26 Luglio 2021 Segnala una notizia
Seregno, emergenza Covid-19: l’assistenza educativa per disabili viaggia online

Seregno, emergenza Covid-19: l’assistenza educativa per disabili viaggia online

30 Marzo 2020

In tempi di Coronavirus, l’assistenza educativa viaggia on-line. Il Comune di Seregno, infatti, ha attivato due progetti destinati rispettivamente agli utenti del Centro Diurno Disabili di via Talamoni e a bambini e ragazzi che ordinariamente beneficiano del sostegno socio-educativo in ambito scolastico. I servizi saranno attivati in accordo con le famiglie interessate, che nei prossimi giorni saranno contattate personalmente dal personale educativo.

Il servizio rivolto agli utenti del Centro Diurno Disabili consiste in un programma di frequenti contatti videotelefonici con le persone disabili che frequentano il Centro per fornire ascolto, comunicare vicinanza e per garantire alle famiglie in caso di necessità un supporto fattivo di tipo assistenziale o di consulenza da parte delle figure educative, sanitarie operanti presso il CDD (psichiatra, fisiatra, fisioterapista, infermiere). L’obiettivo è quello di contrastare le situazioni di isolamento e di supportare le famiglie nella quotidianità, con la finalità di tenere vivo per quanto possibile il progetto educativo avviato al Centro Diurno.

Per i bambini e i ragazzi a cui già nell’anno scolastico in corso era stato assegnato il sostegno socioeducativo in ambito scolastico, viene offerta l’opportunità di attivare un intervento educativo on line al fine di assolvere in parte la prosecuzione del progetto già attivo sul minore, sino alla ripresa della normale attività scolastica. Finalità della nostra proposta è quella di garantire la possibilità ai minori e alle loro famiglie di incontrarsi, anche se virtualmente, con volti noti che riconducano alla normale routine quotidiana in questo periodo non ordinario. I progetti di sostegno sono concordati tra gli educatori ed i docenti. Gli interventi saranno individualizzati e si articoleranno nel rispetto del monte ore settimanale assegnato a ciascuno studente.

Laura Capelli, assessore ai Servizi Sociali: “Questo periodo così particolare è faticoso per tutti, ma ancor di più per le persone con disabilità e per le loro famiglie. Abbiamo voluto attivare percorsi di accompagnamento a distanza sia perché non fossero bruscamente interrotti i percorsi educativi avviati, sia perché volevamo che le persone più fragili e le loro famiglie sentissero di non essere state lasciate sole a gestire la complessità dell’emergenza”.

Foto repertorio MBNews

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi