26 Luglio 2021 Segnala una notizia
Chiedeva passaggi in auto e poi derubava i malcapitati: invalida agli arresti domiciliari

Chiedeva passaggi in auto e poi derubava i malcapitati: invalida agli arresti domiciliari

13 Gennaio 2020

Aveva il vizietto di chiedere passaggi in auto e poi derubava i poveri malcapitati: è il modus operandi di una donna di 44 anni, invalida e non deambulante, che è finita agli arresti domiciliari, dopo aver tentato di acquistare dei vestiti con alcuni assegni rubati.

Sono stati i Carabinieri di Besana in Brianza a eseguire la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti della donna, ritenuta responsabile di 7 episodi di furto con destrezza e truffa.

Secondo le indagini dei militari, la 44enne era solita avvicinare le proprie vittime chiedendo loro un passaggio in auto o un aiuto per superare qualche ostacolo. In quei frangenti riusciva con destrezza ad impossessarsi degli effetti personali: portafogli, denaro contante, carte bancomat e libretti degli assegni.

La scoperta è avvenuta dopo che la donna con degli assegni precedentemente rubati, ha tentato di acquistare capi di abbigliamento per quasi 3.000 euro, in un negozio di Carate Brianza. Da lì l’intervento dei militari, che presso la sua abitazione hanno rinvenuto la refurtiva dei furti precedenti.

La donna si trova ora ristretta agli arresti domiciliari su disposizione del GIP del Tribunale di Monza.

Foto: Pixabay

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi