08 Maggio 2021 Segnala una notizia
Minacce di morte in una busta: nel mirino il consigliere Mauro Sala

Minacce di morte in una busta: nel mirino il consigliere Mauro Sala

7 Luglio 2020

Minacce di morte lenta e dolorosa “tra i porci”, che si sa, dinanzi al sangue fagocitano tutto, senza lasciare alcuna traccia. Sono le parole che si è visto recapitare per posta, in busta chiusa, direttamente a domicilio, Mauro Sala, 55 anni, consigliere comunale di Lomagna, capogruppo di opposizione. Chi sia l’autore di un gesto così atroce, al momento, resta un mistero. Sull’accaduto indagano i Carabinieri della caserma di Casatenovo.

“E’ successo sabato 27 giugno, all’inizio sono rimasto così colpito, spaventato e anche un po’ incredulo, che non l’ho detto nemmeno a mia moglie. Poi, qualche giorno fa, ho preso coraggio e ne ho parlato con lei e ho sporto denuncia“, racconta Sala, raggiunto telefonicamente da MBNews. “Durante l’ultimo Consiglio comunale ho spiegato l’accaduto anche al sindaco e ai miei colleghi. E’ stata immediata la loro solidarietà“.

Il consigliere aveva trovato la busta, regolarmente affrancata, nella buca delle lettere della propria abitazione, dove vive con la moglie e le tre figlie. Un solo foglio, poche righe battute con la macchina da scrivere e un concetto inequivocabile: l’augurio di morta lenta e atroce.

“Il fatto mi ha da subito lasciato perplesso: chi scrive ancora a macchina? E poi mi ha stupito perché ritengo di essere sempre stato molto trasparente e disponibile con tutti, pronto al dialogo. Certo, sono pienamente consapevole del mio ruolo e delle azioni forti che ho intrapreso a livello politico. Ho pensato che questo atto intimidatorio potesse essere in qualche modo legato alla mia esposizione mediatica. Tuttavia, devo essere sincero, non mi sarei mai aspettato che qualcosa del genere potesse succedere a Lomagna, magari in qualche altra parte di Italia, sì. Però ormai sappiamo che tutto il mondo è Paese…”.

Da quel giorno, fortunatamente, non è accaduto nulla di nuovo. La lettera è stata sequestrata dai Carabinieri, che si stanno occupando delle indagini, per identificare l’autore delle minacce. “Intanto, la sera, sotto casa, capita che passi un’auto delle Forze dell’Ordine, per vedere che tutto sia a posto…”, confida Sala.

Foto Facebook

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi