Quantcast
Il Pedibus di Meda va oltre confine: parte la sperimentazione anche a Carimate - MBNews

Il Pedibus di Meda va oltre confine: parte la sperimentazione anche a Carimate

Tre anni fa è nato a Meda e ora potrebbe arrivare anche in altri comuni brianzoli

pedibus meda

Un semplice percorso casa-scuola? Assolutamente no: “il Pedibus è molto di più, è uno stile di vita!”. A dirlo è Manuele Cortese, l’ideatore che tre anni fa ha dato vita a questo progetto e che – oggi – è l’oggetto del desiderio di molte altre Amministrazioni. Tra cui quella del sindaco di Carimate, Roberto Allevi, che avvierà una prima sperimentazione già a partire dal prossimo mese.

Ieri, l’incontro ufficiale con il medese per scoprire quali sono gli elementi di successo che hanno portato il Pedibus a diventare così popolare, sul web, ma soprattutto tra le famiglie.

IL PROGETTO GREEN MEDESE

Quello che ha fatto diventare ‘famoso’ il Pedibus di Meda, sono sicuramente le tante iniziative messe in atto dai genitori volontari che, ogni giorno, accompagnano circa una cinquantina di bambini nel tragitto casa – scuola.

“Il nostro è un vero e proprio percorso educativo – spiega Cortese – coinvogliamo i bambini in tantissime iniziative da cui loro imparano molto sul senso civico, sull’educazione stradale: hanno fatto molto clamore, per esempio, le nostre multe morali”. Bigliettini che, i piccoli vigili d’eccezione, lasciavano sulle macchine parcheggiate nelle zone di divieto davanti alle scuole per contrastare i posteggi selvaggi di genitori sconsiderati. Ma a far notizia, tempo fa, anche la loro piccola battaglia contro i proprietari di animali domestici che, in barba al senso civico e alla buona educazione, lasciavano spiacevoli ricordi sui marciapiedi che i bimbi percorrevano ogni giorno per arrivare a scuola.

Non di recente, poi, i “paperotti” di Manuele Cortese si sono presentati al consueto appuntamento mattutino con il Pedibus indossando calzini spaiati, durante la giornata dedicata, per dare valore alla diversità. E poi si è celebrato il San Valentino, Halloween, Natale, la giornata dedicata al clima o alle donne, sempre con tante iniziative  diverse e divertenti che hanno fatto diventare il Pedibus, in tre anni, una grande famiglia. “Oggi ci sono 54 bambini insieme a noi, delle scuole Diaz e San Giuseppe, e circa una ventina i genitori volontari impegnati nel progetto”.

Non stupisce affatto allora sapere che, l’idea nata da Manuele Cortese ora venga corteggiata anche da altri comuni.

Il Pedibus di Carimate pronto a partire con il prossimo anno scolastico

Il Sindaco Roberto Allevi, rimasto particolarmente colpito dal progetto medese, ha così deciso di contattare l’ideatore che ha accettato di buon grado di parlare del successo del Pedibus: “già a partire dal prossimo mese, partiremo con una fase sperimentale del progetto – spiega Cortese – ma l’idea è di partire poi ufficialmente con il Pedibus a Carimate con l’inizio del nuovo anno scolastico”. Dunque, un altro comune contagiato dalla ‘slow mobility’. Un caso isolato? “No – conclude – siamo stati contattati anche da alcuni gruppi genitori del comune di Seregno, ma in effetti, Carimate, è la prima amministrazione che in maniera diretta ci ha chiesto di parlare del progetto”.