Quantcast
Kopron dona una tendostruttura per la sosta delle ambulanze all’Ospedale San Gerardo - MBNews
Sociale

Kopron dona una tendostruttura per la sosta delle ambulanze all’Ospedale San Gerardo

Una tendostruttura fuori dall'Ospedale San Gerardo: il lavoro in sinergia tra Kopron, il Comune di Monza e la protezione civile. "Un gesto concreto - racconta l'azienda - raccontato per divulgare positività ed emulazione a fare del bene".

tendostruttura kopron 3 ufficio stampa

Quando l’unione fa la forza si vede. Anche (e soprattutto) nei momenti di difficoltà. L’azienda Kopron, realtà produttiva leader europea nel settore della logistica industriale, in sinergia con il Comune di Monza e la protezione civile, ha comunicato che è stata installata una tendostruttura fuori dall’Ospedale San Gerardo.

La struttura sarà un fondamentale punto di raccordo e protezione per far sostare le ambulanze prima di accedere al pronto soccorso. Una risposta concreta per aiutare a gestire l’emergenza sanitaria del COVID-19.

Un lavoro di squadra

La richiesta di una nuova copertura all’ingresso del pronto soccorso era arrivata lo scorso sabato 21 marzo da parte del Sindaco del Comune di Monza, Dario Allevi.

«Nonostante si trattasse di un weekend festivo – riporta l’azienda in una nota ufficiale – Kopron si è attivata richiamando al lavoro un intero reparto, che si è immediatamente adoperato per produrre in tempo record e montare nottetempo la struttura. Un vero lavoro di squadra, tra la generosità di tutta l’azienda Kopron e la protezione Civile (capitanata dall’ Ing. Mario Stevanin). Insieme, durante la notte, è stata così installata la tendostruttura che aiuta a defluire le persone malate di Covid-19 nel triage».

«Abbiamo sentito anche noi la responsabilità di sostenere il nostro sistema sanitario per limitare l’impatto del Covid-19. Siamo orgogliosi di aver contribuito con un gesto concreto per aiutare a lavorare meglio» hanno affermato Mario e Paolo Vergani, titolari dell’azienda radicata sul territorio nella provincia Monza e Brianza.

«Un gesto concreto – conclude la nota – raccontato unicamente per divulgare positività ed emulazione a fare del bene».