Quantcast
Monza, Associazione Sissi: lotta contro il cancro fra successi e nuovi progetti - MBNews
Sociale

Monza, Associazione Sissi: lotta contro il cancro fra successi e nuovi progetti

Il curriculum dei successi della onlus fondata nel 2016 è ampio.

associazione-sissi-onlus-conferenza-stampa1

Metti una decina di amici monzesi. Metti un luogo, il Ristorante Villa Reale di via Manara. Metti un venerdì sera. Metti un dolore da superare.

Queste le circostanze in cui è nata nel 2016, quasi per caso, l’Associazione Sissi Onlus, in ricordo di Silvia Allegri e della sua lotta contro il cancro.

Il 21 febbraio, la stessa atmosfera di quella sera si è ricreata in un incontro coi soci fondatori della onlus, con la grande differenza che questa volta si aveva da raccontare una storia fatta soltanto di vittorie.

L’associazione senza scopo di lucro, che ora vanta una famiglia di 232 soci, è stata fondata nel 2016 da Francesco Stucchi, marito di Silvia, e dalla figlia Martina, aiutati da un gruppo di amici che, unendo le diverse competenze professionali, si occupano dell’amministrazione. A questo proposito l’avvocato Gianbattista Pini, vicepresidente, commenta: “Siamo tutti dei liberi professionisti e a volte sembra che il tempo da dedicare agli altri non ci sia mai. Con l’associazione invece ci sentiamo realizzati: non è una vita spesa solo a lavorare”.

La missione della onlus è, fin dalla sua fondazione, mantenere viva la memoria di Silvia attraverso iniziative culturali, sportive e ricreative con le quali si raccolgano fondi per il sostegno della ricerca e l’assistenza in campo oncologico. “L’associazione – aggiunge Stucchi– ha unito ancora di più il nostro gruppo di amici e ci ha aiutati a ricordare Silvia nel modo più positivo possibile, cioè attuando iniziative concrete in suo nome”.

I medici dell’Istituto nazionale dei tumori di Milano con il nuovo fibroscopio regalato dall’associazione Sissi

Il curriculum dei successi è ampio: tra questi, diverse donazioni all’Hospice Santa Maria delle Grazie a Monza, struttura che si occupa dell’accompagnamento finale in malattie terminali, la possibilità per alcuni infermieri e medici della struttura di partecipare al congresso nazionale di cure palliative, e infine l’acquisto di un fibroscopio per l’istituto nazionale dei tumori di Milano. Ancora in fase di progettazione l’offerta di borse di studio per la ricerca.

L’obiettivo per la fine di quest’anno è raggiungere un totale di 50mila euro di donazioni. A questo scopo, in cantiere altri progetti per la raccolta fondi: un aperitivo con lo scrittore Andrea Vitali, l’avvio, presso l’Hospice, di una nuova forma di cura palliativa basata sui suoni, l’annuale partita di calcio con l’Associazione nazionale dei farmacisti e cineforum a tema.

Ma il prossimo evento su cui tenersi aggiornati è lo spettacolo “Sissi, sorride e aiuta”, nel quale interverranno comici e artisti di “Zelig” e “Colorado Cafè”. La messa in scena è prevista al teatro Villoresi di Monza, in data ancora da destinarsi, dopo il veto sulle manifestazioni pubbliche da parte del ministero della Salute e della regione Lombardia a seguito della recente emergenza sanitaria da Covid-19.

L’ingresso costerà 15 euro e l’intero ricavato della serata contribuirà all’acquisto di tre nuovi strumenti, del costo di circa 15mila euro, destinati all’Istituto nazionale dei tumori di Milano.

L’iniziativa è già alla sua seconda edizione. Dopo il tutto esaurito dell’anno scorso i soci sono fiduciosi di poter replicare il successo, e per questo consigliano di restare informati sulla data dell’evento e di prenotare il biglietto prima della serata, anche perché ci saranno solo 500 posti disponibili.

“La cultura – conclude Francesco – può fondersi con l’oggetto della nostra associazione: ciò che fa star bene l’anima fa star bene il corpo”.

Scritto da Alice De Luca