06 Giugno 2020 Segnala una notizia
Domande per le pensioni, Cgil MB: “Il Patronato Inca fornisce un supporto”

Domande per le pensioni, Cgil MB: “Il Patronato Inca fornisce un supporto”

14 Gennaio 2020

L’anno è appena iniziato, ma è già tempo di scadenze importanti. Il 10 gennaio 2020, infatti, era la data ultima per i dipendenti della scuola statale per rassegnare le dimissioni (clicca qui).

Il termine per la presentazione delle domande di cessazione da parte del personale a tempo indeterminato docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola, inizialmente previsto dal Ministero dell’Istruzione per il 30 dicembre 2019, era stato prorogato grazie all’intervento della Flc Cgil e delle altre organizzazioni sindacali della scuola. Che, almeno, sono riusciti ad ottenere di arrivare oltre le ultime vacanze di Natale.

Per chi voglia andare in pensione, però, non è finita qui. Se entro il 10 gennaio, infatti, i lavoratori del comparto scuola, per poter accedere alla pensione dal 1° settembre 2020, dovevano compilare la domanda per le dimissioni telematiche dal servizio attraverso la procedura web sul portale “Polis-istanze online”, ora devono presentare un’apposita domanda di pensione, sempre telematica, da inviare direttamente all’Inps.

Per questo secondo ed ultimo passaggio non è fissata alcuna perentoria scadenza. Ma, per non incorrere in errori e lungaggini, tra le modalità per presentare la domanda di pensione, c’è la possibilità di rivolgersi al Patronato per un’assistenza gratuita.

“Esaurita la caotica fase di invio delle domande di dimissioni, il Patronato Inca Brianza può essere di supporto per l’inoltro della domanda di pensione da inviare telematicamente all’Inps, ex Inpdap – spiega Davide Cappelletti (nella foto in alto), Direttore Provinciale del Patronato Inca Cgil Brianza – tramite il nostro sito è possibile inviare la richiesta di prenotazione per inoltrare la domanda di pensione”.

L’assistenza del sindacato, dunque, può essere un aiuto fondamentale. In molti tra i dipendenti della scuola statale interessati alle pensioni, infatti, non hanno immediatamente compreso la diversità, anche tempistica, tra la domanda di dimissioni dal servizio e la domanda di pensione.

D’altro canto la normativa previdenziale in Italia è sicuramente complessa. E, tra pensione di vecchiaia, pensione anticipata, Ape sociale, Quota 100, Opzione donna, non è facile districarsi. Né conoscere esattamente i requisiti pensionistici in vigore per il personale della scuola dall’1° settembre 2020 (Prospetto Cgil).

“La Legge di Bilancio di recente approvazione ha previsto la proroga al 31 dicembre 2019 dei requisiti validi per l’accesso alla pensione anticipata cosiddetta Opzione donna – chiarisce Cappelletti – solo per tale casistica viene posticipata al 29 febbraio 2020 la data entro cui il personale a tempo indeterminato delle istituzioni scolastiche e delle Istituzioni AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) può presentare domanda cartacea di cessazione dal servizio”.

“Vengono infine prorogati sino al 31 dicembre 2020 i benefici derivanti dall’Ape sociale – continua – ed essendo i termini per la maturazione dei requisiti per l’Ape sociale raggiungibili nel 2020, l’Inps dovrà riaprire la procedura per la certificazione dei requisiti”.

Tra gli ulteriori elementi di destabilizzazione sul fronte pensionistico c’è la difficoltà di aggiornamento dell’estratto conto dei dipendenti pubblici. “A causa di storici e cronici problemi legati agli estratti contributivi dei dipendenti pubblici, l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico sarà effettuato dalle sedi competenti dell’Inps entro il 29 maggio 2020 – afferma il Direttore Provinciale del Patronato Inca Cgil Brianza – è lo stesso Inps a fissare tale termine come riportato sul suo sito”.

“Sino a tale data non è escluso che i lavoratori e le lavoratrici del comparto scuola vivranno in una situazione di incertezza – continua – l’auspicio è che il Progetto nazionale Estratto conto dipendenti pubblici (Progetto ECO) (vedi qui) possa celermente e finalmente offrire anche ai dipendenti pubblici un estratto contributivo aggiornato e assolutamente fedele alla carriera lavorativa svolta”.

Intanto, in questi giorni, per restare in tema, lo Spi-Cgil di Monza e Brianza ha denunciato anomalie nell’erogazione delle pensioni. “In occasione del rinnovo pensioni del 2020, molti pensionati si trovano un importo di pensione diminuito anziché aumentato, su pensioni superiori a 1.539,03 (tre volte il minimo 2019) – spiega il sindacato – inoltre, si segnalano fantomatici ‘conguagli Irpef’, senza alcuna specifica da parte dell’Istituto”.

“Riteniamo in proposito che la Direzione Centrale dell’Inps – continua – debba essere molto più trasparente in occasione di variazioni di importo e specifiche di merito nei confronti dei pensionati che sono in continua agitazione e sconcertati ogni volta”. Insomma nel 2020 ci saranno sicuramente giorni intensi da vivere.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Filippo Panza
Sono nato nel 1980, anno di grandi eventi sportivi (Olimpiadi di Mosca, Europei di calcio), attentati terroristici (strage di Bologna), terremoti (Irpinia) e misteri ancora irrisolti (Ustica). Ma anche di libri (Il nome della Rosa) e film (Shining), che hanno fatto epoca. Con tanta carne a cuocere, forse era scritto nel mio destino che la curiosità sarebbe stato il motore della mia vita. E così da Benevento, la città che mi ha dato i natali, la passione per la conoscenza e la verità, declinate nel giornalismo, mi ha portato in giro per l’Italia. Da Salerno a Roma, da Napoli a Bologna, fino a Monza. Nel capoluogo della Brianza penso di aver trovato il luogo dove mettere la mia base (più o meno) definitiva e soddisfare la mia sete di scrittura, lettura, sport e tempo libero. Almeno fino a quando il richiamo di qualche Sirena, forse, non mi farà approdare ad altri lidi.


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

Vimercate, ultimo paziente Covid lascia la terapia intensiva. Ecco i dati di Regione Lombardia al 5 giugno

L'ultimo paziente ricoverato a Vimercate in terapia intensiva ha lasciato ieri il reparto.

Arcore, il poliambulatorio Med4you offre visite specialistiche senza liste di attesa

Nel centro polispecialistico prestano servizio 25 medici specializzati in diverse discipline. L'approccio nella gestione del paziente è multidisciplinare.

Monza, festa di San Gerardo “ridotta” e niente assembramenti

Meno bancarelle e una programmazione ridotta. Ecco come sarà la festa del compatrono di Monza, prevista per domani.

Rivendevano strumenti di terapia intensiva dell’ospedale: in manette un imprenditore di Barlassina e una farmacista

In manette una dirigente dell'area logistica della farmacia dell’ospedale di Saronno e un imprenditore di Barlassina: rivendevano illecitamente strumenti di terapia intensiva dell’ospedale di Saronno.