12 Luglio 2020 Segnala una notizia
A Monza e Brianza 5.388 contagi (+50). Ecco l'aggiornamento dei sindaci

A Monza e Brianza 5.388 contagi (+50). Ecco l’aggiornamento dei sindaci

21 Maggio 2020

La provincia di Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.388 (+50, martedì +42). Insieme a Brescia, la Brianza è l’area che ieri ha registrato il numero più alto di nuovo positivi.

Per quanto riguarda l’avvio della Fase 2 Regione Lombardia, dopo una fase di sperimentazione, ha dato il via libera alla riapertura dei mercati all’aperto. “È ovvio e necessario che ciò debba avvenire nel rispetto di regole che garantiscano la sicurezza di chi opera nel settore e dei clienti”. ha spiegato il presidente della  Attilio Fontana. “Abbiamo lasciato, come giusto che fosse – prosegue il governatore – ai sindaci la più ampia libertà d’azione per gestire al meglio le singole situazioni territoriali in una cornice che ha come obiettivo principale la tutela della salute pubblica. ‘Condizione’ che la Regione pone come indifferibile è quella di avere un luogo di ingresso e uno di uscita e di delimitare la zona dei mercati all’aperto nella fase2 per evitare che si creino assembramenti. Un modo di agire – conclude il presidente Fontana – che segue regoli generali riguardanti ogni settore del commercio”.

Ecco gli ultimi aggiornamenti forniti dai sindaci brianzoli (ricordiamo che non tutti i primi cittadini forniscono quotidianamente il resoconto dei dati).

MONZA

I nuovi contagi sono +6 rispetto a ieri.

I Campus Estivi dedicati ai più piccoli si potranno organizzare anche quest’anno. A comunicarlo è il sindaco di Monza, Dario Allevi.  “Ci stiamo lavorando già da qualche settimana, insieme a tante realtà associative del territorio e conto di potervi anticipare qualche informazione in più già nel giro di pochi giorni . Non certo per bruciare i tempi, ma per assicurare ai bambini che la loro estate non sarà (del tutto) rovinata e ai genitori che potranno contare su questa possibilità qualora impegnati con il rientro al lavoro.
Le regole condivise sono: privilegiare le attività all’aperto, scaglionare orari di ingresso/uscita, organizzare piccoli gruppi sempre con lo stesso educatore: ce ne dovrà essere uno ogni 5 bimbi fino ai 3 anni; uno ogni 7 fino agli 11 anni; uno ogni 10 fino ai 17 anni, adottare misure straordinarie di pulizia delle attrezzature e delle superfici, rispettare norme rigorose di igiene, a partire dalla disinfezione delle mani più volte al giorno”

SEREGNO

Sono 248 (+2) i seregnesi positivi al tampone. Rimangono invece 37 i decessi e salgono a 119 (+1) i guariti. Gli attualmente positivi sono quindi 92 (+1), e sono 77 (+4) i seregnesi in isolamento domiciliare.

“Apre questa settimana fino al 5 giugno il bando a sostegno delle famiglie che faticano a pagare l’affitto, anche a seguito degli impatti economici dell’emergenza COVID 19. Segnalo soltanto che sarà fatta graduatoria (e che non dipenderà dall’ordine di presentazione), si può accedere con un ISEE sotto ai 26.000 euro, in presenza di regolare contratto di locazione e con residenza in quell’alloggio da 1 anno al 30 marzo 2020, chiaramente se non si è proprietari di altre case. Dalla Regione sono arrivati 18.033,42 € per l’emergenza, che il Comune di Seregno ha integrato con l’avanzo di precedenti contributi regionali, portando l’ammontare a 107.384,77 €.  Se ci saranno le risorse il bando sarà riaperto in luglio” ha spiegato il sindaco Alberto Rossi.

MUGGIO’

Sono 55 i cittadini guariti che hanno quindi eseguito il doppio tampone risultato negativo, 26 le persone che risultano ancora positive al Covid19. 47 i muggioresi in sorveglianza attiva, i decessi restano 24.

CARATE BRIANZA

Ad ora sono 152 i cittadini caratesi risultati positivi al COVID-19. Di questi, 57 sono ospiti della RSA “La Rovella”, mentre 5 risiedono alla Residenza “Il Parco”. A fronte delle 14 persone in sorveglianza attiva, sono invece 4 i cittadini dimessi dai rispettivi ospedali. “A loro il mio augurio per una pronta guarigione durante il periodo di convalescenza in isolamento domiciliare” dice il sindaco Luca Veggian.

Il numero dei decessi è stabile a 13, mentre i caratesi guariti salgono a 65 (+3). Le persone attualmente positive sono dunque in totale 87.

Un aggiornamento sulla situazione de “La Rovella”. Alla rilevazione mediante tampone, sono risultate negative 17 ospiti, a fronte di 57 ospiti positive. Attualmente 8 ospiti sono ricoverate presso la Divisione di Medicina dell’Ospedale di Carate Brianza per insufficienza respiratoria COVID-19 correlabile, mentre 2 ospiti sono in ossigenoterapia ed antibioticoterapia con lievi sintomi di insufficienza respiratoria. “Le altre ospiti sono asintomatiche ed in buone condizioni, monitorate quotidianamente dal personale, che ringrazio. Il Responsabile Medico ha comunque provveduto ad informare puntualmente ogni familiare dell’avvenuto riscontro” ha concluso il sindaco.

LESMO

A Lesmo il numero attuale di casi COVID19 è di 35; il numero di decessi è 9; le sorveglianze attive sono 14.

LISSONE

Fino al giorno 2 giugno 2020, su tutto il territorio comunale, prosegue la sospensione del divieto di sosta nei giorni e negli orari previsti per la pulizia strada

CESANO MADERNO

Da venerdì mattina riaprirà anche il mercato al Molinello. Dopo la ripresa, l’8 maggio scorso, del mercato di Cesano Centro, che per l’emergenza sanitaria aveva accorpato anche quello al Molinello, adesso si torna alla consueta offerta dei due mercati cittadini. Entrambi saranno aperti non più solo ai banchi alimentari ma anche a quelli di abbigliamento e di tutti i prodotti che siamo soliti trovare al mercato.

Il mercato di Cesano Centro viene mantenuto in piazza Facchetti. Invece il mercato al Molinello verrà spostato nel parcheggio adiacente al Centro Sportivo Mario Vaghi. Saranno garantite le necessarie misure di sicurezza: verrà rilevata la temperatura corporea con il termoscanner; l’area mercato sarà recintata; sono previsti un solo ingresso e una sola uscita; l’accesso sarà controllato per evitare situazioni di affollamento e per garantire il distanziamento tra le persone. La mascherina è obbligatoria e, per i venditori, anche i guanti.

La Polizia Locale controllerà che i due mercati si svolgano in condizioni di sicurezza e sarà coadiuvata dall’Associazione Alpini.

BRUGHERIO

“Sono passati esattamente tre mesi da quel 21 febbraio che ha segnato l’inizio dell’emergenza coronavirus in Italia. A distanza di tre mesi e a pochi giorni dall’inizio delle nuove regole della fase due, permettetemi ancora una volta di invitare tutti a non abbassare la guardia. – ha spiegato ai suoi concittadini il sindaco Marco Troiano –  Ci sono una serie di elementi che mi portano a fare questo invito: i dati della Regione, ieri la nostra Provincia è stata quella che ha registrato il maggior aumento di casi, e in generale tutta la Lombadia continua ad essere una sorvegliata speciale, lo sappiamo; i dati della Prefettura sui positivi a Brugherio: in una settimana ci sono stati 10 nuovi casi; si tratta spesso dell’esito dei test o dei tamponi e le persone comunque stanno bene, e sono anche 127 i brugheresi che restano nell’elenco anche se sono ormai ufficialmente guariti. E poi ci sono le vostre mail e i vostri commenti: come tutti i Sindaci, da nord a sud, sto ricevendo in questi giorni le segnalazioni sugli assembramenti e sui ritrovi. Proprio ieri ne ha parlato il Presidente del Consiglio nell’aula del Senato e ne ha parlato il Sindaco di Bari e presidente dell’Associazione nazionale dei comuni italiani, Antonio Decaro a nome di tutti noi. Inutile nasconderlo: il nuovo decreto ha dato una sensazione di “liberi tutti”, quasi facendoci dimenticare che il virus è ancora in circolazione e che gli assembramenti o un uso scorretto della mascherina non fanno altro che favorirne la diffusione. Ed è pura illusione – sottolinea  Troiano – pensare che possa essere esercitato un controllo da parte delle forze dell’ordine per ogni cittadino, anche perchè le regole sono cambiate, e sanzionare è diventato più difficile. Dobbiamo essere tutti più responsabili: i più giovani ricordino che il virus non guarda all’età, e che in ogni caso, anche se ci si crede forti perchè giovani, si può essere inconsapevoli vettori del virus verso le persone più fragili e anziane che vivono con noi. Siamo in una nuova fase, c’è una maggiore libertà di movimento, le attività sono ripartite”.

VIMERCATE

L’ampliamento dell’orario di aperura dell”isola ecologica iniziato l’11 maggio è stato posticipato fino al 30 maggio. Si conferma quindi che è anticipata alle ore 15.00 l’apertura pomeridiana del lunedì, mercoledì e venerdì

Questi i nuovi orari validi fino al 30 maggio. lunedì: dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00; martedì e giovedì: dalle ore 8.00 alle ore 12.00;  mercoledì e venerdì: dalle ore 15.00 alle ore 19.00; sabato dalle ore 9.00 alle ore 18.00. 

L’ingresso è consentito fino ad un massimo di 5 cittadini contemporaneamente e ogni cittadino deve indossare guanti e mascherina (o qualunque altro indumento per la copertura di naso e bocca) e mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
Il personale presente non aiuterà i cittadini nelle operazioni di scarico, ma si limiterà al controllo del corretto conferimento.

Prosegue anche questo fine settimana la distribuzione delle mascherine da parte dei volontari del Gruppo Protezione Civile di Vimercate. Sabato 23 e domenica 24 maggio saranno presenti sul territorio per una nuova distribuzione in città e nelle sue frazioni.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Nubifragio sulla Brianza: piante cadute, grandine e vento fortissimo. Strade e cantine allagate

La coda di un fronte atlantico ha raggiunto la Brianza determinando un peggioramento repentino del tempo a suon di piogge e temporali.

Monza e Brianza 3 contagi nelle ultime 24 ore. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime 24 ore sono tre i nuovi pazienti Covid. 

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia all’11 luglio

I dati di oggi si caratterizzano per un sensibile aumento delle persone guarite (+192 rispetto a ieri) e per il  continuo calo dei ricoveri nei reparti dei nostri ospedali che attualmente ospitano 173 pazienti, 17 in meno di ieri.

Covid, 3 nuovi casi in Brianza. L’aggiornamento dei sindaci

Il Lombardia nella giornata di ieri si sono registrati 135 nuovi casi positivi, 72 sono conseguenti alla positività al test sierologico.

Lombardia, aumentano ancora i guariti. Ecco i dati al 12 luglio

In Lombardia ulteriore importante aumento dei guariti. A Lodi, Pavia, Sondrio e Varese zero contagi. Nella provincia di Monza e Brianza si registrano sette nuovi positivi.