12 Maggio 2021 Segnala una notizia
A Monza e Brianza 5.460. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

A Monza e Brianza 5.460. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

27 Maggio 2020

Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.460. Intanto anche sul territorio MB ha preso il via l’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-CoV-2 per capire quante persone nel nostro Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al nuovo coronavirus, anche in assenza di sintomi.

Della provincia di Monza e Brianza sono scelti per l’indagine i seguenti comuni : Agrate Brianza, Arcore, Barlassina, Bovisio-Masciago, Brugherio, Caponago, Carate Brianza, Cavenago di Brianza, Cesano Maderno, Concorezzo, Cornate d’Adda, Desio, Giussano, Lesmo, Limbiate, Lissone, Meda, Misinto, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Renate, Seregno, Seveso, Usmate Velate, Varedo, Vedano al Lambro, Villasanta, Vimercate.

Ecco gli ultimi aggiornamenti forniti dai sindaci brianzoli (ricordiamo che non tutti i primi cittadini forniscono quotidianamente il resoconto dei dati).

MONZA

“ATS, nel suo aggiornamento quotidiano, ci ha comunicato che i contagi in città sono +3 rispetto a ieri” comunica il sindaco Dario Allevi.

SEREGNO

“Dati quasi identici a ieri: rimane stabile a 253 il numero dei seregnesi positivi al tampone da inizio emergenza. I decessi rimangono 37, i guariti 141, gli attualmente positivi 75. Cambia solo il numero delle persone in sorveglianza attiva, che scende da 63 a 57” ha detto il sindaco Alberto Rossi.

CERIANO LAGHETTO

Coronavirus, restano solo sette positivi a Ceriano Laghetto. Numeri confortanti, il sindaco: “Usate la mascherina” Il sindaco Roberto Crippa ha fornito all’inizio della settimana il nuovo aggiornamento sulla diffusione del contagio da coronavirus a Ceriano. Si tratta di dati molto confortanti: a distanza di una settimana dall’ultimo aggiornamento, attualmente i positivi sono ulteriormente calati e ora sono rimasti solo in 7 (erano 12 il 18 maggio). Ci sono inoltre 19 persone sottoposte a “sorveglianza attiva”, si tratta di persone a cui non è stato fatto il tampone ma che sono conviventi o sono state a stretto contatto con persone positive. Queste 19 persone appartengono ad un numero ristretto di nuclei famigliari.

“Questo è un dato molto positivo, che indica un trend in continua diminuzione” -ha commentato il sindaco Crippa, ringraziando per il lavoro svolto i medici di base e Ats.

“Anche partendo da questi dati dobbiamo impegnarci tutti a continuare ad adottare comportamenti responsabili affinché i numeri continuino a restare bassi. Vi chiedo di utilizzare sempre la mascherina. E’ un segno di rispetto per voi, per i vostri famigliari e per tutte le persone che incontrate”.

Lo stesso sindaco ha ricordato che vi sono ulteriori mascherine fornite da Regione Lombardia e in distribuzione porta a porta in questi giorni a cura della Protezione civile, in numero di due per ogni nucleo famigliare.

Resta comunque sempre la possibilità di richiedere mascherine urgenti, chiamando il numero 02.400.29.322.

Dalla scorsa settimana sono stati ridotti i servizi di consegna porta a porta, in considerazione delle mutate prescrizioni. I servizi restano comunque attivi per situazioni di emergenza e casi particolari e si possono richiedere utilizzando sempre il numero di telefono dedicato per l’emergenza coronavirus sul territorio comunale, 391.3584459, attivo dalle 8 alle 19, al quale risponde personalmente il sindaco per valutare insieme il problema e trovare la soluzione.

CARATE BRIANZA

Ad oggi sono 69 (+4) i cittadini Caratesi guariti dal COVID-19. “Un messaggio di speranza soprattutto per gli 88 concittadini che ancora risultano positivi e stanno lottando contro il Virus. Di questi, 57 sono ospiti della RSA La Rovella, 10 invece della Residenza “Il Parco”” spiega il sindaco Luca Veggian.

A fronte delle 14 persone in sorveglianza attiva, sono invece 2 i cittadini dimessi dai rispettivi ospedali. “A loro il mio augurio per una pronta guarigione durante il periodo di convalescenza nella fase di isolamento domiciliare”.

“Purtroppo dobbiamo ancora fare i conti con gli aggiornamenti negativi. È infatti salito a 17 (+4) il numero dei decessi: 2 erano ospiti de “Il Parco”, mentre 2 de “La Rovella”. Non possiamo fare altro, in questo momento, che stringerci attorno alle loro famiglie, a cui vanno le nostre più sentite condoglianze”.

MUGGIO’

“Ho sperato con la famiglia fino all’ultimo, ho cercato nelle settimane passate di infondere positivitá, ma ancora una volta il maledetto virus ci ha ricondotti alla nostra fragilità. Ci ha lasciati un altro concittadino che stava combattendo la sua battaglia. È un dolore immenso, così come sono immensi l’abbraccio mio personale e quello della nostra comunità, il cordoglio e la vicinanza ai suoi cari. Questa nuova ed inaspettata morte – che giunge quando nel nostro immaginario s’é sedimentata l’idea che l’emergenza sia stata superata – con uno schiaffo violento ci riconduce alla realtà. Il virus aggredisce ed uccide ancora . Porta lutti e lacrime. Questa sera non ci sono stati trasmessi i consueti aggiornamenti da parte di ATS, ma forse é giusto così. Stasera il silenzio prevale, nel rispetto della sofferenza che ancora una volta ci avvolge” questo il commosso cordoglio del sindaco Maria Fiorito.

TRIUGGIO

“La Prefettura ha comunicato che a Triuggio sono stati registrati, in totale dall’inizio dell’emergenza al 25/05/2020, 32 casi positivi al Coronavirus di cui 2 ricoverati in RSA (residenze sanitarie assistenziali) e di cui uno deceduto in data 11/3/2020. Abbiamo inoltre avuto comunicazione che i guariti da Covid-19 sono finalmente saliti a 22” comunica l’amministrazione comunale.

Sono invece 10 le persone sottoposte a sorveglianza attiva. Tali persone sono vigilate perché sono state in contatto con persone positive al virus, non obbligatoriamente residenti a Triuggio.

“Chiediamo a tutti di non abbassare la guardia, raccomandiamo di continuare a rispettare le disposizioni sull’utilizzo della mascherina, dell’igiene delle mani e del distanziamento sociale”.

VIMERCATE

I positivi accertati sono 226 e negli ultimi 10 giorni c’è stato un incremento di 11 nuovi positivi. 118 le guarigioni e purtroppo 37 i decessi. “I dati dimostrano un costante miglioramento e una diminuzione dei casi con i sintomi da sospetto coronavirus. Nonostante questo però l’attenzione deve rimanere alta e vi invitiamo a continuare a rispettare le misure di sicurezza” spiega il primo cittadino.

Martedì 2 giugno si terrà alle ore 10.00 al Cimitero di Vimercate una Santa Messa, “avremo modo di ricordare tutte le persone che ci hanno lasciato e che non abbiamo potuto salutare in questi mesi in cui le celebrazioni dei funerali sono avvenute in forma molto ristretta. Anche in questo caso sarà obbligatorio rispettare delle regole ben precise ed evitare affollamenti”.
Il sindaco chiede la collaborazione di tutti e ringrazia la Polizia Locale, l’ufficio cultura, la Protezione Civile, AVPS, gli Alpini e l’associazione Carabinieri che si sono resi disponibili per organizzare questa celebrazione.
Sempre in tema di collaborazione, il sindaco invita tutti i cittadini che hanno del tempo da dedicare per il controllo del territorio al fine di evitare assembramenti, a mettersi in contatto con l’ufficio ecologia del Comune o a scrivere alla mail [email protected]

Da venerdì 29 maggio tornerà il mercato nella sua sede tradizionale: saranno presenti agenti di Polizia Locale e volontari della Protezione Civile che garantiranno la sicurezza ed eviteranno la formazione di assembramenti; se la situazione dovesse risultare di difficile gestione saranno spostati nuovamente alcuni banchi in piazzale Martiri Vimercatesi.

CONCOREZZO

Rimangono chiusi tutti i parchi cittadini, le aree gioco e le aree verdi non cintate di proprietà comunale. L’accesso alle aree cani comunali è consentito a due persone con cani alla volta per un tempo non superiore a 20 minuti. E’ vietato l’accesso e l’utilizzo delle piscine in spazi condominiali comuni. Seguiranno aggiornamenti rispetto alla programmazione delle riaperture.

BOVISIO MASCIAGO

“Con il passare dei giorni l’emergenza Coronavirus fa meno paura anche a Bovisio Masciago. Invito però i cittadini a non abbassare la guardia – afferma il sindaco Giovanni Sartori – perché abbiamo visto tutti quanto è pericoloso questo virus anche per la sua velocità di diffusione. E’ bello vedere che i cittadini si stanno riappropriando dei loro spazi, però invito tutti a rispettare la regola del distanziamento interpersonale e a indossare sempre la mascherina”.

La situazione è migliorata – prosegue Sartori – con l’ultima comunicazione della Prefettura e dell’Ats siamo a 16 persone positive. Di queste, 2 sono in isolamento domiciliare, mentre 14 sono ricoverate con sintomi in strutture sanitarie. Da settimane siamo fermi a 7 vittime, sta aumentando in modo considerevole il numero dei guariti: ora siamo a 49. Le somme ci dicono che il dato storico (positivi, malati e guariti) corrisponde a 69 concittadini alle prese con il coronavirus dall’inizio dell’epidemia. Inoltre abbiamo attualmente 20 persone in sorveglianza attiva”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi