15 Luglio 2020 Segnala una notizia
Arcore, l'impresa di Graziano Levantini: in "lockdown" raggiunge il tetto del mondo in bici

Arcore, l’impresa di Graziano Levantini: in “lockdown” raggiunge il tetto del mondo in bici

23 Aprile 2020

Graziano Levantini, 35anni, magazziniere presso una multinazionale del settore della moda, abita ad Arcore ed è di origini siciliane. Cicloamatore da circa 3 anni, durante questo periodo di quarantena, ha pensato di unire il tanto tempo libero a disposizione con il suo grande hobby: la bicicletta.

La sua è stata una vera e propria impresa sportiva su due ruote. Graziano ha compiuto quella che in gergo viene chiamata “Everesting“, ovvero un’attività in cui i ciclisti salgono e scendono più volte fino ad accumulare un dislivello di 8.848 metri.

Levantini supportato da sua moglie, che ha fatto da ammiraglia, e dal Makako team, squadra amatoriale a cui è affiliato, ha “scalato” una salita tante volte fino a raggiungere il dislivello della montagna più alta al mondo, l’Everest. Il tutto senza mettere piede fuori dalle mura domestiche.

Come ci è riuscito? Da dove nasce questa idea e la sua passione? Ce lo racconta l’atleta: “Sono un cicloamatore da circa 3 anni, prima non ho mai praticato alcun tipo di sport. Ho comprato la mia prima bici giusto per fare qualche sgambata il fine settimana ma, chilometro dopo chilometro, la passione è cresciuta. Dopo qualche periodo mi sono iscritto in un a squadra amatoriale Makakoteam, ed è con loro che ho avuto i primi stimoli alla “competizione”. Il ritrovo è ogni domenica mattina davanti alla Villa Reale di Monza e da lì si parte per i vari giri che portano sempre a varie salite nelle nostre zone. Salite che vengono intraprese sempre con grande bagarre e sana competizione. E’ in una di queste uscite che, chiacchierando con altri, sono venuto a conoscenza di questo “impresa” Everesting. Dentro di me mi sono detto prima o poi… La verità è che avrei voluto farla su strada ma, visto che la quarantena mi ha regalato molto tempo libero, mi sono detto perché non sfruttarlo al meglio? Così ieri mattina, alle ore 8:06, è iniziata la mia avventura”.

Graziano si è collegato a “Zwift“, un programma di allenamento fisico e ciclismo multiplayer online che consente agli utenti di interagire, allenarsi e competere in un mondo virtuale. “Ho iniziato a pedalare e dopo più di 14ore e 210km sui rulli (ciclomulino che permette di praticare ciclismo indoor) sono riuscito nel mio intento”.

Il giovane arcorese ha vinto questa grande sfida e si è guadagnato un posto d’onore nella Hall of Fame (https://everesting.cc/hall-of-fame/#/virtual).

Lo sforzo fisico è stato tanto ma ne è valsa la pena. Il 35enne pensa già a nuove imprese per il 2020. Nel frattempo, tre volte alla settimana, si incontra online con i suoi compagni di bicicletta per un giretto virtuale in attesa che l’emergenza sanitaria rientri perchè, anche in quarantena, lo sport può rendere #distantimauniti.

 

 

 

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Rottamazione ed ecobonus, come usare gli incentivi del Decreto rilancio

Esistono portali web che forniscono tutte le informazioni necessarie sui nuovi contributi auto, come Rottamazione 2020.

Lombardia, Fontana ha firmato nuova ordinanza: mascherina comunque sempre con sé

Dal 15 luglio, in Lombardia, obbligo di mascherine all’aperto solo nei casi in cui non sia possibile garantire il distanziamento sociale.

Meda piange la 18°vittima. Santambrogio: “Notizia terribile, manteniamo alta la guardia”

Il comune brianzolo, sul fronte dell'emergenza sanitaria, da tempo era caratterizzato da buone notizie e sensazioni

Monza, bufera tra associazioni e l’assessore alla Cultura. Longo: “Preferisco non commentare”

Non si arrestano le polemiche attorno alla frase che l'assessore alla Cultura, Massimiliano Longo, avrebbe pronunciato in occasione di un incontro con le associazioni monzesi.

Monza, incendio nella notte: fiamme nell’area ex Scotti

Intervento dei Vigili del Fuoco nella notte, a Monza per un incendio divampato a Villa Azzurra, situata nell’area ex Scotti, sul viale Cesare Battisti. Nessun ferito.