03 Aprile 2020 Segnala una notizia
Raccolta differenziata 2019: un altro anno da record per Gelsia Ambiente

Raccolta differenziata 2019: un altro anno da record per Gelsia Ambiente

11 Marzo 2020

È un altro anno da record, per Gelsia Ambiente, quello appena archiviato: il valore medio di raccolta differenziata nei comuni gestiti ha raggiunto la ragguardevole cifra del 78,86%, contro il 76,88% fatto registrare nel 2018, per un + 2%. Sembrano lontani il 70,06% del 2017 e il 66,29% del 2016, dati comunque ragguardevoli se confrontati con le medie lombarde e, ancor di più, con quelle nazionali.

La crescita della percentuale di raccolta differenziata è un segno evidente dell’interesse sempre maggiore da parte dei cittadini verso le tematiche ambientali e del grande impegno nel modificare le proprie abitudini per differenziare correttamente i rifiuti.

Non solo. La leva che ha portato a questo risultato – e ormai è un dato acclarato – è stata l’introduzione della raccolta del rifiuto secco indifferenziato attraverso il sacco munito di TAG RFID, che permette di misurare il rifiuto prodotto, ma anche i cambiamenti organizzativi delle raccolte, che sono state concentrate in soli due giorni settimanali ed accompagnati dalla zonizzazione del territorio comunale.

Altro dato significativo sono state le campagne di comunicazione messe in atto da Gelsia Ambiente e Comuni per illustrare i cambiamenti: lettere mirate all’utenza, serate informative, infopoint in luoghi di grande afflusso e, soprattutto, il rapporto con il singolo utente nel momento di prima consegna del sacco blu, rivelatosi strategico per fugare dubbi e preoccupazioni da parte, soprattutto, dei più anziani.

Tornando ai dati, si sottolinea che nel 2019 quasi il 40% dei Comuni in cui Gelsia Ambiente opera con la raccolta dei rifiuti, ha superato l’80% di RD, con picchi che arrivano anche all’86,5%. Valore destinato a crescere, così come anche la media del 78,86%, vista la progressiva introduzione del sacco bluRFID nei Comuni nel corso dell’anno.

Incrementare la percentuale di raccolta differenziata significa ridurre la quantità di rifiuto secco indifferenziato avviata al forno (calata di 2.400 ton. circa, passando da 41.141 ton. del 2018 a 38.767 ton. del 2019) e aumentare la quantità di rifiuti avviata a riciclo, evitando un enorme dispendio di energie e risorse (passata da 136.822 ton. del 2018 a 148.483 ton. del 2019).

“Gli ottimi risultati raggiunti nel 2019 sono indice di una crescente consapevolezza dei cittadini sui temi ambientali, frutto anche delle numerose attività di comunicazione effettuate dalla Società in tutti i Comuni serviti – dichiara il Presidente di Gelsia Ambiente Marco Pellegrini – Prosegue dunque con successo, anche grazie alla fiducia verso la Società da parte delle Amministrazioni Comunali, il percorso virtuoso di Gelsia Ambiente nella gestione dei rifiuti. Certamente continueremo a porci nuovi traguardi per prenderci cura e migliorare l’ambiente in cui viviamo”.

Obiettivo per il 2020 è l’80% di RD media sull’intero bacino servito, grazie anche all’avvio della misurazione puntuale dei rifiuti negli ultimi Comuni gestiti.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Covid-19, Fontana: “Nessuna passeggiata con i figli. In Lombardia vale la mia ordinanza”

"In Lombardia nonostante la circolare del Viminale non cambierà nulla di quello che c'è nella mia ordinanza" a dichiararlo il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. 

Coronavirus, aggiornamento Monza e Brianza. Ecco le comunicazioni dei sindaci

Sono 2.543 (+81) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza.

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 2 aprile

"Il trend migliora, ma va valutato su un arco di 4/5 giorni. Non bisogna comunque abbassare la guardia". Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala.

Coronavirus, spesa e lavoro sicuri nei supermercati: la petizione in Monza e Brianza

A Monza e Brianza è stata lanciata una petizione su Change.org per chiedere che la spesa nei supermercati venga riorganizzata garantendo sicurezza per i clienti e gli addetti al lavoro.

Aggiornamento Covid Monza e Brianza, ecco i dati diffusi dai sindaci

Sono 2.462 (+100) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza. Il numero dei contagi sta registrando un aumento stabile rispetto ai giorni precedenti.