22 Settembre 2021 Segnala una notizia
Monza, spuntano falsi manifesti: "Fase 2, liberarsi dalla paura"

Monza, spuntano falsi manifesti: “Fase 2, liberarsi dalla paura”

27 Aprile 2020

Alle porte della Fase 2 dell’era Covid-19, prima del discorso “domenicale” del premier Conte, a Monza sono comparsi degli insoliti manifesti, rivelatisi poi falsi. Con il logo della regione Lombardia a piè di pagina, invitano a riprendere in mano la propria vita, a non pensare che andrà (per forza) tutto bene e a lottare contro le diseguaglianze sociali. La regione indaga sull’utilizzo illegittimo del proprio marchio.

“Fase 2, liberarsi dalla paura”

“Fase 2, liberarsi dalla paura”, è questo il motto dei manifesti comparsi per le vie della città, in particolare in zona Triante e in via Monte Cervino. In quattro punti, “Combatti ansie e paure”, “Non pensare che andrà tutto bene”, “Lotta contro le diseguaglianze” e “Diffondi autogestione”, il volantino sembra una sorta di manifesto anarchico, che invita i cittadini a rimpossessarsi della propria vita.

“Coronavirus, Stato di Polizia, ingiustizia sociale, paranoia. Fermiamoli insieme”, questo l’ultimo slogan del cartello, proprio di fianco al logo di regione Lombardia, che indagherà sulla vicenda, in quanto del tutto estranea ai contenuti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi