02 Giugno 2020 Segnala una notizia
Coronavirus, ANACI: "Attenzione ai condomini, le parti comuni sono a rischio"

Coronavirus, ANACI: “Attenzione ai condomini, le parti comuni sono a rischio”

27 Marzo 2020

In piena emergenza Coronavirus, anche i condomini, in quanto luoghi potenzialmente a rischio contagio, devono attenersi alle normative stabilite del Governo e delle Autorità sanitarie. Oltre a mantenere il distanziamento di almeno un metro e mezzo dai vicini di casa, è importante evitare laddove possibile di prendere l’ascensore, inoltre non vanno frequentati i giardini. E’ altresì necessario che l’amministratore informi tutti i condomini con regolamenti scritti e affissi all’ingresso degli edifici.

Purtroppo, nei fatti, sembra che in Brianza la situazione non sia poi così sotto controllo, a lanciare l’allarme è l’ANACI, Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari.

L’allarme lanciato da Anaci

Secondo ANACI, le aree comuni dei condomini sono a rischio: “Stante l’obbligo di non poter più uscire da casa molte persone, in particolare le famiglie che hanno figli, fanno un errato e pericoloso utilizzo delle parti comuni condominiali, in particolare di giardini e cortili ove si ritrovano per far fare merenda, giocare e socializzare tra loro”.

“Si è dunque a noi rivolto il dr Dario Allevi, Sindaco della nostra città di Monza, chiedendoci di intervenire per quanto nelle nostre possibilità, per esortare tutti i condomini a rimanere nelle proprie abitazioni evitando dunque di ritrovarsi tra loro negli ambienti comuni”.

La situazione è indubbiamente molto preoccupante (tanto che, come riferito, il Sindaco sta chiedendo anche alle associazioni di intervenire per richiamare la cittadinanza al rispetto delle norme di comportamento atte alla sicurezza e al contenimento della diffusione del virus) pertanto ogni sforzo da parte di tutti è fondamentale”.

Ecco un breve vademecum sul corretto modus vivendi all’interno dei condomini, al tempo del Coronavirus.

Covid-19: Vademecum per i condomini

Innanzitutto è fondamentale che gli amministratori di condominio si impegnino dapprima a divulgare tutte le informazioni necessarie sulle modalità di diffusione dell’infezione e su cosa bisogna fare per arginarla.

Lo smaltimento dei rifiuti: è il più importante dell’intera questione. Chi è positivo o in quarantena non deve più fare la raccolta differenziata, ma deve mettere tutti rifiuti in due o tre sacchetti di plastica resistente chiusi con doppio nodo e gettarli del contenitore dell’indifferenziata. I guanti vanno poi tolti e gettati chiusi in un altro paio di sacchetti, sempre nel medesimo contenitore.

L’utilizzo dell’ascensore: è sconsigliato l’utilizzo, se non è possibile rinunciarvi, è obbligatorio salire una persona alla volta. A ciò si aggiunge il divieto di frequentare i cortili dei palazzi e creare eventuali assembramenti nelle altre parti comuni.

Addetti alle pulizie, custodi e giardinieri: è sempre compito dell’amministratore assicurarsi che tutto il personale, custodi, addetti alle pulizie, giardinieri, sia dotato dei dispositivi di protezione (guanti e mascherine). Inoltre, è fondamentale che venga concordato un servizio di pulizia più accurato, soprattutto di maniglie, citofoni e corrimano, con prodotti germicidi.

La raccomandazione per invalidi e anziani: Come recita il Dpcm del 9 marzo, “è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multi-morbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità”.

Assemblee condominiali: per non annullarle a data da destinarsi e rischiare che alcune decisioni importanti vengano rimandate per troppo tempo, il consiglio è di realizzare riunioni in streaming che abbiano validità ai fini decisionali.

Avvisi in bacheca: tutte queste indicazioni dovrebbero essere contenute in un vademecum affisso in bacheca, in maniera tale che tutti i condomini siano informati su ciò che devono fare per ridurre al minimo il rischio di contagio nell’edificio.

Del resto lo ripetiamo ogni giorno: per sconfiggere il Coronvirus è fondamentale che ognuno faccia la sua parte.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

San Gerardo, ambulatorio post Covid-19: “300 pazienti nei prossimi 3 mesi”

Apre al San Gerardo un ambulatorio innovativo, dedicato allo studio e alla gestione post Covid-19 dei pazienti. Il coordinatore, prof. Paolo Bonfanti: "Visiteremo 300 pazienti in 3 mesi".

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 1° giugno

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 1° giugno sono 89.018 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 50 (1,4% rapporto con i tamponi giornalieri).

Monza e Brianza, i positivi totali sono 5.521. Ecco l’aggiornamento fornito dai sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza i positivi totali sono 5.521 (+3).

Ondata di maltempo in Brianza, pioggia e grandine. Temperature in calo

Un'ondata di maltempo si sta scatenando in queste ore in Brianza. Pioggia, grandine, raffiche di vento e un brusco calo delle temperature caratterizzano il meteo brianzolo. 

Intesa Sanpaolo nuove assunzioni di diplomati e laureati

Il nuovo personale sarà inserito presso le 4400 filiali presenti su tutto il territorio nazionale.