggiano le ultime vertebre, il sacro e il coccige; all’interno di questa sorta di conca si trova il pavimento pelvico. Sopra di esso, trovano collocazione gli organi pelvici, che sono di vitale importanza: l’utero, la vescica, il retto.

A cosa serve il pavimento pelvico?
Il pavimento pelvico ricopre alcune importanti funzioni per il benessere generale. Tra esse, è possibile illustrare le principali:

* è responsabile della continenza, ovvero la gestione e il contenimento dei prodotti organici (quali gas, liquidi, o feci);

* la sua muscolatura è strettamente correlata al benessere sessuale poiché durante l’attività sessuale ne viene direttamente coinvolta.

Conoscere e prendersi cura del pavimento pelvico è importantissimo: si tratta di muscolatura volontaria, ciò significa che la sua condizione di contrazione o rilassamento dipende dalla volontà del soggetto. Come ogni muscolo, per mantenerlo ben funzionante, occorre allenare il pavimento pelvico.

Perché si parla di allenamento del pavimento pelvico?
Un pavimento pelvico allenato consente di svolgere al meglio le attività fisiologiche e sessuali e riduce notevolmente il rischio di spiacevoli disturbi o complicanze di salute.

Il pavimento pelvico e la sua muscolatura ricoprono una fondamentale e importantissima funzione di protezione degli organi che ne sono coinvolti (vescica, utero, retto), per cui, quando il pavimento pelvico non si presenta in condizione di salute ottimale, si possono verificare:

  • incontinenza
  • prolasso
  • dolore durante l’attività sessuale
  • scarsa sensibilità sessuale.

Dato che il pavimento pelvico è caratterizzato da tessuto muscolare, l’importanza dell’allenamento si spiega proprio nell’obiettivo principale di mantenere una condizione di tonicità ottimale.  Il tono muscolare è lo stato di contrazione di un muscolo quando esso è a riposo: quando un muscolo non riceve un adeguato allenamento, può perdere capacità di svolgere i compiti per cui è preposto o risultare troppo debole per eseguire un lavoro che richiede sforzo.

Nel caso del pavimento pelvico, si possono riscontrare due possibili condizioni:

 * ipotonia o ipotono: la muscolatura a riposo si presenta in accentuata rilassatezza, con poca contrazione e sensazione di tessuti molli;

 * ipertonia o ipertono: la muscolatura a riposo manifesta una eccessiva contrazione con sensazione di tensione.
In questo caso , in particolare, si potrebbero avere difficoltà nel corretto svolgimento delle funzionalità fisiologiche principali, come ad esempio gestire il flusso dei liquidi, ma anche funzionalità sessuali, poiché la forza contrattiva andrebbe ad ostacolare e rendere più difficoltoso il rapporto intimo nell’atto della penetrazione. La sensazione di dolore è sicuramente un segnale da non sottovalutare.

Come si allena il pavimento pelvico?
Un percorso di allenamento del pavimento pelvico può essere intrapreso per svariate ragioni, che spaziano dal semplice benessere fisico, alla voglia di una migliore soddisfazione sessuale, fino ad arrivare ai casi di recupero e riabilitazione; questi ultimi possono derivare da interventi chirurgici, patologie, decorso post parto e post gravidanza.
In base al proprio caso, il medico o il ginecologo potranno indirizzare i soggetti interessati verso le figure professionali più idonee e eventualmente considerare i centri specializzati nelle patologie e trattamenti di cura per il pavimento pelvico.  Fisioterapisti, ostetriche, urologi e chirurghi, sono solo alcuni esempi di professionisti a cui è possibile rivolgersi.

Anche in palestra è possibile trovare attività utili all’allenamento del pavimento pelvico: per esempio, sport come Yoga, Pilates e ginnastica mirata con il proprio personal trainer.

L’allenamento del pavimento pelvico non richiede apparecchiature, macchinari o attrezzi specifici e le sessioni di allenamento non devono essere di lunga durata e possono essere eseguite in qualsiasi momento della giornata, anche a letto, con in resto del corpo che non viene sforzato.

Per quanto riguarda le tipologie di esercizio mirato che si possono svolgere per allenare la muscolatura del pavimento pelvico, trovano un posto di primo piano gli esercizi di Kegel:
una forma di ginnastica finalizzata al mantenimento del corretto tono muscolare delle pelvi. Si tratta di esercizi semplici, praticabili da tutte e in qualsiasi momento della giornata, che prevedono la sollecitazione dei muscoli pelvici attraverso l’alternanza ritmata di contrazione e rilassamento.

Per eseguirli al meglio si consiglia di:

* svuotare la vescica

*  sdraiarsi a terra

* contrarre la muscolatura per un tempo di 5 -10 secondi

* rilassare completamente e lentamente.

Per un maggior beneficio è preferibile abbinare una corretta respirazione che accompagni l’esercizio con espirazioni e inspirazioni lente.

Un validissimo aiuto per raggiungere ottimi risultati è rappresentato dalle palline cinesi. Note anche come Kegel balls, sono erroneamente associate solamente alla sfera erotica, utilizzate come giocattolo sessuale, mentre sono ottimi strumenti per migliorare la tonificazione del pavimento pelvico. Più tonificazione significa anche maggior benessere e maggior prevenzione da complicazioni quali prolasso o incontinenza.

Si tratta di sfere (una sfera singola oppure due o più sfere unite tra loro) di vari materiali: plastica, silicone medico, vetro infrangibile e acciaio con pesi diversi: si consiglia sempre di partire da un peso leggero per poi incrementare man mano che si acquista sicurezza e tono.

Le Kegel balls si possono acquistare presso le farmacie e nei sexy shop online, dove si potranno visionare le varie tipologie e modelli, confrontandoli e valutando anche le recensioni di chi ha già provato l’articolo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi