05 Agosto 2020 Segnala una notizia
Con "Apnea" la Milanesiana fa tappa a Monza: fino al 20 luglio i monolocali di Cuoghi

Con “Apnea” la Milanesiana fa tappa a Monza: fino al 20 luglio i monolocali di Cuoghi

8 Luglio 2020

Per capirli fino in fondo, i lavori di Vanni Cuoghi devono essere visti di persona. Le foto non rendono giustizia all’artista genovese e nemmeno le parole sono in grado di raccontare fino in fondo “Apnea“, la mostra a lui dedicata nel contesto della Milanesiana 2020. Una esposizione che è arrivata a Monza domenica scorsa grazie all’Associazione M.Ar.Co – Monza Arte Contemporanea e resterà disponibile negli spazi delle Argenterie Reali della Reggia fino al prossimo 20 luglio.

La Milanesiana fa tappa a Monza

Con Vanni Cuoghi, la Milanesiana fa tappa per la prima volta a Monza. «Abbiamo rincorso Vanni per diverse edizioni – ci racconta all’inaugurazione di domenica 5 luglio, Elisabetta Sgarbi, direttrice nonché ideatrice del festival della Milanesiana. – Siamo felici di averlo quest’anno perchè ciò che lui ha mostrato nei suoi “monolocali” è incredibilmente attuale. Un senso di impotenza e attesa, che si mischia alla voglia di ripartire. Qualcosa, insomma, che in questi mesi abbiamo imparato a conoscere bene. Quest’anno il programma del festival è ricco: toccheremo 14 città e lo faremo con uno spirito che ormai da 21 anni guida il nostro operato. Serietà, professionalità, ricerca del bello e dell’eccellenza».

Cuoghi: “Da gesti minimi è nata la mia arte”

«Li ho chiamati “monolocali”: sono immagini di quotidianità rappresentate in uno spazio chiuso, intimo, sicuro – ci racconta l’artista durante l’inaugurazione. – Mi piace pensare che si tratti di 24 storie: alcune reali, alcune immaginate da me, che arrivano dalla suggestione di un rumore o da una conversazione in un appartamento. Gesti minimi, forse nemmeno reali, si sono trasformati nelle opere che attualmente sono in mostra».

La mostra è disponibile fino al 20 luglio 2020

“Apnea” è disponibile negli spazi delle Argenterie Reali della Villa Reale di Monza fino al 20 luglio. Gli orari sono: da Giovedì e domenica dalle 15.00 alle 18.30. L’ingresso è libero, in base alle norme vigenti in ottemperanza con i protocolli sanitari legati all’emergenza Covid-19.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Valassina, il 5 agosto chiusa al traffico la rampa di uscita della galleria di Monza

Lo ha annunciato con una nota ufficiale l'ANAS. Il tratto resterà chiuso mercoledì 5 agosto dalle 22:00 fino alle 06:00 del giorno successivo.

Vimercate: nuovi primari per la Cardiologia e il Laboratorio d’Analisi Chimico Cliniche

Dopo la nomina, qualche giorno fa, del nuovo Primario di Urologia (Gianfranco Deiana), ulteriore infornata di direttori all’Ospedale di Vimercate.

Cornate d’Adda, carabinieri trovano droga e una serra per la cannabis. Nei guai un 65enne

Oggi è stato celebrato il processo per direttissima presso il Tribunale Monza che ha convalidato l'arresto disponendo gli arresti domiciliari in attesa del processo ad altra data.

Cesano Maderno, presto un’area giochi nuova per il parco del Liate

Un progetto che permetterà di godere di un’area giochi all'interno del Parco rinnovata, sicura, aperta e disponibile anche per le persone con disabilità.

Bellusco, si agita alla vista della pattuglia. In auto trovano 20 grammi di marijuana

Durante il controllo dei documenti il conducente continuava a mostrarsi particolarmente nervoso tanto da indurre i carabinieri ad approfondire gli accertamenti.