11 Maggio 2021 Segnala una notizia
Carte prepagate, ecco come scegliere la tipologia più adatta

Carte prepagate, ecco come scegliere la tipologia più adatta

13 Luglio 2020

Le carte prepagate sono uno strumento finanziario che si è molto diffuso negli ultimi anni perché sono pratiche e sicure da usare, inoltre risultano essere adatte pure per utenti giovani. Sono perfette da portare in vacanza, anche all’estero, o per fare acquisti in rete. Ne esistono diverse tipologie pensate per soddisfate le esigenze di tutti gli utenti e le cui caratteristiche vengono spiegate sul portale specializzato chescelta.it, in cui è possibile anche confrontarne le funzionalità al fine di individuare la soluzione migliore.

Carte prepagate: caratteristiche e funzionalità

La carta prepagata è uno strumento di pagamento che si ricarica quando si vuole con un importo a scelta, ma si può usare come una normale carta di credito.

La carta prepagata si può impiegare per:

 

* Pagare presso tutti quegli esercenti che hanno il POS, molte permettono anche una transazione contactless: in questi casi non occorre né strisciarla né digitare un PIN.

* Acquistare online, introducendo tutti i dati della carta come: il numero, la data di scadenza, il nome dell’intestatario e il codice di controllo.

* Ritirare contanti presso gli ATM, a seconda della compagnia bancaria scelta.

I vantaggi di avere una carta prepagata sono moltissimi, in primo luogo c’è la sicurezza di non perdere molti soldi se si viene derubati o truffati sulla rete, in quanto queste, di solito, contengono un importo che è minimo, rispetto a quello presente nel proprio conto corrente. In secondo luogo si hanno dei costi fissi azzerati o irrisori, quindi si può pensare anche di ricaricare la prepagata solo quando serve e non preoccuparsi di dover introdurre spesso fondi per coprire le spese di gestione.

Per scegliere una carta prepagata che sia ottimale per i propri bisogni, occorre considerare le varie tipologie disponibili sul mercato e vedere quella che racchiude in sé la maggior parte delle caratteristiche che si cercano. Ci sono dei siti che permettono di confrontare i differenti prodotti senza necessariamente leggere le specifiche di ognuna. In linea di massima i servizi che gli utenti ricercano maggiormente in questi strumenti finanziari sono la possibilità di:

* Ricevere e fare bonifici, se la carta è collegata a un IBAN. In questo caso si potrebbe pensare anche di farsi accreditare qui lo stipendio, attenzione solo rendersi conto di qual è la cifra massima che possono contenere;

* Associare la carta a un’app di pagamento, le più usate sono quelle di Apple, Google e Samsung;

* Intestarla a un minorenne per fornirgli dei soldi in modo sicuro e monitorare tutte le spese e transizioni che esegue comodamente online;

* Avere i numeri in rilievo sulla stessa. Questo oltre essere un dettaglio puramente estetico, permette di usare la carta per lungo tempo in quanto anche se scolorisce si potranno comunque leggere i dati su essa presenti;

* Avere un servizio premium. Queste carte di solito sono nere e danno servizi aggiuntivi rispetto a quelle standard. Ad esempio permettono di avere un platfond maggiore o danno sconti in alcune multinazionali.

Prima di richiedere una carta prepagata è buona norma leggere bene tutte le sue specifiche per valutare eventuali costi relativi alla ricarica, quelli delle commissioni quando si ritirano i contanti negli sportelli ATM, i limiti di spesa giornalieri e tanto altro; ciò può essere particolarmente rilevante qualora si faccia un uso intenso della prepagata.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi