15 Agosto 2020 Segnala una notizia
"Pinuccia a mare": un angolo di Campania in Brianza

“Pinuccia a mare”: un angolo di Campania in Brianza

30 Gennaio 2020

“Da Pinuccia a mare cuciniamo con il cuore”. Sono le parole dello chef Giancarlo Tamburrino, che a Monza ha portato un angolo della sua terra natia, la Campania. Un po’ del suo cuore e tutto un bagaglio di esperienze. Un viaggio, più che altro, alla scoperta di sensazioni, di sapori e di ricordi. 

Quella di “Pinuccia a mare” è una cornice accogliente ed elegante, che ha un po’ il sapore del mare. Il profumo della sabbia. Un quadro, nel suo complesso, che rievoca un pacato senso di tranquillità.

E mentre la fame bussa alla porta, il menù a buon prezzo sotto al naso stuzzica un appetito sempre nuovo. Ingredienti freschi e genuini. Ogni giorno sempre diversi.

A tal proposito ricordiamo che ogni martedì Gianfranco delizierà i palati con la sua rubrica culinaria “Il martedì da Pinuccia a mare“. In questa prima puntata lo chef ci delizia preparando i paccheri con puntarelle baccalà e pomodorini. Quale sarà il prossimo piatto? Rimani aggiornato sulla pagina Facebook per scoprirlo

IL VIDEO

“La mia storia – racconta Giancarlo – inizia molti anni fa. Quando ancora ero piccolo e stavo scoprendo l’amore per la cucina“.  La scena è quella di un bambino di circa 8 anni che entra in cucina. Con la fantasia tipica di un infante, Giancarlo prende gli ingredienti ed inizia ad impastare la pizza accanto alla nonna e alla madre. Cucinare è un po’ come fare teatro: da uno spazio vuoto, tutta la magia ha inizio. “Prendevo una teglietta a parte – rievoca Giancarlo – e dentro ci mettevo l’impossibile, perfino la giardiniera. Dai primi esperimenti come pizzaiolo ho poi iniziato a fare i miei primi spaghetti e, all’età di 13 anni, è iniziata la mia carriera”. Prima come pasticcere. Poi come pizzaiolo. Poi, come aiuto cuoco dello chef Mattia Sarnataro, il suo primo maestro.

Da qui tutto ha inizio. L’esperienza con lo chef Sarnataro è stata un trampolino di lancio, dal quale Giancarlo si è tuffato navigando e nuotando e girando per il mondo con la voglia di imparare. Per raggiungere quella battigia dove creare il proprio ristorante.

Ogni esperienza che ho fatto – racconta Giancarlo – mi ha sempre lasciato qualcosa. Che fosse un ricordo e un sapore.Un’esperienza o un influsso. Capita spesso – precisa – che io abbia aggiunto una spezia conosciuta in un paese orientale ad una ricetta tipica della mia cucina, andando a stravolgere la mediterraneità di un piatto”. Quella di Giancarlo è una cucina viva. Immortale come quel teatro, che ogni giorno si mette in gioco. Si ridiscute e sperimenta qualcosa di nuovo.

“Giancarlo, cosa si assapora quando si assaggia un tuo piatto?” La domanda non è facile, ma è facile dare una risposta scontata. Lui, lo chef, ci pensa un attimo e poi risponde: “C’è il sapore dei miei ricordi. Dei rimproveri, quelli formativi che porto dentro di me come fossero le carezze più dolci. C’è il sapore della mia terra, la provincia di Caserta, dove c’è un forte rispetto per la materia prima e per l’ingrediente genuino”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Rientri dall’estero: nessun isolamento ma rigoroso rispetto norme igienico sanitarie

Nessun isolamento fiduciario per chi rientra da Spagna, Croazia, Grecia e Malta ma l'adozione rigorosa delle misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020.

Lombardia: 97 positivi e 258 tra guariti e dimessi

Aumentano guariti e dimessi (+258), a Cremona, Lodi e Sondrio 1 solo contagio.

Cesano. Un consigliere usa l’espressione ‘buon padre di famiglia’, Spadafora: “frase sessista”

Seppur normata, la frase in questione ha creato qualche polemica tra Lega e PD

Ospedale di Vimercate, chirurgia “su misura” a Ginecologia

Il modello consente non pochi benefici per la donna che si sottopone ad intervento, ma anche per la stessa organizzazione sanitaria dell’Ospedale.

Monza si prepara alla ripartenza. Al via i lavori nelle scuole e al teatro Manzoni

Una seduta di Giunta "calda" non solo per le temperature. Sul tavolo i due progetti finanziati dalla Legge Regionale 9/2020 per la ripresa economica post-Covid.