16 Maggio 2021 Segnala una notizia
Monza, violenza in stazione: 42enne insulta e sputa addosso agli agenti. Arrestato

Monza, violenza in stazione: 42enne insulta e sputa addosso agli agenti. Arrestato

13 Luglio 2020

Nuovo episodio di violenza a Monza, in stazione. Nella mattinata di oggi, 13 luglio 2020, due agenti della Polizia Locale, nel corso di un ordinario servizio di controllo del piazzale, hanno subito notato due individui noti che bivaccano sotto i portici degli uffici comunali antistanti alla stazione, ostruendone l’accesso.

Non appena gli agenti hanno cercato di farli spostare, uno dei due, F.D. monzese, pregiudicato, di 42 anni, si è alzato di scatto e si è scagliato contro i poliziotti. Li ha presi a insulti, minacce, poi è passato agli sputi e agli spintoni, provocando loro lesioni, che sono state medicate presso l’ospedale monzese.

La situazione è trascesa a tal punto che si è reso necessario l’intervento dell’ufficiale di turno. Per il 42enne è quindi scattato l’arresto. Durante l’udienza direttissima svoltasi oggi, alle ore 12.00 di oggi, il giudice ha disposto una pena pari a 10 mesi di reclusione. Al momento è stato rilasciato.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi