06 Luglio 2020 Segnala una notizia
Il Poliambulatorio Farmasalus si amplia: ora c'è anche l'odontoiatria

Il Poliambulatorio Farmasalus si amplia: ora c’è anche l’odontoiatria

25 Giugno 2020

Si amplia l’offerta dei servizi del Poliambulatorio Farmasalus del quartiere Sant’Albino di Monza. Nella giornata di ieri, martedì 23 giugno, è stato inaugurato un nuovo reparto interamente dedicato all’Odontoiatria. Un taglio del nastro avvenuto anche in presenza del primo cittadino del comune capoluogo, Dario Allevi, che ha sottolineato l’importanza di fare rete e ricordato il lavoro straordinario compiuto da Farmacom durante tutta l’emergenza sanitaria.

Potenza: “Siamo già operativi”

Da oggi Farmacom, la Spa partecipata che si occupa della gestione delle Farmacie comunali di Monza, vanta un reparto di odontoiatria all’avanguardia presso il suo Poliambulatorio, situato in Via Marco d’Agrate 26. Le nuove sale adibite alla professione sono tre in tutto, munite di poltrone e strumenti diagnostici. Una di queste è stata allestita anche grazie al contributo del Rotary Club di Monza, che ha sposato il lato più “sociale” dell’iniziativa. A partire dai prossimi mesi, infatti, le prestazioni saranno allargate al progetto di odontoiatria sociale “Un sorriso per tutti”, che prevederà prezzi calmierati per le persone in difficoltà o per le fasce più disagiate della cittadinanza.

«Portiamo avanti un progetto sociale realizzato su una iniziativa già in essere da parte del Consorzio Cooperative Brianza e Meridiana – racconta a MBNews Vito Potenza, Presidente Farmacom. – Una delle nostre mission è aiutare i soggetti più fragili e vogliamo farlo anche tramite questo servizio. Insieme al Comune, inoltre, stiamo cercando di costruire una rete di associazioni del territorio in modo che l’ambulatorio diventi, ancora maggiormente, un punto di riferimento importante».

Il Presidente Potenza ci conferma che l’ambulatorio è già operativo al 100% e pronto a ricevere i primi utenti. “Le prenotazioni – conclude Potenza – sono disponibili sul sito farmacomspa.it. La procedura è semplicissima e a portata di click».

Le prestazioni offerte includono tutte le specialità della moderna odontoiatria, consentendo così al paziente di ricevere una diagnosi completa anche radiologica e una proposta terapeutica multispecialistica

 

Foto nell’articolo gentilmente concesse dal Comune di Monza.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Covid, un nuovo decesso a Seregno. La 38esima vittima da inizio emergenza

Il Coronavirus miete una nuova vittima a Seregno, la 38esima da inizio emergenza. A commentare la triste notizia è il sindaco Alberto Rossi. 

Brugherio, cresce il numero delle sorveglianze attive. Troiano “Non abbassate la guardia”

Nella giornata di ieri la provincia di Monza e Brianza ha registrato 5 nuovi casi positivi al Coronavirus. Ecco gli ultimi aggiornamenti forniti dal sindaci brianzoli.

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 6 luglio

Sono 111, di cui 76 a seguito di test sierologici e 23 'debolmente positivi', i nuovi contagi Covid in Lombardia.

Arcore, da Elisabetta Baggio a “Leli Neeraja” per amore della danza indiana

L'arcorese, insegnante di danza orientale e di yoga, trascorre ogni anno tre mesi in Rajastan per studiare una danza classica originaria dell'Orissa.

Asfalti Brianza, la perizia del Comune: “L’attività è insalubre (di prima classe)”

Megafono dei residenti è anche il Comitato Sant'Albino, che ha analizzato la perizia nel dettaglio. "L'azienda non può più stare vicino ai centri abitati", ci spiegano.