24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Serie B alle porte, il Monza presenta le nuove maglie e l’attaccante Gytkjaer

Serie B alle porte, il Monza presenta le nuove maglie e l’attaccante Gytkjaer

23 Luglio 2020

Per il Monza la corsa verso il prossimo campionato di serie B prosegue a marce forzate. Tanto che il rischio è di raggiungere una velocità talmente sostenuta da ritrovarsi quasi direttamente in serie A. Che, del resto, è l’obiettivo dichiarato della proprietà targata Silvio Berlusconi e Adriano Galliani sin dall’acquisizione nel settembre 2018. Ed è proprio lo storico socio in affari dell’ex Presidente del Consiglio, monzese doc di nascita e fede calcistica, il vero deus ex machina anche della presentazione delle nuove maglie per la prossima stagione 2020/2021.

L’evento, organizzato scaramanticamente all’Autodromo Nazionale Monza con gli stessi relatori che 15 mesi fa si erano ritrovati nello stesso luogo ad inaugurare le divise per il campionato poi concluso, da poco, con la netta promozione in cadetteria, è stato orchestrato da Galliani con cura per i dettagli e i contenuti. Ma senza dimenticare il vezzo del colpo di scena, marchio di fabbrica, probabilmente frutto di una personale cultura televisiva ormai ultra-quarantennale, che è da sempre tipico del modus operandi dell’attuale assetto societario del Monza calcio.

E, così, insieme alle tre nuove maglie, la prima tradizionale con la banda verticale bianca su sfondo rosso, la seconda da trasferta bianca con banda rossa e la terza blu navy con banda biancorossa, arriva direttamente in Autodromo, a bordo dell’iper-tecnologico pullman della squadra, il nuovo acquisto del Monza, l’attaccante della Nazionale danese Christian Gytkjaer (nella foto in basso), 30enne, quest’anno al Lech Poznan con cui ha segnato 24 reti in 34 partite e conquistato il titolo di capocannoniere nel campionato polacco. Un giocatore conteso da altre società in Europa, Werder Brema, Besiktas e Galatasaray su tutte.

LE MAGLIE 2020/2021

Tradizione ed innovazione sono le caratteristiche principali delle divise che vestiranno nel prossimo campionato gli uomini della rosa al servizio di Christian Brocchi, confermatissimo allenatore del Monza per la terza stagione consecutiva. Se i colori di riferimento non cambiano, infatti, il tessuto che lo sponsor tecnico, Lotto Sport, ha creato per tutte e tre le nuove maglie è di una particolare ed innovativa texture.

 

Ma la novità principale per le maglia da gioco 2020/21 del Monza è l’ingresso di un nuovo official sponsor, WITHU, il nuovo brand commerciale di Europe Energy, azienda italiana che fornisce energia elettrica, gas, fibra e mobile a privati ed aziende, anche nei Balcani.

A completare la gamma di partner commerciali sulle divise della squadra biancorossa, il ritorno, in veste di back sponsor, di Pontenossa, azienda dell’ex Presidente Nicola Colombo. E la conferma, per il terzo anno consecutivo, del partner Dell’Orto che, con il proprio marchio sul pantaloncino, continua ad accompagnare la squadra biancorossa nella nuova inedita veste di Short Sponsor. Resta anche l’Autodromo Nazionale Monza, il cui logo, come già in questa stagione, è presente sul colletto delle maglie in qualità di City Partner.

 

“Queste sono le maglie del grande sogno, quelle di andare finalmente in serie A – afferma Galliani, amministratore delegato del Monza calcio – in un momento di crisi economica come quello che stiamo vivendo, in cui la pubblicità normalmente cala il doppio del Pil, noi abbiamo 5 sponsor e ne avremmo anche trovato un altro per uno spazio sulla spalla, ma su quello deve decidere la Lega di Serie B”.

“Questo significa che il nostro progetto, con una proprietà solida e di grandissimo successo nel recente passato al Milan, ha un notevole appeal e gli sponsor credono in noi e nel raggiungimento della serie A già a partire dalla stagione 2021/22”.

“Nel Monza Calcio ritroviamo la stessa passione, l’energia e la mentalità vincente che ci contraddistingue – spiega Matteo Ballarin (il primo da destra nella foto in basso), presidente di WITHU – siamo entusiasti di entrare a far parte di questa famiglia e condividiamo con la società, il presidente Berlusconi e l’A.D. Galliani l’obiettivo: arrivare in Serie A e competere con i migliori, come facciamo noi ogni giorno da piccola realtà contro i giganti del nostro settore”.

OBIETTIVO SERIE A

Se le parole hanno un peso anche in estate prima dell’inizio di una nuova stagione calcistica, che per la serie B dovrebbe avvenire il 19 settembre, la massima serie è per il Monza quasi un’ossessione. Le ferite dei tentativi falliti nel passato sono ancora vive in Galliani, prima di tutto un tifoso biancorosso da sempre.

“Ero dirigente e uno dei proprietari del Monza che alla fine degli anni Settanta ha sfiorato per quattro volte la serie A – racconta l’attuale senatore di Forza Italia – non è possibile che una città come Monza, la terza più grande della Lombardia, sia rimasta l’unica della nostra Regione, credo insieme a Lodi e Sondrio, a non essere mai andata oltre la serie B”.

