Sport

Piscina Vimercate, ribadite alcune linee guida del bando

Rimarcate dall'amministrazione comunale alcune indicazioni sulle offerte degli operatori per il bando del progetto esecutivo della piscina di Vimercate.

PISCINA-VIMERCATE-ORA

L’amministrazione pentastellata ribadisce alcune delle condizioni agli operatori per la presentazione il progetto esecutivo.

Sono state confermate, anche nell’ultimo consiglio comunale, e richiamate in una nota stampa del Movimento cittadino, alcune linee del bando di gara del progetto esecutivo già preannunciate dagli amministratori negli incontri pubblici precedenti sull’argomento.

Tra i paletti del bando di riqualificazione dell’impianto, che comprende la gestione trentennale dello stesso attraverso lo strumento del project financing, il comune ha escluso tariffe agevolate per alcune categorie di cittadini, che era stata formulata da Vimercate Futura.

Proposta che in questa fase porrebbe un problema tecnico: il piano economico finanziario dovrebbe nuovamente essere rivalutato con allungamento di tempi, azione ritenuta inutile e dannosa. Sui giorni di utilizzo gratuito dell’impianto da parte del Comune, l’esecutivo ha invece optato per non vincolare già in questa fase un numero di giornate predeterminate.

Saranno quindi gli stessi operatori, nella gara per il progetto definitivo, a fissare con precisione nelle loro offerte questo elemento. Quanto all’estensione dell’orario di apertura dell’impianto, un punto divisivo che nella Commissione Territorio aveva chiamato in causa l’associazione Vimercate Nuoto, l’amministrazione ha confermato che la proposta contempla già un’orario minimo di apertura dalle ore 6 alle 24, dal lunedì al venerdì, dal 1° settembre al 31 maggio. Le ultime due ore della giornata saranno disponibili per affitto dell’impianto.

Precisazioni importanti, quando si è entrati nella fase calda per la pubblicazione del bando per il progetto definitivo.