29 Ottobre 2020 Segnala una notizia
I Musei Civici ospitano la scuola TASK di Kyoto: una mostra tra esperimenti e tradizioni

I Musei Civici ospitano la scuola TASK di Kyoto: una mostra tra esperimenti e tradizioni

16 Luglio 2020
Per il terzo anno consecutivo i Musei Civici di Monza proseguono la collaborazione con la Scuola TASK di Kyoto (Traditional Arts Super College of Kyoto) con una mostra che indaga sul rapporto tra arte e artigianato, tradizione e sperimentazione. A confronto, due realtà didattiche e formative per certi versi simili ma anche così diverse, la scuola TASK di Kyoto, caposaldo del mantenimento delle antiche e raffinate tecniche artigianali della secolare tradizione giapponese, e l’Istituto Superiore Industrie Artistiche (ISIA) di Monza, attivo in Villa Reale tra le due Guerre, perfetta sintesi del connubio tra talento artistico e pratica artigianale.
Mantenimento della Tradizione da una parte – la scuola TASK Kyoto – che diventa solo un dato di partenza dall’altra – ISIA di Monza – per poi arrivare al suo superamento grazie alla capacità inventiva dei maestri che si sono avvicendati nell’insegnamento all’ISIA, personalità rilevanti che hanno spesso dato corpo a uno sbilanciamento verso l’arte più che all’artigianato.
In mostra, per la parte dedicata alla scuola giapponese, la sapiente maestria dei giovani allievi del corso superiore della TASK di Kyoto è evidenziata da una rassegna fotografica dei lavori realizzati lo scorso anno, mentre alcuni pezzi in esposizione sono testimoni dell’arte della lavorazione della ceramica impartita nella scuola negli ultimi anni.
Per la parte dedicata all’ISIA, sono stati selezionati alcuni pezzi del repertorio decorativo, – lascito della scuola ai Musei Civici di Monza -, tra cui le cospicue donazioni di Ugo Zovetti e Luca Crippa, e il mosaico di piastrelle “Partenza del legionario” di Salvatore Fancello, esposto in occasione della VI edizione della Triennale di Milano del 1936 e proposto per la prima volta nelle sale del Museo.
«Le importanti opere dell’ISIA in mostra – chiosa l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo – sottolineano le affinità e le differenze con il repertorio artistico della scuola TASK Kyoto: due mondi distanti geograficamente, con stili, culture e filosofie diverse, ma che hanno avuto e hanno margini di contaminazione da scoprire e da inventare.
La mostra resterà aperta dal 18 luglio 2020 al 6 settembre 2020.
Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Manifatturiero: ottimismo per il 2021 e per Monza e Brianza è stimata una perdita più contenuta

Nel 2020 il PIL lombardo fletterà del -10,2%, più della media nazionale (-9,6%), ma nel 2021 registrerà un rimbalzo più consistente con un +6,9%, rispetto al +6,2% del totale nazionale.

Contratto aziendale scaduto e straordinari non pagati: sindacati in piazza contro il Banco Desio

Il presidio di questa mattina arriva dopo un tentativo di dialogo, poi dimostratosi fallimentare, con l'Amministratore delegato del Banco.

Il Covid-19 mette (di nuovo) a rischio l’apertura della pizzeria di PizzAut

"L'obiettivo però è non fermarsi: sono sicuro che in questi giorni ci verrà in mente una nuova idea, così come abbiamo fatto durante il lockdown con il truck food", spiega Nico Acampora.

Arcore, al via i lavori di sistemazione di strade e marciapiedi. Si inizia da via Pellico

L'intervento prevede un investimento di circa 500mila euro di fondi regionali e si concluderà entro il 21 maggio 2021.

Vimercate, sosta gratis ancora un anno all’Energy Park. Poi il parcheggio comunale sarà venduto

Prevista nel 2021 l'operazione da 1,2 milioni sui 178 posti pubblici dell'autosilo di via Energy Park. Nel frattempo è prorogato l'uso gratuito