13 Maggio 2021 Segnala una notizia
Degrado Boscherona, la replica del Comune: “Criticità, ma... non esageriamo!"

Degrado Boscherona, la replica del Comune: “Criticità, ma… non esageriamo!”

5 Giugno 2020

Non si tratta di chiudere gli occhi né di negare i problemi. Ma, al netto di quanto è stato già fatto dall’amministrazione comunale e della sua attenzione per la Boscherona, quel che si potrà fare nei prossimi mesi dipenderà anche da quanto saranno negativi gli effetti della pandemia Covid-19 sulle casse del Comune di Monza.

La replica dell’assessore alla Sicurezza, Mobilità, Viabilità e Polizia locale, Federico Arena (nella foto in basso), dopo il nostro articolo sulle pessime condizioni del Canale Villoresi nel tratto di ciclabile tra il viale Lombardia e il confine con Muggiò e, più in generale, sul degrado e la prostituzione nel quartiere residenziale del capoluogo della Brianza, serve soprattutto a chiarire alcuni punti.

Ma, indirettamente, è anche un modo per dire ai residenti della Boscherona e al Gruppo locale del Controllo di Vicinato, che ha denunciato le problematiche della zona, di avere una buona dose di pazienza. Soprattutto ora che il Coronavirus rischia di modificare i progetti già stabiliti. Anche perché “Monza ha 120mila abitanti e sono tante le questioni di cui occuparsi in tutti i quartieri della città – afferma Arena – alla Boscherona abbiamo già fatto una serie di interventi nei mesi scorsi, alcune cose sono migliorate e non mi sembra proprio che si possa dipingerla quasi come se fosse le Vele di Scampia”.

IL CANALE VILLORESI

Che la sicurezza e la manutenzione siano piuttosto scarse nel chilometro o poco più in cui il Canale Villoresi attraversa viale Lombardia al confine con Muggiò è evidente anche a chi, a piedi o in bicicletta, ci passa una volta ogni tanto. Le ragioni sono diverse.

Prima di tutto quel tratto è un percorso ciclabile e non una pista ciclabile e, per questo, è piuttosto stretto rispetto al flusso, a volte numeroso, di pedoni e ciclisti – spiega l’assessore comunale alla Sicurezza, Mobilità, Viabilità e Polizia locale – inoltre quel tratto del Canale Villoresi è ancora di proprietà dell’Est Ticino Villoresi-Consorzio di Bonifica, che ha sempre voluto far gestire la ciclabile al Comune di Monza e, nell’attesa di ottenere questo passaggio, non è intervenuto per risolvere le criticità presenti”.

Questa amministrazione comunale ha avviato le pratiche per l’acquisizione dal Consorzio del tratto tra viale Lombardia e Muggiò e sono stati anche messi a bilancio 600mila euro complessivi per mettere a posto le ciclabili di Monza, compresa quella che attraversa la Boscherona – continua – si tratta di proventi derivanti dal Codice della Strada, ma ora, dopo quello che è successo, i soldi non saranno molti e non si potrà realizzare nell’immediato tutto quanto previsto. Contiamo comunque di intervenire, nel più breve tempo possibile, sulla vegetazione invasiva e sugli aspetti più macroscopici”.

Da escludere, ad esempio, che le risorse a disposizione possano servire per installare anche alla Boscherona, come in altri punti della città (leggi qui), panettoni o barriere metalliche per impedire l’ingresso di automobili nel tratto di Via Tagliamento e rallentare la velocità dei ciclisti. “Non possiamo pensare di mettere barriere ad ogni incrocio della città – afferma Arena – la bicicletta, in base al Codice della Strada, è un mezzo a tutti gli effetti e chi lo guida deve essere responsabile di come lo fa”.

PROSTITUZIONE E VIABILITA’

L’assessore monzese alla Sicurezza, Mobilità, Viabilità e Polizia locale rivendica quanto fatto dall’amministrazione nel quartiere sul fronte delle lavoratrici del sesso a pagamento. Che, con la fine del lockdown, sono tornate in zona ad esercitare la propria professione. “I ripetuti interventi delle pattuglie dei nostri vigili hanno ridotto notevolmente il numero delle prostitute – sostiene Arena – a via Stradella non ci sono più e permangono su viale Lombardia all’altezza del Motel Monza”.

Ci piacerebbe fare ancora di più – continua – ma, come ho già detto in passato, l’attuale legislazione nazionale non ci permette di intervenire in maniera incisiva, possiamo solo sfruttare il Regolamento della Polizia locale”.

Nell’attesa di sapere cosa succederà nel prossimo futuro, Covid permettendo, una buona notizia per i residenti della Boscherona c’è. “I lavori per migliorare la circolazione a ridosso della rotonda Lombardia/Stradella sono a buon punto – annuncia l’assessore – tra poche settimane dovrebbero finire e migliorare la viabilità della zona”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi