31 Marzo 2020 Segnala una notizia
BrianzAcque e Acli per il sociale: al via la seconda edizione di "AcquaInsieme"

BrianzAcque e Acli per il sociale: al via la seconda edizione di “AcquaInsieme”

21 Febbraio 2020

Dopo il successo della scorsa edizione, riaprono i rubinetti di “AcquaInsieme“, un progetto nato dalla collaborazione tra BrianzAcque ed Acli Milanesi. Obiettivo comporre e promuovere un percorso educativo, in Brianza e anche a Milano, rivolto soprattutto ai più giovani.

Lo strumento principale, quest’anno, sarà una rappresentazione teatrale. Quella proposta dal “teatro civile” pensato da Acli Arte e Spettacolo.  Grazie al responsabile del progetto Massimo Donati,  andrà infatti in scena “Il popolo dell’acqua“. Una drammaturgia originale e liberamente ispirata al classico di Henrik Ibsen, padre della drammaturgia contemporanea.

L’iniziativa è stata presentata nella sede monzese di BrianzAcuqe in via Enrico Fermi, questa mattina venerdì 21 febbraio. All’appello ha risposto il presidente e Ad della società brianzola Enrico Boerci, il presidente delle Acli Milanesi Paolo Petracca e l’attrice teatrale, una delle interpreti dello spettacolo, Lucia Martucci.

Il progetto, che si snoderà attraverso il filone di laboratori scolastici e quello teatrale, nasce con l’intento di educare e sensibilizzare la popolazione rispetto al tema ambientale, ma soprattutto con l’intento di valorizzare l’importanza di una risorsa fondamentale come l’acqua. “Ieri – ha spiegato Boerci – abbiamo inaugurato il cogeneratore , che ci porta nel futuro con l’innovazione. Oggi abbiamo invece parlato di cultura e di educazione nei confronti delle nuove generazioni. Lo facciamo insegnando ai ragazzi, risorse capaci di modificare l’atteggiamento degli adulti, il valore dell’acqua. Lo facciamo – chiarisce – in un modo innovativo, attraverso una rappresentazione teatrale, anche con l’intento di sottolineare l’importanza che l’acqua venga gestita da una società pubblica efficiente.”

Dello stesso avviso il presidente Paolo Petracca: “Sensibilizzare e fare cultura su un bene comune fondamentale, è per noi un obiettivo di primaria importanza, che grazie alla collaborazione con BrianzAcque siamo riusciti ad implementare”.

IL PROGETTO

Il progetto “AcquaInsieme” si snoderà attraverso due filoni: quello educativo con i laboratori nelle scuole e poi quello teatrale.

Acqua in classe sarà il primo filone proposto in 15 diversi comuni della Brianza. Un totale di circa 2 mila bambini, tra scuole dell’infanzia e scuole medie, verrà coinvolto in 45 diversi percorsi formativi di 4 ore ciascuno. Giocare, costruire e sperimentare. Assieme, in gruppo. I bambini compieranno un viaggio alla scoperta del ciclo dell’acqua, al termine del quale potranno esporre i loro manifesti dell’acqua.

Grande novità e vera sfida di questa edizione, sarà il teatro. L’acqua, nel corso dell’autunno 2020, andrà in scena con lo spettacolo “Il popolo dell’Acqua”,  tra la provincia di Monza e la città di Milano. “Con il teatro civile – ha chiarito Petracca – è possibile parlare alle persone in modo più coinvolgente. Il mio augurio è quindi quello che lo spettacolo possa girare ed essere ben accolto in Brianza. Una speranza che nasce dal fatto che c’è una forte centralizzazione culturale all’interno dell’area cittadina, che scema poi in provincia. Ecco – sottolinea il presidente dell’Acli Milanesi – è una cosa che non ci piace. Noi pensiamo più ad una grande città diffusa all’interno della quale poter veicolare il messaggio“.

Del resto basta uno spazio vuoto, tanto per citare P. Brook, e il gioco è fatto: il teatro vive dove c’è voglia di farlo vivere ed è allora che quello spazio vuoto, diventa un palcoscenico pieno e soprattutto vivo di passione, educazione e di spettacolo.

 

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"