31 Luglio 2021 Segnala una notizia
Coronavirus, aggiornamento dell'8 aprile Monza e Brianza. Ecco le comunicazioni dei sindaci

Coronavirus, aggiornamento dell’8 aprile Monza e Brianza. Ecco le comunicazioni dei sindaci

8 Aprile 2020

Nella provincia di Monza e Brianza si registra una netta riduzione del numero dei contagi da Coronavirus: 3.206 (+49 ieri, lunedì erano +111).

Ecco l’aggiornamento dei sindaci

MONZA

A Monza sono arrivate da Regione Lombardia 33.900 mascherine da distribuire gratuitamente ai cittadini.
“Sì, lo so, non bastano per tutti ed è per questo che abbiamo privilegiato per questa prima tranche le categorie più fragili” ha spiegato il sindaco Dario Allevi.

6.000 saranno consegnate alle famiglie destinatarie dei buoni spesa; 900 a quelle seguite dai Servizi Sociali che ricevono il pasto a domicilio; 2.000 ai medici di famiglia e alle residenze per anziani.
Le restanti 25.000 a partire da venerdì 10 aprile saranno distribuite dai negozi e dai supermercati che aderiranno alla rete comunale dei buoni spesa: potrete trovare online un primo elenco già giovedì pomeriggio su www.comune.monza.it.

Circa il numero dei contagi Allevi specifica: “E’ vero che i contagi appaiono in diminuzione e che oggi se ne contano solo 5 in più rispetto a ieri ma il pericolo non è diminuito: non uscite apposta per ritirare la mascherina, non fatene incetta e ricordate che questo primo quantitativo serve in primo luogo a chi non ne ha”.

CESANO MADERNO

Ieri sera un altro triste annuncio: “ATS registra la scomparsa di una nostra concittadina, di cui però noi avevamo già notizia nei giorni scorsi dalla Rsa Don Meani dove risiedeva” ha comunicato il sindaco. Si tratta una donna di 95 anni. “Esprimiamo alla famiglia la vicinanza di tutta la nostra Comunità”.

A Cesano le persone positive al Coronavirus sono attualmente 94. Le persone in sorveglianza attiva sono 106.

NOVA MILANESE

Non risultano nuovi casi di contagi ordinari in città, i dati in questo senso si dimostrano incoraggianti nel premiare gli sforzi fatti. 57 invece i cittadini ancora sottoposti a misura di quarantena.

“Devo tuttavia segnalare che, dall’insorgere della situazione di emergenza sanitaria SARS COVID 19 l’Ente,  abbiamo prestato particolare attenzione alle vicende della RSA cittadina attuando un continuo monitoraggio giustificato dalla particolare vulnerabilità degli ospiti, persone anziane ed affette da svariate patologie, più esposte al contagio ed alla diffusione del virus. – spiega il sindaco Fabrizio Pagani –
E’ stato mantenuto con il gestore un continuo contatto onde ricevere notizie sulla attuazione ed applicazione delle misure e dei protocolli interni atti a tutelare e salvaguardare le condizioni di salute degli ospiti ma anche del personale sanitario e socio assistenziale operante nella struttura. E’ stata avanzata più volte richiesta di estensione di test diagnostici su tutte le persone per favorire e velocizzare l’identificazione dei contagi da Covid-19 e arginare il diffondersi del virus”.

Gli esiti dei tamponi sono stati infine trasmessi, determinando purtroppo un aumento del numero dei cittadini positivi: sommando infatti questi nuovi dati – derivanti da tamponi di settimana scorsa – a quelli comunicati ogni sera dall’inizio della pandemia, i casi complessivi di positività a Covid 19 sul territorio novese risultano essere 110.

SEREGNO

Seregno va in doppia cifra con il numero dei cittadini guariti, da 8 a 10. Il numero di seregnesi positivi al tampone passa da 123 a 125, con 136 persone in sorveglianza attiva.

“Dal mio aggiornamento quotidiano con la Fondazione Don Gnocchi, mi è stato comunicato che gli anziani positivi sono 23. Gli ospiti manifestano condizioni di salute stabili, sono continuamente monitorati e assistiti dagli operatori, sono mantenuti in isolamento rispetto alle aree riservate agli altri ospiti, e ricevono la cura e l’assistenza adeguate. I referenti della struttura ci confermano di aver intensificato le attività di comunicazione con le famiglie degli ospiti, positivi e non” ha comunicato il primo cittadino Alberto Rossi.

Per quanto riguarda le mascherine il sindaco ha spiegato che Regione Lombardia ha fornito 12.400 dispositivi. “Ci prendiamo ancora un giorno per comunicare i criteri di distribuzione: abbiamo fatto diversi ragionamenti, sappiamo che chiaramente scontenteremo diversi. Ci auguriamo che sia il primo invio da parte di Regione, e lavoriamo per implementare il numero. Non posso anticipare i criteri, ma posso dire la modalità. Non le consegneremo in negozi o altri luoghi pubblici. Vogliamo evitare in qualsiasi modo rischi di assembramenti e uscite di casa. Sarà più impegnativo e difficile per noi, e le mascherine arriveranno un po’ dopo, ma una volta individuato il target le consegneremo noi a domicilio”.

MUGGIO’

Sono 78 i cittadini di Muggiò positivi al Covid19, 75 i muggioresi in sorveglianza attiva.

VIMERCATE 

I dati di oggi dicono che 22 cittadini sono deceduti, tra i 155 che sono risultati positivi al virus dal 21 febbraio, cui si aggiungono altri che se ne sono andati senza entrare in queste fredde statistiche. “E’ a tutti loro che dedicheremo un momento di raccoglimento nei prossimi giorni” ha dichiarato il sindaco.

 BOVISIO MASCIAGO

La situazione a Bovisio Masciago oggi è la seguente: 29 persone positive (di cui 8 a domicilio), 2 persone decedute, 1 persona dimessa, 39 persone in sorveglianza attiva.

“La prima considerazione – afferma il sindaco Sartori – è che bisogna continuare stare a casa e ad avere atteggiamenti responsabili. I dati in aumento rispetto a qualche giorno fa ci dicono che il pericolo non è da sottovalutare. Sono aumentate le persone positive – commenta il sindaco -, non i decessi. Non abbiamo nuove dimissioni, ma nei prossimi giorni su questo fronte potrebbero arrivare notizie positive. Le persone in sorveglianza attiva sono in calo. Anche questo è un buon segno. Se tutto va bene il numero dovrebbe ridursi ulteriormente in modo significativo in questi giorni”.

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi