29 Luglio 2021 Segnala una notizia
Monza: rubata (di nuovo) la Ghost Bike dedicata a Matteo Trenti

Monza: rubata (di nuovo) la Ghost Bike dedicata a Matteo Trenti

9 Gennaio 2020

E’ successo di nuovo: è stata rubata la piccola bici bianca installata in via Azzone Visconti a Monza, in memoria di Matteo Trenti, il 16enne investito e ucciso nel 2015. E’ sparita nonostante la base di cemento alla quale era stata fissata.

Un atto vandalico inutile, vergognoso e fine a se stesso”, commentano con indignazione da Monza in Bici. La piccola Ghost Bike era stata posata dalla critical mass di Milano due mesi dopo il tragico incidente di Matteo Trenti, nel maggio del 2015. Iniziativa che aveva visto la partecipazione di centinaia di persone.

“Purtroppo quella bici bianca, monumento alle vittime della strada, non è mai stata rispettata – prosegue Massimo Benetti di Fiab Monza in Bici – ripetutamente vandalizzata (nel 2018 avevano rubato il sellino), è stata rubata almeno altre due volte. Ora decideremo se metterne una nuova”.

Foto di repertorio MBNews

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi