06 Giugno 2020 Segnala una notizia
Desio, dalle parole alle botte per un parcheggio: due uomini finiscono in ospedale

Desio, dalle parole alle botte per un parcheggio: due uomini finiscono in ospedale

14 Gennaio 2020

Sono passati dalle parole alle botte, per poi finire dritti in ospedale, tutto per un parcheggio: è la vicenda che ha visto protagonisti due uomini, un egiziano di 38 anni di Desio e un  senegalese di 29 residente a Sesto.

La lite verbale trascesa in rissa si è consumata a Desio: il senegalese, regolare sul territorio con un lavoro da frigorista, ha parcheggiato il suo furgone davanti ad una pizzeria d’asporto, in corso Italia. Quel parcheggio avrebbe voluto occuparlo anche l’egiziano, che lavora proprio per la pizzeria, ma non c’era sufficiente spazio per due veicoli.

Così i due uomini si sono dapprima presi a male parole, poi sono passati ai pugni. A un certo punto uno dei due ha preso un pezzo di legno usato in pizzeria e l’ha scagliato contro l’avversario. La storia poteva avere un epilogo peggiore, ma fortunatamente alcuni passanti, vista la situazione, hanno subito allertato le Forze dell’Ordine e il 118.

Sul posto sono prontamente intervenuti i Carabinieri della compagnia di Desio e un’ambulanza: i due sono stati condotti in ospedale in codice giallo.

Foto di repertorio MBNews

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Beatrice Elerdini
Giornalista per passione e professione, mi occupo ogni giorno di cronaca nera, politica, attualità, economia e musica. Amo viaggiare, per scoprire luoghi il più possibile sperduti e puri, sono attratta dalle macerie, perché è da lì che nascono le cose migliori. Adoro scorgere la verità in fondo agli occhi delle persone, trovare le loro cicatrici, gli amori, le delusioni e i riscatti. Tutto ciò che appare, ma anche ciò che non si vede è materia preziosa da raccontare. 'Scrivo da sempre e per sempre'. Sono profondamente empatica come ogni scrittore e giornalista deve essere e la mia vita non è che un vano riflesso di quella di tutti gli altri, che nelle parole, nude e crude, scorre impetuosa su un foglio vergine. Volete conoscermi meglio? Cercatemi sul web con nome e cognome!


Articoli più letti di oggi

Covid19 e trombosi. I ricercatori del San Gerardo di Monza scoprono il legame

Lo studio dell'Università Milano-Bicocca spiega come il virus potrebbe infettare direttamente la superficie interna dei vasi nei pazienti con complicanze trombotiche.

Vimercate, ultimo paziente Covid lascia la terapia intensiva. Ecco i dati di Regione Lombardia al 5 giugno

L'ultimo paziente ricoverato a Vimercate in terapia intensiva ha lasciato ieri il reparto.

Arcore, il poliambulatorio Med4you offre visite specialistiche senza liste di attesa

Nel centro polispecialistico prestano servizio 25 medici specializzati in diverse discipline. L'approccio nella gestione del paziente è multidisciplinare.

Monza, festa di San Gerardo “ridotta” e niente assembramenti

Meno bancarelle e una programmazione ridotta. Ecco come sarà la festa del compatrono di Monza, prevista per domani.

Rivendevano strumenti di terapia intensiva dell’ospedale: in manette un imprenditore di Barlassina e una farmacista

In manette una dirigente dell'area logistica della farmacia dell’ospedale di Saronno e un imprenditore di Barlassina: rivendevano illecitamente strumenti di terapia intensiva dell’ospedale di Saronno.