30 Luglio 2021 Segnala una notizia
Bancari presi di mira, si difendono: "Illudono le persone e noi ne facciamo le spese"

Bancari presi di mira, si difendono: “Illudono le persone e noi ne facciamo le spese”

29 Aprile 2020

“Bancari state approfittando del sangue del popolo”. Una scritta minacciosa all’ingresso del Banco Popolare di Milano di piazza Carducci a Monza. Quasi non si contano più i casi di bancari finiti nel mirino di qualche cliente che ritiene di aver subito un’ingiustizia. La denuncia arriva dalla Fabi, il principale sindacato di riferimento della categoria.

“Violenze e aggressioni verbali, sputi, insulti e soprusi, ma anche finti pacchi bomba e ruote bucate delle auto. Questo è quanto sta succedendo in tutta Italia – spiega Oscar Aragone della Fabi che aggiunge – L’emergenza legata al Covid-19, le difficoltà di imprese e famiglie e l’aspettativa creata attorno ai prestiti garantiti dallo Stato hanno esasperato il rapporto tra i clienti e i dipendenti degli istituti di credito”.

Uno dei nodi principali pare essere proprio questo: “I bancari non c’entrano nulla, l’aspettativa creata dai decreti dello Stato è troppa. Noi cerchiamo di spiegare quali sono le condizioni per ottenere un prestito, ma non è semplice accettare che a volte non ci sono le condizioni.” E aggiunge: “Mai nessun politico difende i bancari, eppure noi dal primo giorno di emergenza sanitaria siamo rimasti al nostro posto, in prima linea per difendere i risparmi, per offrire un servizio essenziale. Lo abbiamo fatto a nostro rischio e pericolo di ammalarci”.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi