24 Settembre 2020 Segnala una notizia
Oreno. “Migrazioni, oltre la retorica": successo per la serata

Oreno. “Migrazioni, oltre la retorica”: successo per la serata

5 Febbraio 2020

Circa 180 persone hanno partecipato alla serata “Migrazioni, oltre la retorica e le fake news” presso lo Spazio Sorgente di Oreno tenutasi il 30 gennaio 2020. L’evento organizzato da Aeris Cooperativa Sociale in collaborazione con le associazioni Sorgente, Coi (Centro orientamento immigrati), Mani di Pace, la Caritas Decanale di Vimercate ed il Consorzio CS&L è stato patrocinato dal Comune di Vimercate ed ha visto la partecipazione di importanti ospiti. L’incontro ha visto come moderatore della serata Daniele Biella, giornalista e scrittore che ha colto l’occasione per presentare il suo libro: Con altri occhi. Viaggio alla scoperta delle migrazioni. Al suo fianco Annalisa Fioretti, medico e alpinista, Mohamed BA , attore senegalese da 20 anni in Italia e Gennaro Guidetti, operatore di Medici Senza Frontiere

Presenti alla serata anche l’assessore alle politiche sociali Simona Ghedini e il direttore commerciale di Aeris Sergio Saccavino. “Probabilmente abbiamo sottodimensionato l’impatto di questa serata preparata in poche settimane – ha commentato l’assessore Ghedini – Questo è un tema che ha un interesse profondo, è un tema che ha bisogno di una riflessione dal punto di vista reale. Quando Daniele mi ha invitato ad organizzare questa serata ho accolto volentieri l’invito, dato che serate molto simili sono state svolte con grande successo anche in comuni limitrofi e spero che ce ne possano essere altre in futuro. Porto naturalmente i saluti del sindaco e vi ringrazio ancora per aver deciso di partecipare”

Le parole dei protagonisti

I tre “relatori” hanno spiegato e raccontato al pubblico presente le esperienze personali che hanno vissuto con i migranti. A prendere per primo la parola è stato Mohamed BA che ha raccontato come secondo lui oggi ci sia un’urgenza importante che è quella di capire chi siamo e cosa siamo. L’invito alla serata lo ha lusingato e ha deciso di cogliere quest’opportunità, perché a suo parere bisogna ragionare sui temi legati alla contemporaneità, temi che vanno oltre i nostri confini. Ha girato il film Tolo Tolo e qui ha incontrato ragazzi che volevano venire in Italia, ha cercato di parlare con loro spiegandogli il contesto in cui ambiscono ad andare ad abitare, infatti spesso i paesi in Europa, come racconta Mohamed, sono visti come luoghi ricchissimi. Il suo obiettivo è stato quello di aiutare questi ragazzi e come ha spiegato lui “un aspetto positivo che ha avuto il film che ha girato è stato quello di poter evitare che altri ragazzi diventassero dei nuovi naufraghi”.

Il secondo intervento è stato quello di Annalisa Fioretti che ha raccontato della sua esperienza al confine tra Siria e Turchia, qui l’ha colpita il fatto che, nonostante sia un medico, non abbia potuto aiutare nessuno perché al suo rientro sarebbe stata processata per terrorismo internazionale. L’unica cosa che è riuscita a fare durante i quattro giorni passati al confine è stata quella di girare in zone dove delle famiglie curde erano riuscite a trovare riparo. Come ci ricorda Annalisa, spesso abbiamo la presunzione di dare una mano pensando di sapere di cosa hanno bisogno queste persone, in realtà magari hanno bisogno di altri aiuti che per noi sono secondari e a suo parere bisogna imparare a dialogare, capire e mettersi nei loro panni.

L’ultimo a prendere la parola è stato Gennaro Guidetti, rientrato a fine dicembre dal Congo. Qui per sei mesi si è occupato della parte logistica, per costruire gli ambulatori, per supportare le attività mediche e creare le condizioni per mettere i progetti in sicurezza. Il loro progetto prevedeva una specie di clinica mobile e si sono mossi nella parte orientale del Congo tra il Burundi e Ruanda. Ogni giorno ricevevano i dati forniti dai medici locali e si spostavano quando iniziavano dei picchi di mortalità, provando a ridurli e cercavano di capire come intervenire sul posto. Gennaro ha spiegato come questi tipi di esperienze ti segnano, perché vedi una realtà completamente opposta alla tua.

La serata si è conclusa dopo due ore tra gli applausi del pubblico che ha ascoltato con molto interesse i racconti e le esperienze dei tre relatori intervenuti all’evento.

 

Morgana Corti 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Dramma a Lazzate: 47enne muore per strada per un malore improvviso

I soccorritori, intervenuti tempestivamente sul posto, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

Commercio: bando di 100 mila euro per negozi e PMI di Villasanta, Arcore, Macherio, Biassono e Vedano

La domanda può essere presentata entro e non oltre le ore 17.00 del 10 novembre 2020. I fondi sono stati stanziati da Regione Lombardia.

Tumore al pancreas: intervento chirurgico unico nel suo genere a Vimercate

Attualmente la paziente, residente in un comune del vimercatese, è in buone condizioni generali di salute; ha ripreso una discreta capacità di movimento e si alimenta senza particolari criticità.

Covid, test rapidi per studenti e insegnanti: ecco come fare

A Monza, da ieri, il tampone si fa al Drive trough presso ospedale vecchio San Gerardo, con ingresso da Via Magenta.  

Besana in Brianza, straordinaria raccolta delle nocciole. La Regione punta ad una filiera

L’azienda agricola di Giacomo Citterio ha fatto il suo primo raccolto dopo 5 anni di attesa. Un vero successo l'iniziativa.