“Questa volta ci crediamo davvero, in primis Berlusconi, alla cui generosità dobbiamo tutto questo perché i costi sono altissimi e il budget per il B è davvero notevole – continua – per il Presidente la serie A del Monza è un fatto scontato, bisogna solo attendere i 9 mesi del prossimo campionato, praticamente lo stesso tempo che passa per l’arrivo di un figlio”.

Per raggiungere un traguardo ambizioso, dalle parti della società di via Ragazzi del ’99, non sembra mancare l’unità di intenti. “L’entusiasmo e la passione contagiosi dei collaboratori e dei dirigenti della società, ci ricordano il lavoro di squadra tipico di qualsiasi scuderia che punti a salire sul nostro podio – afferma Pietro Benvenuti, Direttore Generale dell’Autodromo Nazionale Monza – per una volta, potremo abbandonare la nostra doverosa imparzialità e tifare apertamente per un team”.

“Il mio augurio è che con le nuove maglie possiamo scrivere un nuovo entusiasmante capitolo della storia del Monza e contribuire a raccontare una stagione ricca di successi e soddisfazioni per tutti” aggiunge Andrea Tomat, Presidente di Lotto Sport Italia.

Il sogno della serie A del Monza viene accompagnato anche dall’apertura di un canale su TikTok, uno dei social network del momento, che va ad implementare la presenza digitale del brand biancorosso nel tentativo “di offrire – sostiene Galliani – sempre più contenuti ai nostri tifosi di tutte le età provando a coinvolgerli anche in maniera alternativa e innovativa”.

La massima serie, scongiuri a parte, comporterà anche modifiche allo stadio Brianteo. Se il sindaco di Monza, Dario Allevi, assicura che “stiamo studiando lavori da fare dentro e, soprattutto, fuori l’impianto in uno spirito di grande collaborazione con la società”, l’amministratore delegato del sodalizio biancorosso ribadisce che “l’Atalanta è per noi un modello da seguire anche per lo stadio, che avrà il campo più vicino alla tribuna centrale”.

IL NUOVO ACQUISTO

Costruire una rosa forte con due giocatori importanti per ogni ruolo è stato il mantra dell’accoppiata Berlusconi-Galliani nella lunga cavalcata al vertice del Milan. Un palmares di 29 trofei in 31 anni sembrano dar loro ragione. Ora lo stesso schema provano a ripeterlo a Monza. E, così, al termine della presentazione delle nuove maglie, da gioco, la sorpresa è l’arrivo in Autodromo di Monza, possente attaccante danese che con i biancorossi ha firmato un contratto di due anni con opzione di rinnovo.

“Sono felice di essere qui, avevo altre offerte, ma sono convinto di aver fatto la scelta giusta – le prime parole del bomber vichingo – anche il mio connazionale Simon Kjaer (capitano della Danimarca e difensore del Milan, Ndr) mi ha parlato bene di questo progetto e non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione”.

Il calcio mercato del Monza non è certamente ancora finito. “Abbiamo già preso altri 5 o 6 giocatori, ma non posso fare i nomi perché sono ancora impegnati nelle proprie attuali squadre” annuncia Galliani. Che, poi, smentisce l’interesse per Balotelli e sul tormentone del possibile acquisto di Ibrahimovic afferma: “L’ho sentito più volte, mi ha detto che a giorni deciderà cosa fare nella prossima stagione – afferma – per noi, come per altre società, è un filino troppo costoso, quindi direi che al 99% non diventerà un nostro giocatore”.

C’è da scommetterci, comunque, che, prima della fine dell’estate, se il Covid quest’anno ha costretto ad annullare i tradizionali fuochi d’artificio del 24 giugno per la Festa del Patrono di Monza, saranno altri colpi di mercato della società biancorossa a lasciare a bocca aperta chi abita nella città di Teodolinda.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Fallimento Mercatone Uno, confronto aperto tra Max Factory e i sindacati

Il marchio cinese dell'abbigliamento e prodotti per la casa vuole rilevare il punto vendita di Cesano Maderno. Si tratta sulla tutela occupazionale degli ex dipendenti della catena di distribuzione alimentare.

Christmas Village Monza 2020: chalet e pista di ghiaccio per un Natale Covid free

Anche quest'anno Monza avrà per Natale il suo villaggio incantato. Organizzato da Elite Food, nell'elegante centro storico in Piazza Carducci e Piazza San Paolo, sarà allestito il Christmas Village Monza 2020.

Erbacce e sporcizia di fronte al Frisi di Monza: “Una schifezza davanti ad una scuola prestigiosa”

A raccontarlo un nostro lettore, stupito da erbacce e asfalto rovinato proprio davanti ad una delle scuole più importanti di Monza.

Tendine d’Achille: cosa fare in caso di infiammazione

Dolore, diminuzione della forza, difficoltà a camminare: l’infiammazione del tendine d’Achille è un disturbo che può rendere la vita davvero impossibile.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.