31 Marzo 2020 Segnala una notizia
BrianzAcque e Acsm Agam fanno squadra: inaugurato il cogeneratore ad alto rendimento

BrianzAcque e Acsm Agam fanno squadra: inaugurato il cogeneratore ad alto rendimento

20 Febbraio 2020

«C’è chi segue le tendenze e chi le detta. Noi sappiamo da che parte stare: con umiltà, passione, impegno abbiamo lavorato per essere innovatori. E ne andiamo fieri». Con queste parole, Enrico Boerci, Presidente di BrianzAcque, ha inaugurato questa mattina, giovedì 20 febbraio, il nuovo cogeneratore ad alto rendimento di Monza.

Uno step importante per l’azienda leader in Italia per la depurazione dell’acqua, frutto della sinergia vincente con Acsm Agam, società che opera nel settore delle utilities. «Un lavoro realizzato in tempi record – precisa il Presidente Boerci – che ci insegna una cosa importante: fare rete tra aziende all’avanguardia e soggetti pubblici è la carta vincente».

Il cogeneratore, un modello per la Brianza e non solo

Il cogeneratore fornisce in maniera combinata energia elettrica e acqua calda: la prima viene utilizzata per alimentare le linee produttive del depuratore di San Rocco mentre, la seconda, induce calore alla rete di riscaldamento cittadino, gestito dalla multiutility. BrianzAcque e Acsm Agam, prima dell’inizio dei lavori, avevano stipulato uno specifico accordo con l’Amministrazione comunale di Monza all’insegna dell’efficienza, del risparmio energetico e della riduzione dell’impatto ambientale.

«Il cantiere – spiegano gli ingegneri – è durato 7 mesi. C’è stata una forte sinergia a livello industriale tra le due aziende, che ha portato alla giornata di oggi. Il cogeneratore è dotato di una potenza elettrica di 1550Kwe e produrrà circa 12.000.000 kWh all’anno, tanti quanti ne servirebbero per illuminare una città da 200 mila abitanti per 12 mesi. L’equivalente energia termica recuperata andrà invece ad implementare il teleriscaldamento di Monza, servendo 500 famiglie nei quartieri di San Rocco e Triante».

«Gli investimenti non sono mancati in questi anni – ha dichiarato il Presidente Boerci – ma nel 2019 ci siamo superati, è stato l’anno in cui abbiamo spinto di più: 36,5 milioni di euro in investimenti. Il cogeneratore ne è costato 4,6 milioni, un importo complessivo di manutenzione per un arco temporale di dieci anni. Abbiamo stimato due anni e mezzo per rientrare dalla spesa».

«Ho poco da aggiungere – ha continuato Paolo Busnelli, Presidente Acsm Agam. – Quando delle eccellenze si incontrano e decidono di investire risorse con trasparenza, fiducia e onestà questo è il risultato: vinciamo tutti. Oggi non possiamo che essere soddisfatti di quello che abbiamo fatto. E non ci fermiamo qui: sono già sul piatto nuove risorse».

«Possiamo parlare di modello Monza – ha dichiarato questa mattina Paolo Soldani, amministratore delegato di Acsm Agam – soprattutto per quanto riguarda la collaborazione vincente tra diversi enti, che potrebbe essere esportata in altre realtà. Il cogeneratore consente l’ulteriore efficientamento ed estensione del teleriscaldamento in città nel quale abbiamo già investito 5 milioni di euro e ne metteremo a terra altri 8».

Presenti anche il Presidente della Provincia e il Sindaco di Monza

Presenti all’inaugurazione di oggi anche il Presidente della Provincia, Luca Santambrogio e il Sindaco di Monza Dario Allevi.

«Monza è un bel modello da seguire  – ha esordito il Presidente Santambrogio – adesso la strada è segnata per tutta la provincia. BrianzAcque è riuscita a trasformare qualcosa che spesso è percepito dai cittadini come negativo da avere sul proprio territorio, in una risorsa importante. Continuare questa strada? Io dico di sì, sperando di partecipare ad altre 55 giornate così, in tutti i comuni della nostra provincia».

«Fatemi dire un’ultima cosa a cui tengo molto – ha concluso Boerci. – Non ce l’avremmo mai fatta senza tutte le donne e gli uomini che quotidianamente lavorano per BrianzAcque e Acsm Agam: questo è un successo che appartiene a tutti voi e va proprio a voi il mio ringraziamento più grande».

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Agnese Zappalà
Agnese Caterina Zappalà, classe 1993. Laureata in Musicologia e Beni Culturali tra Italia e Francia e diplomata all’ISPI di Milano in Affari Europei, adesso studio Storia Politica all’Università degli studi di Pavia. Mi piace scrivere, entrare a contatto con le persone e raccontare le storie che mi emozionano. Leggo tanto, soprattutto i grandi classici della letteratura. Una passione insana per il caffè, il cinema francese e lo shopping esagerato.


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"