05 Giugno 2020 Segnala una notizia
Continua la raccolta fondi di LILT: consegnati due ventilatori polmonari al San Gerardo

Continua la raccolta fondi di LILT: consegnati due ventilatori polmonari al San Gerardo

25 Marzo 2020

Non si ferma la campagna di raccolta fondi “Stop Coronavirus” promossa da LILT Milano e Monza Brianza. Secondo gli ultimi aggiornamenti, sono già stati consegnati all’Ospedale San Gerardo di Monza due ventilatori polmonari. Insieme a quelli ordinati la scorsa settimana (in arrivo a giorni) sale a 7 il numero di dispositivi destinati all’hub brianteo per il coronavirus. A questi si aggiungono oltre a 20 mila mascherine chirurgiche e 1.000 mascherine filtranti (ffp2).

Il supporto di Elesa S.p.A

«A rendere possibile la dotazione – riporta una nota ufficiale di LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori) –  è stata l’azienda monzese ELESA S.p.A, riferimento internazionale per la progettazione e produzione di componenti standard in materiali plastici e metalli destinati all’industria meccanica, delle macchine e delle attrezzature industriali.

«Al fianco di LILT da vent’anni – prosegue la nota – l’azienda ha risposto sì all’appello dell’associazione per donare due ulteriori dispositivi al reparto di terapia intensiva dell’ospedale del suo territorio. Un gesto generoso voluto personalmente dall’ing. Alberto Bertani, presidente di ELESA, che non ha mai fatto mancare il suo contributo alle iniziative di LILT per l’assistenza ai malati, come la storica marcia Formula Uno che si svolge a maggio in Autodromo (purtroppo annullata quest’anno) e molto sensibile al welfare aziendale (nel 2019 l’ambulatorio mobile di LILT ha fatto tappa in azienda per offrire visite di diagnosi precoce oncologica al seno alle dipendenti)».

Raccolta fondi LILT: raggiunta l’importante cifra di 400 mila euro

Intanto, prosegue la gara di solidarietà per ospedali e malati. Il contatore di Rete del dono, la piattaforma per le donazioni online, oggi ha superato quota 85 mila euro. Sommata alle donazioni di enti, aziende e privati che hanno aderito all’appello, LILT registra un importo totale di quasi 400 mila euro.

«Abbiamo aiutato per primo l’Ospedale San Gerardo – spiega Marco Alloisio, presidente di LILT Milano e Monza Brianza – che vive l’emergenza in prima linea e ha un vitale bisogno di respiratori e mascherine per salvare ogni giorno vite umane. Ora pensiamo all’Istituto dei Tumori di Milano, che sta garantendo le terapie oncologiche in una situazione emergenziale. L’ospedale ha bisogno urgente di mascherine per mettere in sicurezza pazienti che sono più a rischio di contagio per la loro condizione di fragilità, ma anche il personale sanitario che se ne prende cura. A breve daremo maggiori informazioni anche sull’aiuto che stiamo offrendo all’Istituto».

Si può continuare a donare. Tutte le donazioni, di qualsiasi cifra si tratti, sono importanti, particolarmente in questi momenti difficili. Per info e per sostenere la campagna Stop Coronavirus di LILT (altre info qui) è necessario andare sul sito legatumori.mi.it.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

“Bonus Mobilità”: i sindaci di Seregno, Desio e Lissone scrivono al Premier Conte

I Comuni vengono di fatto esclusi dai benefici della norma pur presentando caratteristiche che meriterebbero maggiore attenzione.

Rivendevano strumenti di terapia intensiva dell’ospedale: in manette un imprenditore di Barlassina e una farmacista

In manette una dirigente dell'area logistica della farmacia dell’ospedale di Saronno e un imprenditore di Barlassina: rivendevano illecitamente strumenti di terapia intensiva dell’ospedale di Saronno.

Vimercate, ultimo paziente Covid lascia la terapia intensiva. Ecco i dati di Regione Lombardia al 5 giugno

L'ultimo paziente ricoverato a Vimercate in terapia intensiva ha lasciato ieri il reparto.

Arcore, il poliambulatorio Med4you offre visite specialistiche senza liste di attesa

Nel centro polispecialistico prestano servizio 25 medici specializzati in diverse discipline. L'approccio nella gestione del paziente è multidisciplinare.