04 Agosto 2021 Segnala una notizia
Coronavirus, in Brianza 4.823 positivi. Gli aggiornamenti dei sindaci

Coronavirus, in Brianza 4.823 positivi. Gli aggiornamenti dei sindaci

4 Maggio 2020

La provincia di Monza e Brianza ieri ha registrato il numero più alto di contagi, dopo Milano: 4.823 (+78). 

Oggi, 4 maggio, inizia la fase 2. L’ordinanza firmata dal governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, prevede il ia libera a sport e attività motorie individuali all’aperto, nel rispetto del distanziamento. Possono aprire: maneggi, attività di addestramento cani, la pesca (sportiva e non) in tutto il territorio della Regione.

Via libera anche al raggiungimento delle seconde case, esclusivamente per ragioni di manutenzione e a lavori di manutenzione e riparazione per barche e natanti, con la possibilità di navigazione in solitaria.

Per le attività produttive che restano sospese sarà comunque possibile accedere ai locali per le sanificazioni. Confermate tutte le restrizioni anti-ludopatia riguardo le slot-machines.

“Rigida e capillare sorveglianza sanitaria e rafforzamento del presa in carico sul territorio sono questi i pilastri dell’attività sanitaria che stiamo strutturando per la FASE 2” ha spiegato l’Assessore al Welfare lombardo Giulio Gallera. “Ho fiducia nel senso di responsabilità dei lombardi”:

Ecco l’aggiornamento dei sindaci brianzoli.

MONZA

Le persone contagiate in città sono salite a 991, con un +23 da ieri.

“Proviamo a ripartire insieme, un passo alla volta.  Le parole d’ordine non cambiano: prudenza e responsabilità” ha detto il sindaco di Monza, Dario Allevi.
“Intanto il Presidente di Regione Lombardia ha firmato una buona ordinanza, queste le principali novità: possibile apertura dei maneggi; riaperura dei centri di addestramento cani; semaforo verde al raggiungimento delle seconde case, esclusivamente per ragioni di lavori di manutenzione; possibilità per le attività produttive che restano sospese di accedere ai locali per le sanificazioni. Conferma di tutte le restrizioni anti-ludopatia riguardanti le slot machine”.

E’ in programma da oggi la distribuzione gratuita di mascherine in città.  Grazie alla collaborazione di una società specializzata, TWS Express Courier, i dispositivi saranno consegnati a domicilio, direttamente nelle caselle postali.  Ricordiamo che nessuno è autorizzato dal Comune di Monza ad entrare nelle abitazioni.

SEREGNO 

A Seregno ci sono 227 persone positive al tampone, 122 cittadini in sorveglianza attiva, 32 decessi e 28 persone guarite.

“Le parole d’ordine sono responsabilità, prudenza e buon senso. E gli strumenti per attuarli sono il distanziamento e la mascherina (indossata bene, anche sul naso). Solo così ce la faremo. Non possiamo passare dal “lavarci le mani” al “lavarcene le mani”: andrà come faremo in modo che vada, e questo dipende da ciascuno di noi” ha commentato il sindaco Alberto Rossi.

CONCOREZZO 

Sono 62 i pazienti positivi al Covid, di questi 14 stanno trascorrendo la degenza a casa. 18 sono i decessi, 16 i concorezzesi guariti.

CERIANO LAGHETTO/SOLARO

Si comunica che è stata prorogata fino al 16 maggio l’ordinanza per gli accessi scaglionati ai centri di vendita di media e grande distribuzione del territorio comunale di Solaro.  Si continuerà a procedere con il metodo delle decadi di nascita, secondo il seguente calendario: nati dal giorno 1 al 10 del mese: lunedì 4 maggio, giovedì 7 maggio, lunedì 11 maggio, giovedì 14 maggio; nati dal giorno 11 al 20 del mese: martedì 5 maggio, venerdì 8 maggio, martedì 12 maggio, venerdì 15 maggio; nati dal giorno 21 al 31 del mese: mercoledì 6 maggio, sabato 9 maggio, mercoledì 13 maggio, sabato 16 maggio. Rimane il libero accesso alla domenica.

CARATE BRIANZA

Sono 87 i caratesi risultati positivi al Covid-19, di cui 9 ospitati alla Residenza “Il Parco”. Rispetto al totale, 15 sono stati dimessi dagli ospedali in cui erano ricoverati e stanno proseguendo la convalescenza in isolamento domiciliare, in attesa della completa guarigione. Le persone in sorveglianza attiva, ad ora, sono dunque 25.

“Purtroppo devo comunicarvi che altre due persone hanno perso la loro battaglia contro il virus. Ancora una volta la nostra Comunità si stringe attorno alle loro famiglie. Un grande abbraccio a Dario, Alessandro e Gabriele per la loro grande perdita” commenta il sindaco Luca Veggian.

Complessivamente il numero dei decessi sale così a 13.

“Occorre ripartire. Tra poche ore inizierà infatti la Fase 2. Ci stiamo organizzando per gestire al meglio questo delicato passaggio. Teniamo bene a mente che l’emergenza non è finita, quindi non si tratta di un “liberi tutti”, ma di una lenta ripartenza dove serve ancor più, essere prudenti ed agire in sicurezza”

ARCORE

MERCATO: si svolgerà il mercoledì, solo per generi alimentari, ingresso contingentato uno alla volta con mascherina, si entra da un solo varco, si esce dal lato opposto, accesso alle singole bancarelle uno alla volta.Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile Arcore e Polizia Locale daranno le indicazioni del caso e vigileranno.

