31 Marzo 2020 Segnala una notizia
Teatro Nuovo Arcore, grande attesa per "Pesce d'Aprile" del 26 Febbraio

Teatro Nuovo Arcore, grande attesa per “Pesce d’Aprile” del 26 Febbraio

21 Febbraio 2020

In ottemperanza all’ordinanza della Regione della Lombardia il Teatro Nuovo di Arcore rimarrà chiuso da domenica 23 febbraio a domenica 1 marzo. Lo spettacolo teatrale ‘Pesce d’Aprile’ è rimandato a data da destinarsi.

Una storia vera, intima e toccante. Continua così la stagione di prosa del Teatro Nuovo di Arcore, con lo spettacolo “Pesce D’Aprile” che vedrà la presenza sul palco di Cesare Bocci, noto personaggio della serie televisiva “Montalbano” e Tiziana Foschi. La rappresentazione che andrà in scena il 26 febbraio alle 21.00, è il racconto di un grande amore che la malattia ha reso ancora più grande: un’esperienza reale e straordinaria di un uomo e di una donna che non si danno per vinti quando il destino sconvolge la loro esistenza.

In un’alternanza di situazioni dolorose, grottesche, a volte divertenti, si delineerà l’immagine di una donna prigioniera di un corpo che non le obbedisce più e che lotta per riconquistare la propria vita, con il suo uomo accanto. Una testimonianza diretta, capace di trasmettere quella forza che spesso manca nel quotidiano. Un racconto al quale si assiste con gli occhi lucidi e la risata improvvisa, a volte amara, altre volte liberatoria.

NON SOLO A TEATRO

Questo spettacolo ripercorre la storia reale, nuda e cruda di Cesare Bocci e Daniela Spada, che insieme hanno deciso di raccontare la loro vicenda privata prima con un romanzo autobiografico e successivamente portandolo in scena, grazie all’aiuto di Tiziana Foschi, loro grande amica, che darà voce a Daniela.

Il “pesce d’aprile” del 2000 non fu per loro uno scherzo ma un’atroce verità: il giorno in cui Daniela a una settimana dal parto della figlia Mia venne colpita da un ictus in seguito a un’embolia polmonare.

COSTO BIGLIETTI:

Settore A: 30 €
Settore B: 25 €
Settore C: 20 €

Maggiori informazioni sugli spettacoli sono disponibili sul sito www.cinemanuovoarcore.it e sulle pagine social Instagram e Facebook.

È possibile inoltre contattare questi numeri: 0396013531 oppure 3342486027

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Il corretto uso delle protezioni facciali. Il video che tutti stiamo guardando

In questo video si spiega in maniera semplice quali mascherine utilizzare e come utilizzarle. Anche nel caso si abbia una fornitura limitata o addirittura si abbia la disponibilità solo di una.

Monza, il parroco invocherà la protezione di San Gerardo

Nel frattempo alla stessa ora i tutti i sindaci d'Italia osserveranno un minuto di silenzio per le vittime. A Monza il numero dei deceduti è di 36.

Coronavirus, aggiornamenti dai comuni della Brianza. In provincia 2.362 casi positivi

I numeri della provincia brianzola confermano i trend e le curve dei giorni scorsi. A  Monza e Brianza si registrano complessivamente 2362 casi, con un incremento di 97 pazienti.

Coronavirus, 2.265 brianzoli sono positivi. Ecco gli aggiornamenti dai comuni

Si susseguono in queste ore i consueti messaggi di aggiornamento da parte dei sindaci per informare i propri concittadini circa la situazione di ricoveri, guarigioni e decessi.

ST di Agrate, primo decesso per COVID-19. I sindacati scrivono al Prefetto

C'è il primo decesso nell'azienda ST di Agrate Brianza. I sindacati chiedono adesso un chiarimento al Prefetto Palmisani: "L'azienda deve rimanere aperta?"