29 Maggio 2020 Segnala una notizia
Villasanta: all'Astrolabio al via la quinta edizione di "Parole al Vento"

Villasanta: all’Astrolabio al via la quinta edizione di “Parole al Vento”

12 Febbraio 2020

Si svolgerà dal 20 febbraio all’8 maggio al Cineteatro Astrolabio di Villasanta (MB) la quinta edizione di “Parole al vento”, rassegna musicale nata quasi per gioco con l’obiettivo di realizzare appuntamenti basati sull’interazione di linguaggi diversi, al fine di creare un racconto inaspettato e inconsueto della nostra contemporaneità. Quest’anno il filo conduttore della manifestazione, ideata e prodotta da AH-UM e CONTROLUCE con la collaborazione del Comune di Villasanta (Mb) e il sostegno di Fondazione Cariplo, sono i tributi ai grandi protagonisti della scena musicale, italiana e internazionale, senza distinzione di generi.

Per il primo appuntamento della nuova stagione, giovedì 20 febbraio (inizio concerto ore 21.30; ingresso 7-12 euro), riflettori puntati su Arianna Antinori, considerata una delle più belle voci del panorama rock-blues in Italia. Con la sua band, composta da Davide Repele (chitarra), Giovanni “Joe” De Roit (chitarra), Davide Pezzin (basso elettrico) e Roberto Parolin (batteria), Arianna ricorderà Janis Joplin, la grande cantante rock-blues americana, nel cinquantenario della sua morte, ma non rinuncerà a proporre anche brani di propria composizione.

Classe 1981, originaria di Roma ma da anni residente a Vicenza, Arianna ama in maniera viscerale il rock, quel sano rock che ha saputo contaminarsi senza perdere identità e che affonda le sue radici nel blues, nel soul e nel rock’n’roll. È considerata la Janis Joplin italiana non solo per la forte somiglianza vocale nell’interpretazione dei brani della compianta icona americana, ma ha anche conquistato il cuore dei fratelli di Janis – Michael e Laura Joplin – e dei Big Brother & The Holding Company, la sua storica band, vincendo nel 2010 il contest internazionale indetto in occasione dei 40 anni dalla sua scomparsa.

Dopo quell’importante riconoscimento a livello mondiale, è nata una stretta collaborazione proprio con i BBHC, che l’hanno voluta come “special guest” nei loro concerti italiani e, in questo modo, anche il nostro Paese ha cominciato ad accorgersi di lei. Sono arrivati così gli apprezzamenti e gli inviti a spingere ancora di più sull’acceleratore della sua attività live, perché è proprio sul palco che Arianna riesce a condensare tutta la sua energia e a trasferirla al pubblico. Con la sua voce così particolare, Arianna passa facilmente dal graffiato rock a sonorità blues più morbide e intense, creando con i musicisti un amalgama perfetto, capace di annullare qualsiasi distanza tra palco e pubblico, sia nei locali più raccolti sia nei grandi spazi all’aperto dei festival.

Qualche anno fa è diventata impellente la voglia e l’esigenza di incidere brani propri: Arianna inizia a lavorare con Jean Charles Carbone e Marco Fasolo, straordinari polistrumentisti con all’attivo numerose collaborazioni italiane e internazionali. Il disco, autoprodotto, si fa notare tra gli addetti ai lavori, ricevendo numerose recensioni da importanti critici e riviste musicali. Nel 2013 vince il premio “L’Artista che non c’era” e nel 2015 il cd “ariannAntinori” arriva in distribuzione nazionale, su etichetta K1Records (e disponibile anche su tutte le piattaforme digitali), mentre la versione in vinile è uscita l’anno successivo.

Nel 2017 vede la luce “Hostaria Cohen”, il suo secondo album di inediti, per la prima volta cantato interamente in italiano. Il titolo del disco si ispira all’incontro tra Janis Joplin e Leonard Cohen, due grandissimi della musica, al Chelsea Hotel di New York ed è un chiaro riconoscimento a un periodo che Arianna non ha vissuto ma che adora. L’album vuole essere anche un messaggio ai ragazzi a non credere alle facili “scorciatoie” mediatiche che oggi proliferano: un chiaro invito a sdoganare il proprio talento, suonando con lo spirito collaborativo dei pionieri di quella musica che, ancora oggi, detta legge, grazie alla qualità creativa e alla longevità artistica dei suoi protagonisti.