GIARDINI PUBBLICI: aperti, divieto di accesso ai giochi per bambini, divieto di assembramento.

PARCO BORROMEO: chiuso

CIMITERO: chiuso.

L’ordinanza di Regione Lombardia è valida fino al 17 maggio.

LESMO

A Lesmo il numero di casi COVID19 è di 31; il numero di decessi è 8; le sorveglianze attive sono 27.

MEDA

“Si sono aggiunti due nuovi decessi di cittadini medesi risultati positivi al virus. Sentite condoglianze ai familiari ed a tutti coloro che in questi mesi hanno perso una persona cara. Ad oggi, partendo da quel fatidico 23 febbraio, sono 78 i cittadini medesi risultati positivi e 15 i deceduti. Domani è un giorno importante perché una parte della nostra città riprende a lavorare e nuove regole disciplineranno questa fase di emergenza sanitaria” ha comunicato il sindaco di Meda, Luca Santambrogio.

In particolare oggi riapre il cimitero con il seguente orario: 8.00-12.30 – 14.00-18.00. “Vi chiedo la cortesia di rispettare le norme indossando la mascherina, mantenendo il distanziamento ed evitando assembramenti. L’emergenza non è finita ed i numeri sopra riportati dei decessi e dei positivi tra i concittadini medesi lo dimostrano. E’ una seconda fase nella quale mi affido al buon senso di voi cittadini che vi siete dimostrati persone consapevoli dei propri doveri. Non desistiamo proprio ora, facciamolo per noi stessi, i nostri cari, il prossimo. Non rendiamo inutili tanti sacrifici che potrebbero generare ulteriori danni in termini di salute e di ripercussioni economiche”.

NOVA MILANESE

“Faccio affidamento sul buon senso di miei concittadini” ha detto il sindaco Fabrizio Pagani. Mercoledì aprirà il mercato di via Oberdan. In settimana riaprirà il parco Vertua: “Se vedrò situazione a rischio non esiterò a chiuderlo” ha sottolineato il primo cittadino.

USMATE VELATE 

A partire da lunedì 4 maggio, sul territorio comunale di Usmate Velate entreranno in vigore nuovi provvedimenti che si affiancano a quelli contenuti nel DPCM del 26 aprile e nelle Ordinanze n.537 e n.538 di Regione Lombardia del 30 aprile.

I Parchi e le aree giochi rimangono chiusi al pubblico. Non sarà pertanto consentito né accedervi né sostarvi, in linea con la misura restrittiva vigente nelle scorse settimane. Sono invece aperte le aree cani, dove è vietata ogni forma di assembramento e dove è necessario mantenere il distanziamento sociale, oltre che indossare la mascherina. Tale obbligo vale ogni qual volta si esca di casa, a tutela della propria salute e di quella altrui.

I cimiteri di Usmate e di Velate resteranno chiusi fino al prossimo 8 maggio. A partire da sabato 9 maggio, sarà possibile accedervi seppur nel rispetto del distanziamento sociale.

È possibile accedere agli Orti urbani con ingresso contingentato a massimo 4 persone alla volta con obbligo di mascherina.

Riaprono i Mercati. Sabato 9 maggio quello di Velate, lunedì 11 maggio quello di Usmate. Entrambi con le modalità previste dal rispetto delle normative governative.
Saranno due i varchi presenti, adeguatamente segnalati: uno d’accesso e uno d’uscita. All’ingresso i volontari della Protezione Civile con l’ausilio degli agenti di Polizia Locale misureranno la temperatura a tutti coloro che entreranno al mercato.
Inoltre, l’accesso all’area mercatale sarà consentito contemporaneamente ad un massimo di 12 persone a Velate e di 26 ad Usmate, ovvero due persone per ciascuna bancarella presente. Protezione Civile e Polizia Locale, in collegamento radio fra i due varchi, consentiranno l’accesso di due utenti ogni volta che due avranno varcato l’uscita, posta sul lato opposto.
Agenti e volontari presenti sul posto avranno anche il compito di vigilare sul rispetto delle regole all’interno dell’area delimitata: dall’uso della mascherina al distanziamento di un metro sia tra le persone in coda ai banchi che all’interno dell’area del mercato.

MUGGIO’

A Muggió sono 74 le persone positive al Covid19, scendono a 68 i cittadini in sorveglianza attiva, i decessi restano 24.

“Vorremmo ribadire questa sera che le scelte che compieremo insieme da domani influiranno sull’andamento dei contagi. La “Fase due” non è un liberi tutti, ci sono ancora norme da rispettare, in particolare quelle che riguardano il distanziamento fra persone e l’uso dei Dispositivi di Protezione. Ricordiamo ancora una volta l’importanza di lavarsi spesso le mani con sapone o soluzioni idroalcoliche. Confidiamo – come accaduto finora – nel senso di responsabilità di tutti e nel desiderio di salvaguardare la salute, in particolare dei soggetti più a rischio” ha commentato il sindaco Maria Fiorito.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi