Quantcast
Qualità del Day Hospital Oncoematologico: un incontro con focus sui dati dell'Asst di Monza - MBNews
Salute

Qualità del Day Hospital Oncoematologico: un incontro con focus sui dati dell’Asst di Monza

I dati saranno presentati da Cittadinanzattiva - Tribunale per i Diritti del Malato il 31 gennaio presso l'ospedale San Gerardo.

ospedale-san-gerardo-nuovo-3-mb

Ottimi i tempi di accesso alle terapie erogate nei tempi previsti, ottimo rapporto tra pazienti ed operatori, contenute le attese all’interno del percorso di somministrazione delle terapie, molto buono l’orientamento e il supporto al paziente anche nella gestione degli aspetti burocratici. Ottimo livello di informatizzazione che garantisce un’organizzazione efficiente e il pressoché azzeramento dei tempi morti tra le varie fasi della somministrazione della terapia, a tutto vantaggio dei pazienti ma anche dell’efficienza stessa dell’intero servizio.

Questo quanto emerge dai dati raccolti durante il monitoraggio del DH Oncoematologico dell’ASST Monza. Se ne parlerà venerdì 31 gennaio p.v, alle ore 10, presso l’Auditorium E.M. Pogliani, dell’ASST Monza, Ospedale San Gerardo.

Cittadinanzattiva – Tribunale per i Diritti del Malato, presenterà i dati relativi al “Monitoraggio civico dei Day Hospital onco-ematologici”.

I dati che saranno presentati hanno come ambito di riferimento il territorio nazionale, con un approfondimento
specifico su quanto emerso relativamente all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Monza, che ha volontariamente aderito alla rilevazione.

“Dai dati raccolti emerge l’altissimo livello qualitativo del servizio offerto dall’ASST Monza. L’organizzazione del servizio e l’ottimizzazione dei tempi, sono aspetti fondamentali che impattano fortemente sulla qualità di vita dei pazienti” – così Paola Pelliciari, Coordinatore regionale del tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva della Lombardia -.

“Riuscire ad elaborare percorsi che riescano sempre più e meglio a coniugare gli aspetti eminentemente clinici con gli aspetti più direttamente legati alla vita quotidiana dei pazienti nei suoi vari snodi, significa trasformare il tempo di cura in tempo di vita, contribuire cioè a garantire ai pazienti quella pienezza di vita cui hanno diritto. Questo è il risultato più importante dell’impegno dell’ASST Monza”.

L’accessibilità e la fruibilità delle cure è un obiettivo importante almeno quanto la qualità delle cure stesse – sottolinea il Direttore generale della ASST di Monza Mario Alparone -. Per questo nella nostra strategia abbiamo voluto concentrarci sui percorsi di presa in carico e sull’attenzione alla gestione dei percorsi ospedalieri. Il fatto che questo venga riconosciuto da Cittadinanzattiva, che ringrazio nella persona della dottoressa Pelliciari, organizzazione in prima linea nella tutela dei diritti dei cittadini, è per noi motivo di particolare soddisfazione. Durante il convegno avremo anche modo di mettere in evidenza progetti tecnologici e di rete orientati a queste finalità come il software dedicato alla gestione del day hospital oncologico e il progetto Magna Charta che si propone di costruire una “carta unica dei servizi” che raccolga, in maniera univoca e di facile accessibilità per il paziente, l’elenco dei servizi presenti sul territorio”.

Il monitoraggio civico, svolto nel 2018 da Cittadinanzattiva in collaborazione con AIL, con il contributo non condizionato di Roche, all’interno di 46 Day Hospital Oncoematologici diffusi sul territorio nazionale, ha analizzato in particolare: la qualità e l’efficienza dell’organizzazione del percorso dei servizi e dell’assistenza offerti ai pazienti nei D.H., la tempestività nell’erogazione delle terapie, la capacità di garantire la continuità assistenziale tra ospedale e territorio, l’attenzione da parte delle strutture ai bisogni e ai diritti della persona e delle relative famiglie, con un focus specifico riservato al rispetto del tempo del paziente. Obiettivo dell’iniziativa è quello di avviare una riflessione sulle possibili azioni di miglioramento da attuare nell’organizzazione dei D.H. Oncoematologici.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare la Carta della qualità dei Day Hospital Onco– ematologici, realizzata da Cittadinanzattiva e AIL, finalizzata a sensibilizzare gli stakeholder verso standard di qualità elevati.

Più informazioni