25 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Sapio, in prima linea contro il Coronavirus: arriva la campagna #vuotanonserve

Sapio, in prima linea contro il Coronavirus: arriva la campagna #vuotanonserve

27 Marzo 2020

Parte da Monza l’appello per riutilizzare le bombole vuote fondamentali per trasportare l’ossigeno a chi ne ha bisogno. A lanciare la call è il Gruppo Sapio, leader in Italia nella produzione di gas puri e gas medicinali. Lo ha fatto utilizzando le principali piattaforme digitali, ideando un’apposita campagna social dal titolo #vuotanonserve, che da qualche ora sta girando online.

«Le bombole vuote a casa non servono. Servono a noi per aiutare i pazienti malati di Coronavirus – si legge nell’ultimo post pubblicato dall’azienda – Dateci una mano facendo girare questo messaggio e se avete in casa bombole vuote e inutilizzate compilate questo form http://bit.ly/vuotanonserve .E ricordate… #vuotanonserve».

Gruppo Sapio: “Garantiremo la donazione di ossigeno fino a quando ce ne sarà bisogno”

Quella di Sapio è una delle realtà di cui tutti noi brianzoli dovremmo andare fieri. Nata nel 1922 da due famiglie di Monza, Dossi e Colombo, è oggi una delle aziende leader nella produzione di gas tecnici, medicinali e nella produzione di ossigeno, quell’ossigeno fondamentale per poter garantire la respirazione ai malati di Coronavirus, e non solo.

All’indomani dell’emergenza COVID-19, il Gruppo è sceso in trincea potenziando gli impianti di stoccaggio ed erogazione dell’ossigeno negli ospedali delle zone più colpite in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. Sapio ha sposato anche la causa milanese, aderendo alla campagna #diamossigenoaMilano, il progetto solidale che permetterà un supporto concreto al nuovo Ospedale in Fiera Milano.

«Garantiremo la donazione di ossigeno fino a quando permarrà l’emergenza Coronavirus – ha spiegato a Forbes Alberto Dossi, Presidente del gruppo. –  Ci tengo a precisare che quello in zona Fiera non sarà un ospedale da campo, ma un ospedale a tutti gli effetti e con tutti i criteri, a regime, saranno 220 i posti di terapia intensiva».

Come aderire alla campagna 

Ognuno di noi potrà fare la propria parte per aiutare i malati che necessitano di avere ossigeno in queste giornate delicate. Aderire alla campagna #vuotanonserve è facile e il tempo stimato per aiutare una vita è di soli due minuti: se si possiede in casa una bombola vuota bisogna riempire un apposito modulo e aspettare di essere ricontattato dall’azienda.

Il team Sapio provvederà a prelevare la bombola e darle nuova vita. Per il bene di tutti.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia tra Italia e Francia, diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, ho recentemente conseguito una seconda laurea in Storia Politica all’Università di Pavia scrivendo di giornalismo femminile nel Risorgimento italiano. Mi piace entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Giornalista pubblicista.


Articoli più letti di oggi