03 Marzo 2021 Segnala una notizia
Asfalti Brianza, nuova indagine di Arpa: questa volta anche sui maleodori

Asfalti Brianza, nuova indagine di Arpa: questa volta anche sui maleodori

14 Luglio 2020

In arrivo una nuova perizia, che analizzerà non solo la salubrità dell’aria, ma anche gli odori prodotti dall’attività dell’impianto. Il soggetto protagonista delle indagini olfattive è nuovamente Asfalti Brianza, l’azienda che ha sede a Concorezzo e da anni è al centro di numerose polemiche. Le nuove analisi in vista sono state annunciate durante il consiglio comunale di Monza, tenutosi nella serata di ieri, lunedì 13 luglio. A spiegare nel dettaglio le operazioni di verifica è stato il Vicesindaco di Monza, Simone Villa, che la scorsa settimana ha partecipato al tavolo promosso dalla Provincia per discutere nel dettaglio l’intera vicenda. Attualmente Asfalti Brianza è ferma grazie ad un’ordinanza di chiusura temporanea depositata lo scorso lunedì dal sindaco di Concorezzo, Mauro Capitanio, che ha valenza fino a domani, mercoledì 15 luglio.

Villa: “Al via un’indagine sugli odori”

«Ho partecipato insieme ai tecnici in quanto uditore alla Conferenza dei servizi in Provincia relativamente alla vicenda Asfalti Brianza – ha spiegato Villa durante il consiglio. – Sono emersi alcuni elementi particolarmente rilevanti e ne abbiamo approfittato per mettere a verbale la nostra posizione, che è in linea con quella dei comuni di Agrate e Brugherio: lo stabilimento deve rimanere chiuso, almeno fino alla fine dei lavori della conferenza. Inoltre, l’interlocutore imprenditoriale non può godere di nessun credito, ha sprecato ogni occasione nonostante l’iniziale collaborazione degli enti locali».

«Nelle giornata odierna – prosegue Villa – c’è stato un incontro tra i sindaci di Concorezzo, Monza, Brugherio, Agrate con il nuovo Procuratore capo e il magistrato che sta seguendo la vicenda. La delega che la procura ha dato ad Arpa non riguarda solo le note indagini sullo smaltimento dei rifiuti e in particolare l’accumulo di fresato, ma anche l’indagine sulle emissioni odorigene. Un secondo filone che ci è stato confermato oggi e che quindi sarà un ulteriore elemento di valutazione che entrerà nel fascicolo aperto. Ci è stato confermato che a breve arriverà da parte dell’Arpa l’esito e il prodotto delle indagini condotte per conto della procura».

L’analisi alle porte è stata confermata anche dal Primo cittadino di Monza, Dario Allevi, che questa mattina in conferenza stampa ha ribadito che “sono stati chiesti dati sulla bontà dell’aria e sugli aspetti degli odori che l’azienda emette”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi