08 Maggio 2021 Segnala una notizia
Denuncia una rapina e una violenza sessuale: finisce nei guai per simulazione di reato

Denuncia una rapina e una violenza sessuale: finisce nei guai per simulazione di reato

17 Giugno 2020

Aveva sporto denuncia sostenendo di essere stata rapinata e violentata, ma poi la verità è saltata fuori e si è beccata una denuncia per simulazione di reati. E’ successo martedì mattina, a Giussano. Protagonista dell’insolita vicenda una cameriera 30enne di Carugo (CO), nubile e incensurata.

La donna si era recata al comando dei Carabinieri, lo scorso 24 maggio 2020, per denunciare che il giorno prima, mentre era distesa al sole, nel parco pubblico in località “laghetto” di Giussano, sarebbe stata avvicinata da due uomini, probabilmente nordafricani che, dopo averla immobilizzata e palpeggiata, si sarebbero impossessati del suo portafogli e del telefono cellulare, per poi dileguarsi a piedi per i campi adiacenti.

Nella giornata di martedì 16 giugno 2020, la 30enne ha ammesso di aver simulato i reati di rapina e violenza sessuale, per nascondere ai genitori una verità inconfessabile: la cessione del proprio telefono cellulare ad alcuni spacciatori in cambio di un po’ di droga. Proprio per il reato di simulazione è stata denunciata.

Fondamentale per la ricostruzioni dei fatti è stato l’accertamento dei numerosi contatti “anomali” con soggetti stranieri che la donna aveva avuto in concomitanza dei fatti denunciati.

Foto di repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi