07 Maggio 2021 Segnala una notizia
Quando portare i bambini dal dentista? I consigli degli specialisti

Quando portare i bambini dal dentista? I consigli degli specialisti

26 Giugno 2020

Sono molti i genitori che si chiedono quale sia l’età giusta per portare i bambini dal dentista per la prima volta. Questa è una domanda ricorrente che però merita di trovare una risposta da parte di un professionista perché si tratta di una questione piuttosto delicata. Aspettare infatti che il bimbo abbia un problema potrebbe essere un grave errore, perché così facendo rischia di vivere la sua prima visita dal dentista come un’esperienza traumatica.

Per rispondere a questa domanda quindi abbiamo interpellato i professionisti di uno studio dentista Milano conosciuto e specializzato anche in interventi infantili, che ci hanno spiegato l’importanza della prima visita in età pediatrica.

Prima visita dal dentista: qual è l’età giusta?

Per la prima visita dal dentista l’età consigliabile è intorno ai 3-4 anni, quando i denti da latte sono cresciuti tutti ed il bambino è in grado di comprendere come funziona l’igiene dentale. Ad alcuni genitori portare il proprio bimbo dal dentista quando è ancora così piccolo non sembra una buona idea, ma è bene ricordare che aspettare potrebbe rivelarsi un grande errore.

La prima visita infatti dovrebbe essere vissuta dal piccolo in modo naturale, senza preoccupazione e paura. L’approccio dello specialista in questo caso è fondamentale: bisogna rivolgersi ad un dentista che sia in grado di rapportarsi con i bambini nel modo giusto e sappia renderli partecipi senza incutere loro un eccessivo timore.

La paura del dentista nasce da piccoli

Se si aspetta e si porta il bimbo dal dentista quando ha già un problema da risolvere (che può essere una carie o la necessità di un apparecchio) si rischia di provocare un trauma nel piccolo, che si porterà dietro per molto tempo se non addirittura per tutta la vita. La prima impressione d’altronde è quella che conta ed è per questo motivo che conviene programmare la visita dal dentista quando ancora il bimbo non presenta problemi.

In tale occasione il piccolo avrà la possibilità di conoscere lo specialista, di esplorare il proprio cavo orale e soprattutto di vivere con tranquillità questo incontro. Bisogna ricordare che la maggior parte degli adulti che hanno il terrore del dentista hanno vissuto un’esperienza traumatica in età infantile.

I successivi controlli: mai dimenticarli

Una volta che il bambino ha fatto la sua prima visita di controllo dal dentista e ha familiarizzato con questa figura professionale, il peggio si può considerare passato. Le volte successive non avrà timore e questo è già un ottimo punto di partenza.

Bisogna però preoccuparsi di pianificare anche delle visite periodiche di controllo, approfittando del fatto che il bimbo non ha paura e che quindi sa che non gli succederà nulla di male incontrando nuovamente il dentista. I controlli sono fondamentali, specialmente in età infantile, per verificare che lo sviluppo dei denti sia nella norma e che non sia necessario correggere l’allineamento con un apparecchio ortodontico. Oltre a questo, fare dei controlli periodici permette anche di valutare il grado di igiene orale e la predisposizione del bambino allo sviluppo di carie: una problematica che purtroppo è sempre più frequente in tenera età.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi