14 Luglio 2020 Segnala una notizia
Monza cittadini al centro: presentati i "sette patti" per i quartieri della città

Monza cittadini al centro: presentati i “sette patti” per i quartieri della città

19 Febbraio 2020

Sono stati presentati lo scorso fine settimana i sette «Patti di Cittadinanza» per sette quartieri di Monza. Sabato 15 febbraio all’istuto Mapelli sono stati i presentati i progetti che vedono coinvolte le zone di Triante, Regina Pacis – San Donato, Cederna – Cantalupo, San Rocco, Centro – San Gerardo, Libertà e San Carlo – San Giuseppe. 

La firma dei sette patti è avvenuta all’interno del convegno Monza Partecipa che ha visto anche coinvolti gli studenti dell’Istituto Enzo Ferrari, del Liceo Musicale Zucchi e del Liceo Nanni Valentini che hanno realizzato dei video per la presentazione dei patti. 

I sette patti coinvolgono sette Consulte di quartiere hanno visto la firma di 30 enti, tra capofila e partner. Nel 2020 i cittadini potenzialmente coinvolti si stima possano essere 5.000.

Si tratta “non un elenco di buoni propositi, ma azioni concrete finanziate con risorse importanti – spiega il Sindaco Dario Allevi – Oggi (15 febbraio ndr) presentiamo la conclusione di un percorso che vedrà la luce a favore di un’intera comunità”,

“Condivisione è l’elemento comune di tutti i “Patti di Cittadinanza” – agggiunte l’assessore alla Partecipazione Andrea ArbizzoniI progetti, infatti, camminano sulle gambe di chi li propone e sul confronto continuo e costante con il Comune. La partecipazione è la garanzia dell’alleanza tra cittadini e Amministrazione Comunale, solo così si possono trasformare in realtà i sogni di chi si sente parte di una comunità”.

I TEMI

Rigenerazione urbana, sostenibilità ambientale e educazione civica: è questo il file rouge dei sette «Patti di Cittadinanza» che puntano sui temi del riciclo, della manutenzione degli spazi verdi, della creazione di nuovi boschi urbani, dell’educazione ambientale e sportiva dei giovani.

«Triante, un quartiere da salvare»

Il progetto prevede laboratori di educazione ambientale e sul riciclo dei materiali destinati ai bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo «Don Milani». Il percorso nelle classi si concluderà con una mostra con i lavori dei bambini con materiali naturali e una caccia al tesoro alla scoperta del quartiere.

Focus anche su mobilità sostenibile con passeggiate in bicicletta, video interviste agli abitanti del quartiere e somministrazione di un questionario. Ente capofila: Cooperativa Sociale «Meta». Importo: il valore complessivo del progetto è di 48 mila euro, di questi 40 mila sono finanziati dal Comune e 8 mila euro dal capofila e partner.

«Unicum»

Il progetto, che si sviluppa nel quartiere Regina Pacis – San Donato, intende coinvolgere bambini e ragazzi (dai 6 ai 16 anni) e le loro famiglie in laboratori, attività sportive, sostegno scolastico e percorsi di conoscenza del quartiere per sviluppare il senso di appartenenza al proprio territorio prendendosi cura del bene comune.

Ente capofila: «Astro Roller Skating Asd». Importo: il valore complessivo del progetto è di 39.997 euro, di questi 31.997 euro finanziati dal Comune e 8 mila euro dal partenariato.

«Rivalutazione aree verdi del quartiere»

Il progetto prevede la riqualificazione dell’orto di via Riva nel quartiere CedernaCantalupo, la sistemazione del cortile interno e dell’area verde del Centro Civico e lo sviluppo di attività culturali in connessione con la struttura residenziale per il dopo di noi che sarà realizzata in via Pascarella, distante pochi metri dall’area agricola.

Ente capofila: «Uruburo Onlus». Importo: il valore del progetto è di 47.440 euro, di questi 40 mila euro finanziati dal Comune e 7.744 euro dal partenariato.

«Crescere felici nel quartiere San Rocco»

Il progetto prevede percorsi educativi rivolti a preadolescenti di età compresa tra 8 e 14 anni e a educatori, allenatori e dirigenti delle società sportive. Inoltre, tra l’ultima settimana di luglio e la prima di settembre, sarà promosso un Campus estivo a tema sportivo presso il Centro «Giovani Bussola» di via Paisiello. Un altro filone del progetto è la formazione su un uso consapevole delle nuove tecnologie da parte dei ragazzi tra i 6 e i 18 anni.

Questo percorso si svilupperà all’interno del contesto scolastico dell’Istituto Comprensivo «Koinè» e in ambito extrascolastico presso la Biblioteca di San Rocco, dove i giovani potranno ritrovare il gusto della lettura attraverso strumenti multimediali e il gaming. Ente capofila: Cooperativa Sociale «Meta». Importo: il valore complessivo del progetto è di 47.974 euro, di questi 39.874 euro finanziati dal Comune e 8.100 euro dal partenariato.

«Meta»

Importo: il valore complessivo del progetto è di 47.974 euro, di questi 39.874 euro finanziati dal Comune e 8.100 euro dal partenariato.

«Ravviviamo i giardini del NEI»

Il progetto prevede la riqualificazione dei giardini del NEI, nel quartiere Centro – San Gerardo, che ospiteranno una zona palco con sedute e una installazione temporanea per la somministrazione di cibo e bevande.

Ciò consentirà di promuovere attività per i giovani, gli anziani e le persone fragili condivise con le famiglie. Ente capofila: «Il Salto Asd». Importo: il valore complessivo del progetto è di 48 mila, di questi 40 mila euro finanziati dal Comune e 8 mila euro dal partenariato.

«Gioco e cultura in libertà»

Un nuovo campo bocce in erba sintetica nel quartiere Libertà. È l’idea di questo progetto che ha l’obiettivo di promuovere, intorno al nuovo campo da bocce, attività sportive, culturali e ricreative per anziani e ragazzi. Ente capofila: Gruppo Spontaneo «Libertà – Aps». Importo: il valore complessivo del progetto è di 57.363 euro, di questi 39.563 euro finanziati dal Comune e 17.800 euro dal partenariato.

«Borgo 27»

Il progetto prevede la piantumazione di un’area di 700mq. all’interno del Centro civico San Carlo – San Giuseppe al fine di realizzare un boschetto urbano con panchine, un giardino sensoriale e un orto con piante officinali e coltivazioni di verdure.

La nuova area verde sarà il focus intorno a cui si svilupperanno attività didattiche e progetti di sostenibilità ambientale rivolti agli alunni delle scuole elementari e medie e agli utenti del CDD. Nel progetto saranno coinvolti la Scuola Agraria del Parco di Monza e l’Istituto Professionale «Olivetti». Ente capofila: «Plurisportiva Baita Asd». Importo: il valore complessivo del progetto è di 42.799 euro, di questi 39.999 euro finanziati dal Comune e 2.800 euro dal partenariato.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Rottamazione ed ecobonus, come usare gli incentivi del Decreto rilancio

Esistono portali web che forniscono tutte le informazioni necessarie sui nuovi contributi auto, come Rottamazione 2020.

Lombardia, mascherina all’aperto ma solo se non c’è distanziamento

La decisione giunge dopo che il governatore lombardo ha recepito le indicazioni del comitato tecnico scientifico riunitosi questo pomeriggio.

Piccioni trafitti e lepri scuoiate al Parco di Monza: la denuncia shock dell’Enpa

Enpa Monza e Brianza spiega come via sia tutto un "campionario degli orrori" in questo periodo post lockdown nel Parco e nei giardini della Villa Reale di Monza.

Brugherio, tornano i contagi e nessun nuovo guarito. Troiano: “Prudenza”. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime 24 ore sono 7 i nuovi pazienti positivi al Covid.

Giussano, gira seminudo per la strada e finisce in manette: era appena stato espulso dall’Italia

Il 36enne marocchino arrestato, era stato appena espulso, mediante imbarco su volo diretto in Marocco, lo scorso 3 luglio 2020 con divieto di rientro fino al 01 luglio 2024. Processo in mattinata.