 

Un po’ di storia

La prima edizione di “Parole al vento” ha visto la partecipazione di quattro cantautori di grande originalità come Mauro Ermanno Giovanardi, Marco Massa, Francesco Tricarico e David Riondino, mentre la seconda stagione ha coinvolto alcune protagoniste che hanno segnato profondamente il mondo della canzone italiana (Nada, Teresa De Sio, Cristina Donà e Patrizia Laquidara). La terza edizione ha, invece, posto l’accento sui “matrimoni eccellenti” tra suono e letteratura, tra canzone d’autore e attorialità, ospitando musicisti, attori e autori di grande levatura come il trio formato da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite, i cantautori Paolo Capodacqua, Beppe Fonte e Marco Massa, il duo composto da Edoardo De Angelis e Neri Marcorè e il large ensemble degli Equ, con la partecipazione straordinaria di Ivano Marescotti.  Infine, la quarta edizione ha affrontato il rapporto tra la musica e la scrittura testuale e ha visto la partecipazione di attori, musicisti e scrittori quali  Stefania Rocca, Stefano Benni, Umberto Petrin, Patrizia Laquidara, Claudio Sanfilippo e Davide Ferrari.

Prodotta da AH-UM e CONTROLUCE con la collaborazione del Comune di Villasanta e il sostegno di Fondazione Cariplo, “Parole al vento” è una manifestazione pensata appositamente per il Cineteatro Astrolabio di Villasanta, che nel corso dell’anno propone una fitta programmazione di spettacoli teatrali e musicali, proiezioni cinematografiche e conferenze.

AH-UM, dal 2000, opera nell’ambito della progettazione culturale e musicale, producendo esperienze creative e performative innovative, in grado di generare valore e che abbiano una connotazione etica, socialmente responsabile e sostenibile dal punto di vista ambientale, svolgendo un importante ruolo di sviluppatore di sinergie tra artisti, pubblico, operatori del settore e istituzioni. CONTROLUCE è un’organizzazione capace di gestire, su tutto il territorio nazionale, interventi volti alla valorizzazione del tempo libero attraverso l’organizzazione e la gestione di spettacoli cinematografici, teatrali e musicali con interventi diretti di gestione o per conto delle amministrazioni comunali.

La direzione artistica di “Parole al vento” è di Antonio Ribatti, che ne è anche l’ideatore. Operatore attivo da oltre trent’anni in ambito culturale con vari ruoli (architetto, trombettista, fotografo, divulgatore, organizzatore, conduttore radiofonico, docente, produttore e dj), Antonio Ribatti collabora con numerose istituzioni e associazioni nazionali di rilievo come MIDJ, l’associazione dei musicisti italiani di jazz, e I-JAZZ, l’associazione nazionale che raccoglie alcuni dei più conosciuti e seguiti festival jazz italiani, ed è tra i fondatori, nel 2000, dell’AH-UM Milano Jazz Festival, evento residente dal 2010 nel quartiere Isola del capoluogo lombardo, secondo la formula del festival territoriale, capace di creare relazioni virtuose tra musicisti, operatori, commercianti e pubblico.

 

INFORMAZIONI UTILI
Cineteatro Astrolabio
, via Goffredo Mameli 8/a, 20852 Villasanta (MB). Tel: 0362-325341.
Orari biglietteria: 9.30-18 da lunedì a venerdì.
Inizio spettacolo: ore 21.30.
Biglietti: 12 euro intero; 7 euro ridotto (under 14, over 65, residenti di Villasanta e altre convenzioni).
Prenotazioniastrolabio.controluce@gmail.com

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

A Monza e Brianza 5.480. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza i positivi totali sono 5.480 (+14).

Brugherio, incendio nella pizzeria Lo Stregone: evacuate 3 famiglie

Notte di fuoco a Brugherio. Intorno alle 4.00, un incendio è divampato all'interno della pizzeria Lo Stregone. Nessun ferito, tre famiglie evacuate residenti ai piani superiori.

A Monza e Brianza 5.466. Ecco l’aggiornamento dei sindaci

La provincia di Monza e Brianza dall’inizio dell’emergenza conta: 5.466 (+6)

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 28 maggio

Nella regione Lombardia i casi positivi registrati al 28 maggio sono 88.183 dall’inizio dell’epidemia. I nuovi casi positivi sono 382 (2.5% rapporto con i tamponi giornalieri).

La risposta rosa al Covid-19, in Confimi Monza e Brianza nasce il progetto “Con-diVision”

All'iniziativa, promossa dalla Lisa Fumagalli, collaborano Paola Marras (Niklas), Simona Ronchi (Silap) e Laura Parigi (NPI Italia). Obiettivo: produrre dispositivi di protezione. Con un nuovo modello di business.