03 Aprile 2020 Segnala una notizia
Trentesima edizione del Trofeo Città di Desio: quando scherma e solidarietà fanno squadra

Trentesima edizione del Trofeo Città di Desio: quando scherma e solidarietà fanno squadra

20 Febbraio 2020

Si terrà il 22 e 23 febbraio presso il Palazzetto dello Sport la trentesima edizione del Trofeo Città di Desio, la manifestazione schermistica che vanta la storia più lunga in Lombardia e in Italia.

Con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Monza e Brianza, del Comune di Desio e dell’Assessorato allo Sport, l’evento sarà caratterizzato da dodici competizioni inerenti le tre specialità di fioretto, sciabola e spada per le categorie under 14 e Assoluti. 

«L’iniziativa che, da una parte si fa promotrice di questa disciplina sportiva a livello nazionale, dall’altra sarà abbinata alla solidarietà, quest’anno come nel 2019 in favore della Caritas. Ci sarà una raccolta alimentare a cui parteciperanno tutti i club in gara – ci spiega il presidente dell’associazione, Alberto Bernacchi, che continua – la società che ha dato di più vince il Trofeo della Solidarietà, giunto alla sua quinta edizione. Il fine è sicuramente quello di fare rete a prescindere dal club di appartenenza»

«La scherma che, fino a quindici anni fa si vedeva solo in tv nelle grandi occasioni, ha ottenuto maggiore visibilità rispetto al passato, nonostante sia ancora meno conosciuta di altre discipline. Forse per tradizione e per un fatto culturale, non è stato mai uno sport di massa. Non va però dimenticato che può essere praticato da tutti e che non è affatto più costoso di altri, come spesso si crede» ci racconta ancora il presidente in attesa della due giorni di Desio, che vedrà la partecipazione di ben seicento atleti dall’Italia e dall’estero.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Rossana De Lorenzo
Se avessi potuto, avrei iniziato prima a scrivere e poi a camminare: quando, a dieci anni, mi chiedevano cosa volessi fare da grande, rispondevo che volevo diventare giornalista come Indro Montanelli. Così dopo aver studiato Comunicazione presso la Aachen University e aver lavorato come social media manager e copywriter presso realtà nazionali, sono tornata al mio amore di sempre, quello per la scrittura e per le notizie. Quando non scrivo, leggo, viaggio, partecipo a concorsi letterari nazionali (la bella Viareggio mi ha visto finalista al premio "Bukowski" e per due volte al premio "Streghe, Vampiri & co."), guardo film e serie tv, mi appassiono alle cose del mondo. Sempre alla ricerca di quella scintilla che accenda il mio sguardo e la mia scrittura.


Articoli più letti di oggi

Covid-19, Fontana: “Nessuna passeggiata con i figli. In Lombardia vale la mia ordinanza”

"In Lombardia nonostante la circolare del Viminale non cambierà nulla di quello che c'è nella mia ordinanza" a dichiararlo il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. 

Coronavirus, aggiornamento Monza e Brianza. Ecco le comunicazioni dei sindaci

Sono 2.543 (+81) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza.

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia al 2 aprile

"Il trend migliora, ma va valutato su un arco di 4/5 giorni. Non bisogna comunque abbassare la guardia". Lo ha dichiarato il vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala.

Coronavirus, spesa e lavoro sicuri nei supermercati: la petizione in Monza e Brianza

A Monza e Brianza è stata lanciata una petizione su Change.org per chiedere che la spesa nei supermercati venga riorganizzata garantendo sicurezza per i clienti e gli addetti al lavoro.

Aggiornamento Covid Monza e Brianza, ecco i dati diffusi dai sindaci

Sono 2.462 (+100) i pazienti positivi al Covid-19 nella provincia di Monza e Brianza. Il numero dei contagi sta registrando un aumento stabile rispetto ai giorni precedenti.